Requisiti hardware Windows 7


Requisiti Hardware per Windows 7

La tabella seguente mostra i requisiti hardware necessari per poter installare il nuovo sistema operativo di Microsoft a confronto.

Windows XPWindows VistaWindows Seven
Architettura32 e 64 bit32 e 64 bit32 bit64 bit
CPU300 Mhz o superiore1 Ghz o superiore1 Ghz o superiore
Memoria RAM128 MB1 GB o superiore1 GB o superiore2 GB o superiore
Spazio su hard disk1,5 GB20 GB16 GB20 GB
Scheda videoSuper VGA (800×600) o con risoluzione superioreDirectX 9 con WDDM 1.0 o superioreDirectX 9 con WDDM 1.0 o superiore
Per utilizzare le funzioni authoringMasterizzatore DVD-R/RWMasterizzatore DVD-R/RWMasterizzatore DVD-R/RW
Per utilizzare BitLockern.d.n.d.Trusted Platform Module (TPM) 1.2
Per utilizzare la modalità Windows XPn.d.n.d.1 GB di Ram e 15 GB di spazio addizionali, un processore capace di virtualizzazione hardware con Intel VT o AMD-V abilitati

Come accedere automaticamente o Registrati per un account utente in Windows 7
In un computer Windows 7 con appena un singolo utente, o solo un utente principale principale, anche se con più account utente, può essere più conveniente e più veloci se il tempo di boot di Windows 7 collega automaticamente o tronchi nel conto utente preferito.

Requisiti hardware Windows 7



Per impostazione predefinita, anche se solo un singolo account utente è definito o creato senza password dopo l’installazione di Windows 7, il sistema operativo automaticamente i segnali in o accede all’account utente’S desktop dopo l’avvio. Tuttavia, sulla creazione di account utente, o di assegnazione di credenziali di password, la schermata iniziale sarà visualizzata al posto, richiedendo all’utente di selezionare manualmente l’account utente per l’accesso. A volte, alcune applicazioni come VMWare può anche creare un nuovo utente, provocando Windows 7 per chiedere all’utente di collegarsi manualmente, nonostante il sistema è auto-login per tutto il tempo.
Ecco come configurare Windows 7 per accedere automaticamente al desktop, senza fare clic e senza digitare la password:
1. Fare clic sul pulsante Start e digitare il seguente comando nella casella Inizia ricerca: netplwiz
Poi, ha colpito il Inserisci chiave per aprire Advanced User Account applet del pannello di controllo.
Suggerimento: in alternativa, premere Win + R chiave per aprire la finestra di dialogo Esegui e digitare legacy controllo userpasswords di comando.
2. Assicurarsi che il Utenti scheda è selezionata.
3. Deselezionare e deselezionare la casella di controllo Gli utenti devono inserire un nome utente e password da utilizzare questo computer opzione.
4. Clicca su OK o Applica pulsante.
5. Nel “accedere automaticamente” finestra di dialogo, immettere il nome utente e la password che vuole essere utilizzato per accedere automaticamente a Windows 7.
Suggerimento: se l’account utente non ha password associata, basta lasciare vuoto il campo password.
6. Fare clic sul pulsante OK.
Windows 7 sarà automaticamente accedere al sistema da ora in poi.

Cancellare la cache DNS del computer (flush DNS cache)
I nomi a dominio (ad esempio www.google.it) vengono risolti in indirizzi IP dai server DNS. Ogni volta quindi che scriviamo www.google.it sulla barra dell’indirizzo del nostro browser la stringa www.google.it viene tradotta in un numero (indirizzo IP) che identifica il computer a cui il nostro browser deve connettersi per ricavare le informazioni di cui ha bisogno per visualizzare la pagina web richiesta.
Per velocizzare questo processo i risultati delle richieste vengono registrati in una memoria tampone o cache.
A volte però, per diverse ragioni, vogliamo poter ricavare risultati aggiornati e per fare questo dobbiamo, come prima cosa, cancellare la cache DNS interna del nostro computer.
Windows
1. avviare l’applicazione “Prompt dei comandi” dal menù “Start”>”Accessori”
2. eseguire il comando
C:\>ipconfig /flushdns
Nota: in Windows Vista, per poter eseguire questo comando, bisogna avviare la console come amministratore cliccando sul tasto destro sull’icona dell’applicazione “Prompt dei comandi” e selezionando “Esegui come amministratore”
Mac OS X
1. avviare l’applicazione “Terminal”
2. eseguire il comando
lookupd -flushcache
oppure, per le versioni di sistema maggiori della 10.5.1, il comando
dscacheutil -flushcache
Linux
1. aprire un terminale
2. eseguire il comando
/etc/init.d/nscd restart
per riavviare il servizio nscd responsabile del caching dei record DNS

Utilizzare più di 3,25 Gb quando ci sono 4 Gb di ram installati
Ho letto che la versione a 64 bit di Windows 7 può utilizzare più di 4 Gb di Ram. Dunque ho installato Windows 7 64 bit. Ma il sistema operativo vede solo 3,25 Gb dei 4 Gb installati nel mio computer, proprio come faceva Windows XP. Perchè accade ciò? Devo installare qualcos’altro?
I sistemi operativi a 64 bit possono utilizzare ben più di 4 Gb.

In Windows 7, forse per ragioni di compatibilità, Microsoft ha impostato una sorta di blocco, che limita l’utilizzo della memoria ai medesimi valori di windows XP. Il problema però è di facile soluzione: per prima cosa accedere al BIOS del computer subito dopo l’accensione del computer.

Andare in Advanced Chipset Setup e cercare la voce Memory Remap Feature. Verificare che sia impostata su Enabled. Il nome esatto delle voci può variare di poco in base al produttore della scheda madre. Poi salvare le impostazioni e caricare Windows 7. Aprire il menu Start e digitare il comando “msconfig” nella casella di ricerca. Nella lista dei risultati fare clic sulla voce omonima e, nella finestra che appare, passare alla scheda Opzione di avvio. Fare click sul pulsante Opzioni avanzate, rimuovere il segno di spunta accanto alla voce Memoria Max, ed è fatta.