VisualRoute Stradario Interattivo Italia


Se state pensando di fare una gita per visitare i musei di  Verona, avere installato sul vostro PC questo programma (realizzato da visualroute.it e distribuito da leaderspa.it Leader) è sicuramente utile, dato che fornisce una cartina completa della capitale, comprensiva di tutte le strade di comunicazione, sensi unici e vietati compresi.

Grazie a particolari funzioni avanzate, è possibile aggiungere direttamente sulle mappe propri appunti di viaggio ed eventuali indicazioni per terze persone che riceveranno la mappa. Anche qui sono disponibili il calcolo delle distanze, dei tempi di percorrenza e l’inserimento di tappe intermedie sul percorso. I sei livelli di zoom permettono un’ampia escursione delle mappe, visualizzando fin nei minimi particolari i dettagli dei percorsi.

L’interfaccia è particolarmente funzionale perché è possibile organizzare le diverse finestre a video secondo uno schema “a cascata”, una dietro l’altra, oppure a mosaico, visualizzando una parte di ognuna e occupando l’intero schermo disponibile.



Il programma permette inoltre di creare nuove viste della cartina e passare agilmente dalle une alle altre con un semplice clic del mouse. Tra le funzioni più interessanti vi è ovviamente la funzione “ricerca”, che integra anche il completamento automatico del nome della località nel caso questa sia già stata precedentemente visualizzata.

Con la funzione di calcolo delle distanze, particolarmente precisa, si è in grado di conoscere l’esatta lunghezza dei percorsi in metri o chilometri. Il calcolo viene effettuato in base alla linea più breve che collega le due località o attraverso la “spezzata” dell’itinerario scelto che, foto satellite mappa dei musei a Veronaopzionalmente, può essere evidenziato con colori differenti a seconda dei tratti.

Per raggiungere qualsiasi punto della mappa è utile servirsi del “localizzatore”, una finestra che contiene una cartina, in scala ridotta, del paese o della città, in cui si possono identificare le parti più significative e individuare facilmente le zone di proprio interesse.

Tra gli itinerari proposti è possibile scegliere quello ottimale sulla base di parametri personalizzati, quali, per esempio, le velocità medie che si desiderano tenere. Percorsi alternativi invece si genereranno semplicemente selezionando le strade che non sono state prese in considerazione dal programma.

Sulla cartina viene visualizzata una lista dei luoghi e degli incroci attraversati dal percorso, con l’indicazione del tipo di strada, della distanza in chilometri dal punto di partenza, del tempo impiegato, il consumo di benzina e il suo costo. Decisamente utile anche la funzione denominata “area d’influenza”: è in grado di trovare tutte le località a cui si può arrivare in un determinato tempo (ed entro una data distanza dal punto di partenza), sulla base delle velocità medie impostate dall’utente.

Lo Stradario Interattivo d’Italia è nel complesso un programma indicato anche per utenti con esigenze professionali, che non gradiscono, comunque, un’interfaccia troppo macchinosa.