Sincronizzare audio e video in un DivX


Sincronizzare audio e video in un file avi gratis

Tempo stimato: 4 minuti (per un film di circa 110 minuti)
Programmi: Virtualdub MP3 Freeze

Tra voi e il vostro primo DivX ormai c’è di mezzo solo Virtualdub, l’insostituibile compagno di qualsiasi appassionato di file video digitale. Per questa guida è stata usata la versione MP3 Freeze (presso il sito, ossia una variante di quella originale scritta da Avery Lee, caratterizzata da alcuni miglioramenti per quanto riguarda la gestione delle colonne sonore in formato MP3 e con codifica VBR (Variable Bitrate).  Per prima cosa bisogna impostare sia il menu VIDEOsia quello AUDIO nella modalità DIRECT STREAM COPY,  dato che sia il primo sia il secondo sono già compressi secondo i parametri che avete stabilito in precedenza. Virtualdub in questo caso avrà il solo compito di  unire le due tracce audio e video per fare in modo che siano sincronizzate. Poiché al momento di calcolar  il bitrate era stato deciso di ottenere un DivX su due CD, Virtualdub servirà anche a questo scopo.

Sincronizzare audio e video

Ma  andiamo con ordine. Innanzitutto aprite il file AVI corrispondente al primo dei file VOB. Usate il comando OPEN VIDEO FILE  dal menu FILE. Ora selezionate, sempre dallo stesso menu, il comdando APPEND VIDEO SEGMENT per aprire e unire tutti gli altri file AVI Al termine di questa operazione fate nuovamente clic sul menu FILE,  ma questa volta scegliete la voce FILE INFORMATION Controllate i valori che sono riportati nella finestra AVI INFORMATION, in particolare quello relativo  alla riga # OF FRAMES (TIME). Visto che alla fine si dovrà tagliare il film in due, dividete il numero totale dei fotogrammi per due e annotatevi il valore (in caso sia decimale,   arrotondatelo per eccesso al primo numero intero). Ora, dal menu EDIT fate clic sul comando GOTO e, nel riquadro JUMP TO FRAME, trascrivete il numero  che avete appena calcolato Dopo aver fatto clic su OK la finestra di anteprima di Virtualdub conterrà l’immagine del fotogramma  corrispondente alla metà del film (anche la barra di avanzamento  della riproduzione sarà posizionata a metà). Se il taglio prescelto coincidesse con una scena che non volete interrompere “sul più bello”, utilizzate la console di controllo per spostarvi (al massimo di 200 fotogrammi)  in corrispondenza di un cambio di scena(sempre che sia possibile!).

Ora annotatevi il nuovo valore in fotogrammi. A questo punto bisogna caricare  il file MP3 con l’audio precedentemente estratto dal DVD. Per farlo, selezionate la voce MP3 dal menu  AUDIO e indicate il percorso dove si trova il file in questione(nell’esempio AUDIOIT.MP3). Sempre dal  menu AUDIO selezionate ora il comando INTERLEAVING.Nella relativa finestra verificate che sia attiva la  voce ENABLE AUDIO/VIDEO INTERLEAVING, sia il PRELOAD sia il campo INTERLEAVE AUDIO EVERY siano impostati correttamente L’area denominata AUDIO SKEW CORRECTION, invece, dovrà essere modificata solo qualora, al termine delle operazioni, la traccia dovesse risultare non sincronizzata con il video. Se per esempio vi accorgete che la bocca  dei protagonisti si muove con tre secondi di ritardo rispetto alla riproduzione del segnale audio, provate a inserire il valore 3.000 (è espresso in millisecondi) nel  campo DELAY AUDIO TRACK BY. Non si tratta del sistema più sofisticato per sincronizzare al meglio audio e video, ma all’occorrenza può rivelarsi davvero utile. In ogni caso, le possibilità di arrivare ad avere audio e video asincroni, seguendo la procedura fin qui descritta per copiare un DVD, sono davvero pochissime.


Occupiamoci ora del segnale video. Dal menu omonimo selezionate il comando FRAME RATE, avendo cura di impostare su NO CHANGE il primo riquadro dall’alto, su PROCESS ALL FRAMES quello  centrale e su NONE quello più in basso. Ora, dal menu FILE scegliete il comando SAVE SEGMENTED AVI. Nella finestra apparsa sul monitor indicate pe

rcorso e nome del vostro file AVI e ricordatevi anche di spuntare la casella LIMIT NUMBER OF VIDEO FRAMES PER SEGMENT TO, digitando nel relativo campo
il numero di fotogrammi annotato in precedenza e al quale si può far corrispondere l’interruzione tra primo e secondo tempo. A questo punto basta fare clic su OK per assistere alla creazione del vostro film DivX fatto e finito e pronto da masterizzare.  L’operazione viene ultimata in Virtualdub in poco tempo, quattro minuti nell’esempio