Scaricare gratis e installare nuovi font


Vi piacerebbe rendere più interessanti i vostri documenti?

La scelta dei font può davvero fare la differenza per quanto riguarda l’aspetto, lo stile e l’impressione che volete suscitare. Ogni computer è già dotato di un’ampia scelta di font, ma ne esistono molte migliaia di altri tipi, anche disponibili gratuitamente su Internet. Alcuni dei font che vedremo in  questo passo a passo sono stati creati da professionisti, altri sono stati sviluppati da amatori.

Alcuni sono strani e ridicoli (e sono quasi illeggibili), ma altri sono utili ed eleganti, e possono dare un tocco unico al vostro lavoro.



Una volta trovato un font di vostro gradimento (lo spieghiamo nel riquadro “Dove scaricare i font?”), salvatelo in una cartella del vostro sistema. I font sono solitamente piccoli Fontfile, e non richiedono molto tempo per essere scaricati, ma per risparmiare spazio vengono comunque compressi, di solito in formato ZIP. Questo significa che sarà necessario decomprimerli usando WinZip, ZipMagic o un altro programma simile.

Una volta terminato lo scaricamento del file, apritelo con un doppio clic. I font di tipo TrueType appaiono con estensione TTF.
Fate clic sul menu Start e andate a Impostazioni/Pannello di controllo. Fate doppio clic sull’icona “Carattere” e si aprirà una cartella contenente un’icona per ciascuno dei font installati sul PC.

Per aprirla, fateci doppio clic sopra.

All’interno della cartella Carattere, andate al menu File e selezionate “Installa nuovo tipo di carattere”. Nella finestra di dialogo che si apre, cercate il font desiderato che appare nella casella “Elenco tipi di carattere”. Evidenziatene il nome e fate clic su “OK”. Usando il pulsante “Seleziona Tutto”, che evidenzierà tutti i font della cartella, potete installarli tutti in una volta sola, se la cartella contiene più tipi di carattere.

Mettendo la spunta sulla casella “Copia i tipi di carattere nella cartella Fonts”, una copia dei font verrà creata nella cartella che contiene tutti i font; questo ridurrà la probabilità che un font vada perduto a causa di una cancellazione accidentale. Se invece non metterete la spunta in quella casella, nella cartella Fonts di Windows verrà creato solo un collegamento al file che avete scaricato.

 



Attenzione: installando un numero eccessivo di font rischiate di rallentare il sistema!

Dove scaricare i font?

Aprite il vostro motore di ricerca preferito e cercate le stringhe “Download fonts” o “Scarica font”.

Alcuni dei motori di ricerca più diffusi che hanno dato buoni risultati sono
Google Fonts dedica un archivio con Centinaia  font open-source ottimizzati per il web , Virgilio (www.virgilio.it) e Yahoo! (www.yahoo.it) tanto per citare altri 2 motori al caso non offrono lo stesso servizio offerta dalla casa di Mountain View . Alcuni di questi siti distribuiscono font professionali a pagamento. Per evitarli, aggiungete alla vostra ricerca parole come “free”, “freeware” o “gratis”.

In alternativa, fate una visita al sito font.html.it

In ultimo, state attenti ai dialer. Molti siti, con la promessa di regalare risorse gratuite (anche font, quindi), vi obbligano a collegarvi ai loro server tramite un apposito programma, che si rivela un costosissimo e truffaldino metodo per disconnettervi dal vostro provider e collegarvi tramite numeri a pagamento.




Un sito che permette di scaricare i font gratis  è 1001 free fonts , che si raggiunge all’indirizzo  1001freefonts.com I font di 1001 free fonts vengono disposti in ordine alfabetico o per categoria. Nella maggior pare dei casi i nomi, come Life in Space, Ozone e Handy Candy, non danno un’idea precisa del loro aspetto, perciò è meglio trovare i font che fanno al caso vostro frugando all’interno della lista. Nella maggior parte dei casi il nome del font è scritto con il font stesso. Un altro sito contenente molti font scaricabili gratuitamente è PC Fonts ( pcfonts.com). Contiene una collezione particolarmente buona di simboli eterogenei e di font gratuiti esclusivi, come Jolly Raunchy and Hursheys. Se preferite font meno particolari, sul sito di Microsoft (http://www.microsoft.com/typography/default.mspx) potrete scaricare alcuni dei più diffusi, come Arial, Comic Sans e Impact.

Ora potete riavviare il vostro PC e poi provare il nuovo font usando Word, Publisher o un qualsiasi altro programma che faccia uso di caratteri di scrittura, selezionando il font dal menu a tendina e provando a digitare qualcosa. Se non vi piace, scaricatene un altro: ce n’è veramente un’infinità tra cui scegliere.

 

suggerimentiFont: Tipo di carattere grafico, ovvero il disegno grafico di lettere, numeri e altri caratteri tipografici. Ogni font può avere diversi stili: grassetto, sottolineato, corsivo.

Un esempio di font molto comune è Times New Roman.

TrueType: Standard di font dai contorni geometricamente definiti e quindi scalabili: questa loro caratteristica ne permette la buona definizione di stampa per qualsiasi loro dimensione.

TTF: Estensione dei file che contengono i font TrueType. ZIP: Formato di archiviazione compressa di file. I file con estensione zip possono essere decompressi con programmi come WinZip.

Scrivere per il Web scelta del Font

Salvate i font

Se pensate di far circolare le vostre diapositive e avete utilizzato dei font particolari, che molto probabilmente non saranno installati sugli altri computer, dovete ricordarvi di accluderli alla presentazione. Prima di salvare, aprite il menu Strumenti/Opzioni, posizionatevi nella scheda Salva e mettete il segno di spunta a fianco della voce “Incorpora i caratteri TrueType”; quindi optate per incorporare “Solo i caratteri in uso”, in modo da ottenere un file di dimensioni ridotte. Fate clic su “OK” e procedete al salvataggio della presentazione come fate normalmente.