Excel Foglio di calcolo


Una paura che spesso affligge chi lavora con Excel (e con gli altri applicativi di Office) è la possibilità di rimanere infettati da un virus di macro. Come il nome stesso fa capire, questi virus si avvalgono delle funzionalità del linguaggio Visual Basic for Application, con cui sono create le macro, per colpire e danneggiare i sistemi nei quali si insediano.

Quasi tutti gli antivirus rilevano e distruggono i virus da macro, ma per minimizzare i rischi potete adottare ulteriori precauzioni.

In Excel potete impostare tre diversi livelli di sicurezza. Il primo è quello ALTO, in cui l’esecuzione di macro è limitata solo a quelle firmate digitalmente.



Chi le esegue dovrà confermare che sono provenienti da fonte sicura; tutte le macro non firmate verranno disabilitate di default. Questo è il sistema più sicuro, ma potrebbe creare dei problemi se fosse necessario eseguire macro non firmate, ma non dannose per il sistema. Il secondo livello di protezione (attivo di default) è quello MEDIO: prima di eseguire macro provenienti da fonti sconosciute viene richiesta conferma. L’ultimo livello di protezione, BASSO, è invece da applicarsi quando i file provengano dallo stesso gruppo di lavoro.

Per modificare i livelli di protezione delle macro dovete fare clic su STRUMENTI/MACRO/PROTEZIONE; si aprirà la finestra di dialogo PROTEZIONE, nella quale potrete scegliere il livello da applicare. Se tale finestra  non fosse visibile e lavorate in rete, il problema potrebbe non essere tale: l’amministratore di rete ha la possibilità di disabilitare questa funzione per garantire la sicurezza della rete stessa. Cartelle e file predefiniti In Excel è possibile aprire in maniera automatica, all’avvio del programma, una specifica cartella di lavoro. La cosa è estremamente funzionale e semplice da fare: vi basterà trovare la posizione esatta della cartella XLSTART, solitamente situata in C:\DOCUMENTS AND SETTINGS\[NOME UTENTE]\DATI APPLICAZIONI\ MICROSOFT\EXCEL, e spostare in questa posizione i file o le cartelle da aprire di default con Excel.

Nel caso non voleste spostare fisicamente i file, vi basterà creare un collegamento agli stessi e spostarlo all’interno della cartella d’avvio di Excel. Per aprire di default un file con delle impostazioni ben precise, come ad esempio in sola lettura, la strada più breve è quella di creare un’icona nel desktop che permetta questa operazione.

Fate clic con il tasto destro in un’area libera della scrivania e scegliete la voce NUOVO/COLLEGAMENTO. Tramite il tasto SFOGLIA individuate il file EXCEL.EXE e create il collegamento.

Quindi fate clic sul tasto destro sopra all’icona del programma nel desktop e, dal menu contestuale, scegliete la voce PROPRIETÀ, selezionando poi la scheda COLLEGAMENTO. Digitate, nella casella di testo DESTINAZIONE, il percorso del file di Excel che volete aprire, ad esempio C:\FILEEXCELPERSONALI\MOVIMENTICC.XLS .Se volete che questo file si apra in modalità SOLA LETTURA anteponete al percorso completo il comando /R. In questo modo l’esempio precedente diverrebbe: /R C:\FILEEXCELPERSONALI- \MOVIMENTICC.XLS.

Invece, se volete che all’apertura Excel non carichi una cartella di lavoro vuota, vi basterà digitare nella casella di testo DESTINAZIONE la stringa /E. Al contrario, se volete cambiare la cartella che si apre di default utilizzando i comandi APRI o SALVA CON NOME, vi basterà fare clic sul percorso  STRUMENTI/OPZIONI, scegliere la cartella GENERALE e immettere il percorso del file d’avvio alla voce POSIZIONE FILE PREDEFINITO.

Primi passi di Excel

  1. Primi passi  di Excel
  2. Foglio di lavoro
  3. Righe Celle e Colonne
  4. Comandi Barra degli Strumenti
  5. Dati e Formule
  6. Operazioni di copia e spostamento
  7. Funzioni Predefinite
  8. Funzioni del foglio di lavoro
  9. Funzione Conta e Somma SE
  10. La formattazione condizionale
  11. Costruire un Grafico
  12. Filtri, intestazioni e piè di pagina
  13. Stampare Foglio di Calcolo
  14. Trucchi per personalizzare Excel