La schermata blu di Windows


La schermata blu di errore segnala un problema legato all’hardware, ai driver di periferica o alla corruzione di un file essenziale per il sistema operativo. In particolare, l’errore che ti appare è il sintomo di corruzione dell’hard disk, che può avere molte cause: un black-out o spegnimento imprevisto del PC, un problema di compatibilità delle memorie RAM, un guasto dell’hard disk o anche un virus informatico.

Il primo tentativo che puoi fare per ritornare alla normalità è la reinstallazione di Windows in modalità di ripristino del sistema. Hai bisogno del disco d’installazione del sistema operativo, che hai ricevuto assieme al computer o hai creato usando il programma preinstallato in fabbrica nell’ hard disk. Di solito appare l’invito a crearlo durante la prima accensione del computer, seguendo le istruzioni a video o contenute nel manuale d’istruzioni. Se non hai il disco di Windows devi chiederlo al servizio di assistenza del produttore del computer o del negozio da cui hai comperato il PC, ma preparati a pagarlo anche parecchie decine di euro. Inserisci il disco nel lettore e riavvia il computer, quindi premi il tasto per forzare l’avvio del PC da CD. Di solito è F10, ma in alcuni computer è F2 oppure un altro tasto indicato dalla scritta che appare sullo schermo.Problemi installazione windows xp



Se usi Windows Xp, alla prima richiesta di Windows rispondi di proseguire l’installazione, cioè non premere il tasto R per avviare il ripristino da linea di comando. Il setup ti mostrerà la licenza di Windows, che accetterai premendo il tasto F8. Dopo una pausa, se la corruzione dei file nell’hard disk non è troppo grave il setup ti chiederà di nuovo se vuoi riparare l’installazione di Windows presente nell’hard disk. Questa volta accetta l’offerta e attendi il ripristino del sistema operativo; al termine esegui la scansione del PC con un antivirus.

Se l’installazione di Windows in modalità di ripristino s’interrompe, tenta l’installazione in modalità standard, cancellando i dati contenuti nell’hard disk. Se per te sono importanti, prima di reinstallare Windows devi avviare il PC con un CD Live di Linux per accedere al contenuto del disco C e trasferire su un pen drive i file da mettere in salvo. Se l’installazione di Windows si interrompe di nuovo, la causa potrebbe essere un problema hardware o un’impostazione errata del setup del BIOS. Puoi fare un ultimo tentativo di recupero riavviando il PC e premendo la combinazione di tasti che avvia il setup del BIOS. Scegli la voce che controlla la modalità di funzionamento del controller SATA e modifica il suo valore: se è “AHCI” modificala in “Compatible”, e viceversa. Riavvia il computer e ritenta l’installazione di Windows.