Ripristino dei database


Ripristino dei database di sistema

Ripristino dei database di sistemaLo stato del sistema viene sempre sottoposto interamente a backup tramite i backup completi. I dati di backup dello stato del sistema comprendono molti altri database. Poiché questi database sono elementi separati, possono essere ripristinati in modo selettivo, senza l’esecuzione di un ripristino completo dello stato del sistema. Gli elementi di database includono:

• Registri eventi
• Database Gestione archivi rimovibili
• Database Terminal Server
• Informazioni sulle quote
• Cataloghi di indicizzazione contenuto



Questi elementi possono essere ripristinati quando si esegue un’operazione di ripristino dei database di sistema. I database sono disponibili per il ripristino se sono stati installati e se sono stati sottoposti a backup.

 Per ripristinare i database di sistema

1. In CommCell Browser, fare clic con il pulsante destro del mouse sul set di backup che contiene i database di sistema da ripristinare, quindi fare clic su Restore System Databases.
2. Nella finestra di dialogo Restore System Databases Options, accettare le impostazioni predefinite o modificare le selezioni delle opzioni.
3. Scegliere OK. Galaxy avvia l’operazione di ripristino dello stato del sistema. Durante l’esecuzione del ripristino dei database, alcuni servizi possono interrompersi. Dopo il ripristino, controllare che lo stato di questi servizi ritorni in linea.

Ripristino di dati su un’unità di rete mappata

Galaxy permette di ripristinare i dati nelle unità di rete mappate di un computer client. I dati ripristinati assumono le caratteristiche di accesso della destinazione condivisa.

Prima di iniziare, notare che le unità di rete mappate sono presenti come directory condivise di Windows, ovvero come condivisioni, su un altro computer in rete. Per motivi di protezione dati, a queste condivisioni sono associati privilegi di accesso che stabiliscono chi può accedervi e i diritti corrispondenti. Se l’account Windows non dispone di privilegi per scrivere i dati nella condivisione, è necessario fornire il nome di accesso e la password di un account Windows che dispone di detti privilegi. Controllare che la condivisione di Windows in cui si intende ripristinare i dati sia accessibile come unità di rete mappata dal computer di destinazione.

 Per ripristinare i dati in un’unità di rete mappata

1. In CommCell Browser, fare clic con il pulsante destro del mouse sul set di backup con i dati che si desidera esplorare, quindi scegliere Browse Backup Data dal menu di scelta rapida.
2. Nella finestra di dialogo, selezionare le opzioni di ricerca che si desidera utilizzare.
3. Selezionare eventuali altre opzioni di esplorazione dalla finestra di dialogo.
4. Nella finestra Browse aprire la struttura del file system.
5. Nella finestra Browse, selezionare i file e/o le directory che si desidera ripristinare, quindi fare clic su Restore All Selected.
6. Nella finestra di dialogo selezionare le opzioni di ripristino che si desidera utilizzare.
7. Assicurarsi che il computer di destinazione sia quello dell’unità mappata e non quello della condivisione. Inoltre, se i dati non sono originati dall’unità mappata, immettere il percorso di destinazione a partire dalla lettera dell’unità mappata nel campo Restore to Same Paths, ad esempio H:\Vendite\Report mensili.
8. Per selezionare opzioni di ripristino aggiuntive, fare clic su Advanced e scegliere le opzioni desiderate nella finestra di dialogo.
9. Se non si possiede l’autorizzazione per modificare i dati nella condivisione in cui si ha intenzione di ripristinarli, selezionare Impersonate NT User nella finestra di dialogo Advanced Restore Option e fornire il nome di accesso e la password di un account Windows con le autorizzazioni richieste. In caso contrario, non sarà possibile ripristinare i dati nella condivisione selezionata. Se è possibile copiare o creare un file nella condivisione, si dovrebbe essere in grado di ripristinare i dati nella condivisione senza dover selezionare questa opzione. Se l’account utente è impostato come account utente di dominio, immettere un nome utente completo, ad esempio nome_dominio\nome_utente e la password.
10. Una volta selezionate le opzioni di ripristino, il sistema visualizza una barra di avanzamento e inizia il ripristino dei dati. Per monitorare la procedura di ripristino, osservare la barra di avanzamento.

Ripristino dati in Exchange Server

Per evitare problemi comuni, prima di iniziare controllare che il computer client sia acceso e che il backup del database di Exchange  Server sia stato completato correttamente.



Ripristino dei dati del database

Galaxy iDataAgent per Exchange Server permette di ripristinare i database di Exchange Server. Nella procedura seguente viene spiegato come ripristinare un database di Exchange  Server:

Avviso: nella procedura viene descritto come ripristinare il database di Exchange Server. Tale procedura è riportata a solo scopo informativo. Se non si desidera sovrascrivere il database esistente di Exchange Server con la versione di backup non effettuare questa procedura.

1. Disinstallare tutti gli archivi delle informazioni che verranno selezionati durante l’operazione di ripristino. Se si intende ripristinare l’intero server in cui è in esecuzione Exchange Server, disinstallare tutti gli archivi.
2. Se si intende ripristinare il database Servizio di gestione delle chiavi (KMS, Key Management Service), controllare che la directory dei dati di questo database sia vuota (in genere \Programmi\Exchsrvr\Kmsdata) e che il Servizio di gestione delle chiavi di Microsoft Exchange sia avviato.
3. Se si intende ripristinare il database Servizio di replica siti (SRS, Site Replication Service), controllare che nella cartella Exchsrvr/Srsdata non vi siano file *.ebd, *.log o *.chk e che il Servizio di replica siti di Microsoft Exchange sia avviato.
4. Dal menu Start, scegliere Programmi, quindi Galaxy e infine Galaxy CommCell Console for Java GUI.
5. Nella finestra CommCell Logon, effettuare l’accesso immettendo il nome utente e la password Galaxy.
6. Galaxy visualizza la finestra CommCell Console.
7. Dalla struttura CommCell Browser, fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona Exchange Database, quindi su Browse Backup Data.
8. Nella finestra di dialogo Browse Options, scegliere OK (se si stanno utilizzando le impostazioni predefinite).
9. Galaxy visualizza la finestra Browse, in cui sono riportati i database di Exchange Server che sono stati sottoposti a backup.
10. Nella finestra Browse, selezionare il database o i database che si desidera ripristinare.
11. Scegliere Restore All Selected.
12. Nella finestra di dialogo Restore Summary, utilizzare le impostazioni predefinite e ripristinare i dati nello stesso database di Exchange Server.
13. Per installare automaticamente gli archivi dopo il ripristino, selezionare l’opzione Mount database after restore. Tenere presente che quest’opzione è disattivata se per il ripristino sono stati selezionati solo i database Servizio di gestione delle chiavi o Servizio di replica siti. Non eseguire questo passo se non si ha intenzione di sovrascrivere gli archivi dei database di Exchange Server esistenti con le versioni del backup. Scegliere OK.
14. In Galaxy viene avviato il ripristino completo degli elementi selezionati il cui stato è indicato nella finestra Job Controller. Al termine del ripristino completo dei dati, viene visualizzato un messaggio di conferma. Scegliere OK per confermare la scelta.
15. Se si è scelto di ripristinare il database del Servizio di gestione delle chiavi di Microsoft Exchange, non dimenticare di interrompere e poi riavviare questo servizio al termine del ripristino.
16. Se si è scelto di ripristinare il database del Servizio di replica siti di Microsoft Exchange, non dimenticare di interrompere e poi riavviare questo servizio al termine del ripristino.

Ripristino dei dati in una cassetta postale di Exchange

Il software Galaxy per Exchange Mailbox permette di selezionare e ripristinare non solo cassette postali specifiche ma anche singoli messaggi. Nella seguente procedura viene utilizzata la funzione di esplorazione e ripristino per esplorare i dati della cassetta postale e ripristinare singoli messaggi.

• Per esplorare i dati della cassetta postale e ripristinare singole impostazioni
1. Dal menu Start, scegliere Programmi, quindi Galaxy e infine Galaxy CommCell Console for Java GUI.
2. Nella finestra CommCell Logon, effettuare l’accesso immettendo il nome utente e la password Galaxy.
3. Galaxy visualizza la finestra CommCell Console.
4. Nella struttura CommCell Browser, fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona Exchange Mailbox, quindi fare clic su Browse Default Backup Set.
5. Nella finestra di dialogo Browse Options, scegliere OK (se si stanno utilizzando le impostazioni predefinite).
6. Galaxy visualizza la finestra Browse, in cui sono riportate le cassette postali sottoposte a backup.
7. Nella finestra Browse, espandere la struttura della cassetta postale aprendo una cassetta postale di Exchange. Selezionare quindi i dati che si desidera ripristinare.
8. Scegliere Restore All Selected.
9. Nella finestra Restore Summary, scegliere OK per utilizzare le impostazioni predefinite e ripristinare i messaggi nella stessa cartella della cassetta postale. Galaxy aggiungerà questi messaggi alla cartella della cassetta postale. I messaggi originali non verranno sovrascritti.
10. In Galaxy viene avviato il ripristino completo degli elementi selezionati il cui stato è indicato nella finestra Job Controller. Dopo il ripristino dei messaggi, viene visualizzato un messaggio di conferma. Scegliere OK per confermare la scelta.
11. Per verificare se i messaggi sono stati effettivamente ripristinati, controllare che si trovino nella cartella della cassetta postale.




Ripristino dei dati in SQL Server

In questa sezione viene descritto come effettuare un ripristino in un diverso percorso di un database SQL Server nel computer client. Per evitare problemi comuni, prima di iniziare controllare che il computer client sia acceso e che il backup del database SQL Server sia stato completato correttamente.

Il software client Galaxy SQL Server permette di selezionare e ripristinare database specifici. Utilizzando la funzione di esplorazione e ripristino di Galaxy, è possibile esplorare i dati di un database e ripristinare un singolo database. Qui di seguito viene illustrata la procedura in cui si utilizza un backup del database Pubs di esempio. Per informazioni sulla modalità di backup di questo database, fare riferimento al modulo “Configurazione dei servizi avanzati di backup e ripristino per i centri dati basati su Windows”.

• Per ripristinare i dati da un database Pubs
1. In un computer in cui è installato CommCell Console, dal menu Start scegliere Programmi, quindi Galaxy e infine Galaxy CommCell Console for Java GUI.
2. Nella finestra CommCell Logon, effettuare l’accesso immettendo il nome utente e la password Galaxy.
3. Galaxy visualizza la finestra CommCell Console.
4. Nella struttura CommCell Browser, fare clic con il pulsante destro del mouse su SQL Server quindi fare clic su Browse SQL Server.
5. Nella finestra di dialogo Browse Option, scegliere OK per accettare le impostazioni predefinite.
6. Nella finestra Browse, fare clic su SQL Server instance. Quindi selezionare il database Pubs sottoposto precedentemente a backup.
7. Scegliere Restore All Selected.
8. Nella finestra SQL Database Restore Options , selezionare Restore tipo_di_database_Restore , quindi scegliere Recovery tipo_di_Recovery. Quindi fare clic su Advanced.
9. Nella finestra di dialogo Advanced SQL Restore Options, selezionare il database Pubs e immettere un nuovo nome. Tutte le istanze del nome Pubs nel campo Database vengono sostituite con il nuovo nome.
10. Cambiare il Database File Path per tutti i file Pubs scegliendo un altro percorso. Il percorso alternativo deve essere specificato prima del ripristino.
11. Scegliere OK per tornare allo schermo SQL Database Restore Options. Scegliere nuovamente OK.
12. In Galaxy viene avviato il ripristino completo del database Pubs nel percorso e nel database con il nuovo nome, il cui stato è indicato nella finestra Job Controller.
13. Al termine del ripristino, viene visualizzato un messaggio di operazione ultimata. Scegliere OK per chiudere la finestra.
14. Per verificare se il database Pubs è stato effettivamente ripristinato, aprire SQL Server Enterprise Manager e aggiornare l’elenco Databases. Sotto il nuovo nome dovrebbe comparire la nuova copia del database Pubs.