Studiare con il computer


In queste pagine ci siamo messi nei panni degli studenti, cercando di capire quanto un computer possa essere di supporto mentre preparano la prima grande prova della loro vita.

Le risorse disponibili possono essere di due tipi:
programmi su CD-ROM e pagine Web.
Cominciamo dai primi. Immaginiamo, innanzitutto, di dover preparare una tesina, o un saggio, da presentare all’esame orale. Dal punto di vista tecnico non c’è molto da dire: si apre un nuovo documento con il programma di videoscrittura, si impostano titolo, margini, sommario, interlinea e tutto il resto (per questo leggete il relativo articolo: Come Creare dei modelli di testo utilizzando word ) e… si inizia a scrivere.
Già, ma cosa scrivere?
Anzitutto focalizziamo l’attenzione sui contenuti. Servono idee, spunti, informazioni e spiegazioni. Serve, quindi, una bella enciclopedia. Un’alternativa all’attesa del classico venditore porta a porta, è quella di recarsi in un negozio di software, o in un centro commerciale, e scegliere un’enciclopedia multimediale, su CD-ROM o su DVD.


La domanda è: serve davvero?
Non basta una classica enciclopedia cartacea?
A nostro avviso la versione per PC è utile e “appetibile”, soprattutto considerando che i costi dei prodotti multimediali sono di molto inferiori a quelli delle web-design-corsocorrispondenti opere cartacee. Un’enciclopedia di questo tipo offre certamente qualcosa in più: contributi audio e video, percorsi guidati multidisciplinari, tavole di approfondimento e via dicendo. Nonostante i produttori assicurino il funzionamento anche su PC datati, chi dispone di un vecchio computer con processore poco potente, può riscontrare problemi soprattutto nella riproduzione dei contributi multimediali. Tra i vari prodotti presenti sul mercato, abbiamo scelto di presentarvi l’edizione Rizzoli-Larousse, qui potete trovare il loro sito web rizzolilarousse.it una delle opere più complete e diffuse. Utili da questo punto di vista anche i CD-ROM tematici, come i classici della lettura su CD-ROM (per esempio la “Divina Commedia” e i “Promessi Sposi”, editi da Rizzoli) o le raccolte di più testi in versione elettronica (come Millelibri di Systems).
Sempre in tema di spunti e idee, anche la Rete può essere d’aiuto: non esiste argomento dello scibile umano che non sia trattato on-line; basta saper usare al meglio i motori di ricerca. Piuttosto l’attenzione va rivolta alla qualità dei testi che si trovano in Rete ma, soprattutto, fate attenzione all’attendibilità delle fonti.



Chiunque, di punto in bianco, può creare una pagina che tratta, per esempio, della nascita dell’Euro. Ma ha i titoli per farlo, per essere preso come punto di riferimento affidabile?

È per questo che consigliamo vivamente di consultare, prima di tutto, siti istituzionali. Per restare sull’esempio della moneta unica Europea, prima di tutto è d’obbligo rivolgersi ai siti ufficiali dell’Unione Europea, della Banca Centrale, del Ministero del Tesoro e via dicendo.

Un trucco: visitate sempre le pagine che raccolgono i link a risorse correlate, spesso risultano molto utili. Bene, avete iniziato a scrivere. Cos’altro può servire? Sicuramente dei dizionari: nonostante la vasta scelta in materia (ne esistono di molto specifici), sono indispensabili quello monolingue di italiano e quello dei sinonimi e contrari. Si presume che vi sia almeno un vocabolario cartaceo in ogni casa, perché acquistarne anche la versione su CD-ROM? Primo, per la praticità della consultazione: ogni programma di questo tipo prevede una semplice schermata di ricerca. Secondo, per la trasportabilità: sono utili soprattutto per chi prende armi e bagagli (per esempio un portatile) e si ritira a vita “monastica”, lontano da casa, per studiare.
Il problema può essere un altro: il supporto CD-ROM deve sempre essere inserito nell’apposito lettore, e può risultare scomodo alternare vocabolario, dizionario dei sinonimi e contrari ed enciclopedia, il tutto mentre avete aperto a video il documento a cui lavorate. Si rischia di perdere un sacco di tempo. Un consiglio, quindi: individuate le fonti e stampatele (oppure copiatele negli appunti di Windows o in un nuovo foglio di lavoro, pronte per la consultazione) e tenete nel lettore CD-ROM, o comunque a portata di mano, solo i vocabolari. Tra i vari prodotti disponibili, abbiamo concentrato la nostra attenzione sullo Zingarelli e sul danna.it. Com’è noto, le “seconde prove” della Maturità sono diverse a seconda del corso di studi. Abbiamo preso in considerazione, a titolo esemplificativo, i licei.

Gli studenti del “classico” dovranno affrontare la prova di latino: per loro proponiamo il Nomen, edito da Paravia. Per il liceo scientifico, invece, è prevista la prova di matematica: utile in questo caso il programma “10 e lode matematica” di Systems. Infine, per gli studenti del liceo linguistico è prevista una prova di lingua straniera: abbiamo scelto il Zanichelli, però sono disponibili anche quelli per il francese e il tedesco. In aggiunta, è possibili affidarsi a un ottimo corso di inglese, vale a dire “Talk to me” qui puoi approfondire un nostro articolo come migliorare la pronuncia in Inglese, in alternativa puoi scegliere un programma per la formazione online che prevede anche il riconoscimento vocale, al fine di esercitare e correggere la propria pronuncia. Un confronto più generale tra i corsi e i dizionari di inglese in CD-ROM.

Anche in questo caso vale la pena chiedersi quanto possano essere utili questi prodotti. Sicuramente, pur non sostituendo i vecchi e cari libri di testo, danno comunque un buon aiuto. Per esempio possono fornirvi ottimi esempi, esercizi da svolgere o la corretta pronuncia dei termini stranieri. Consigliati per chi ha realmente necessità (e soprattutto voglia…) di approfondire i temi che sta studiando.

Preparare la maturità on-line Il grande momento si avvicina. Ansia?
Fame nervosa?
Panico da “recupero del tempo perso”?

Niente paura, guardate quante risorse sono presenti in Internet per affrontare questa prova con successo e tranquillità! Partiamo dai “classici”. Siti ben curati, ricchi dal punto di vista contenutistico e realizzati solo per voi maturandi! Su guidamaturita.it potrete trovare testi riassuntivi sulle principali materie di studio, una guida con le recenti normative sulle nuove modalità di esame e la possibilità di confrontarvi con tanti altri candidati. Interessanti anche le bibliografie proposte, oltre ai libri guida per affrontare le prove scritte (questi ultimi in vendita).

Rimane un “must” per studenti liceali e non solo, il portale studenti.it. La navigazione interna è organizzata alla perfezione. Gli utenti iscritti, con i quali è possibile creare momenti di confronto, scambio e dialogo, sono moltissimi. Per scaricare appunti o per accedere a zone particolarmente preziose, dovrete iscrivervi. Ma, a giudicare dai contenuti, ne vale sicuramente la pena. Inoltre, Studenti.it ha messo a punto uno speciale strumento per tutti coloro che si apprestano ad affrontare l’esame di Stato; si chiama “Kit maturità” disponibile in cinque differenti versioni: umanistico, scientifico, linguistico, tecnico ed economico. Cosa contiene questo kit? Anzitutto un CDROM con centinaia di risorse indispensabili come temi, tracce per le tesine multidisciplinari, appunti e consigli dei tutor e infine una guida alla maturità, con le informazioni indispensabili sulle prove e qualche utile consiglio pratico.



 

Non dimenticate poi di fare una capatina nelle pagine ufficiali del sito istruzione.it

 La matematica vi causa sonni, convulsioni e strozzamenti di stomaco?

Fatevi dare una mano dal sito matematicaeliberaricerca.com, che, tra le tante risorse per affrontare la spinosa materia, ci ricorda che persino Russel affermava:

“La matematica è una scienza nella quale non si sa di cosa si parla e non si sa se le affermazioni che si fanno sono vere o false”.

Comunque, per dovere di cronaca, sappiate che anche Albert Einstein (sì, proprio lui, quello della teoria della relatività) fu bocciato in matematica…




Una buona risorsa in Internet è rappresentata anche dalle pagine amatoriali di navigatori che hanno avuto la (santa) pazienza di raccogliere temi e di suddividerli per categoria.

Ma lo studio, si sa, è anche e soprattutto una questione di metodo. Una volta appreso quello corretto, è inevitabile procedere più spediti verso la meta. Provate allora a seguire il breve corso. Utili per lo studio delle lingue straniere sono anche i comodi traduttori on-line; non sempre precisissimi.  Qualche esempio: logos.it, babelfish.com e il più utilizzato Google translator che consente di accedere a circa 73 lingue.

 

In ogni caso, in bocca al lupo e fateci sapere…