Reinstallazione di Windows Xp


Come comunicato dalla stessa Microsoft  dopo l’8 aprile 2014 il supporto tecnico per Windows XP non sarà più disponibile, inclusi gli aggiornamenti automatici per la sicurezza che ti aiutano a proteggere il tuo PC.

Cosa significa fine supporto cosa succede dopo ?

ripristino di Windows XPIl tuo computer funzionerà comunque, ma potrebbe diventare più vulnerabile ai rischi per la sicurezza e ai virus.



Se proprio non vi sentite pronti al passaggio del nuovo sistema operativo, perchè il vostro hardware non supporta versioni superiori, potete sempre  reinstallare sul vostro desktop Windows Xp con Service Pack 2, ecco come fare ad installare di nuovo il sistema senza perdere i miei dati.

Supponiamo che non riesci più ad avviare il computer, potresti avere già perso alcuni dei tuoi dati: l’hard disk potrebbe avere difetti di funzionamento, oppure un virus potrebbe  avere cancellato file e cartelle. È per questo motivo che devi sempre fare una copia di riserva dei dati su un pen drive, su DVD o usando un hard disk esterno: ti sarà utilissima in casi come quello che stai affrontando. Ora puoi solo tentare di ridurre al minimo i dati persi, eseguendo la reinstallazione di Windows Xp nella modalità speciale chiamata “di ripristino”.

Inserisci il CD di Windows nel lettore, poi riavvia il computer. Se ti appare il messaggio “Premere un tasto per avviare da CD”, premi la barra spaziatrice e attendi il caricamento del setup di Windows. Se il PC tenta di avviarsi da hard disk, premi il tasto di reset e poi premi più volte il tasto che richiama il menu di scelta della periferica di avvio: di solito è F12. Se proprio non riesci ad avviare il PC dal CD-ROM di Windows, premi di nuovo il pulsante di reset e premi il tasto per entrare nel programma di setup del BIOS, che di solito è CANC, F2 o F10. Richiama la pagina del setup chiamata “Boot options” oppure “Boot priority” e modifica l’elenco delle priorità di avvio in modo che il primo elemento sia il CD-ROM, seguito dall’hard disk; premi F10 per salvare le modifiche e uscire dal setup del BIOS.

Se il PC non riconosce il disco di Windows e tenta di nuovo di avviarsi da hard disk prova a cambiare il disco o il lettore CDROM, che potrebbero essere danneggiati. Il setup di Windows Xp inizia mostrando una schermata blu che propone di premere il tasto R per ripristinare il sistema. Rifiuta l’invito e prosegui il setup di Windows fino a quando sullo schermo appaiono le condizioni di licenza: approvale premendo il tasto F8. Il setup a questo punto esegue il controllo dell’hard disk. Se mostra il messaggio di hard disk non trovato, premi il tasto di reset, poi il tasto per richiamare il setup del Bios.

Qui devi impostare l’interfaccia per dischi Sata nella modalità IDE o compatibile. Salva la modifica premendo F10 e prova a riavviare Windows, che potrebbe riprendere a  funzionare regolarmente senza bisogno di eseguire il ripristino. Se Windows non si riavvia, ripeti il setup. Ora dovrebbe trovare l’hard disk, ma se fosse ancora inaccessibile consulta il manuale della scheda madre per spostare il suo cavo dati su un connettore comandato dal controller integrato nel chipset. Se il disco è un modello ad alte prestazioni che deve per forza essere collegato a un controller SCISI, SAS o RAID, prepara e utilizza il floppy disk dei driver.

Questa è un’opzione avanzata del setup descritta dal manuale del controller o della scheda madre. Se il disco è riconosciuto e non è guasto, il setup di Windows ti informa di aver trovato un’installazione di Windows precedente, che puoi riparare premendo il tasto R. Accetta l’invito e premi R, poi attendi il caricamento dei file di Windows. Se hai installato Internet Explorer 8, potresti ricevere la richiesta di inserire una ventina di file che riguardano questa versione del browser Web e che non sono nel CD-ROM di setup di Windows. Fai sempre clic sul pulsante per ignorare il file e proseguire il setup: potrai reinstallare Internet Explorer 7 oppure 8 quando la procedura di installazione sarà finita.



 

Al termine della reinstallazione di Windows il Desktop, la cartella Documenti, la posta elettronica e il menu Start potrebbero essere vuoti. Niente panico: i tuoi file non sono stati cancellati dal setup, ma solo archiviati in una cartella che si trova all’interno dell’unità C. Nella cartella “Documents and settings” trovi una sottocartella per ciascuno degli utenti del computer; alcune sono inaccessibili e corrispondono alle cartelle personalizzate del tuo vecchio utente Windows che era attivo prima della reinstallazione.

Apri il Pannello di controllo e fai doppio clic sull’icona “Opzioni cartella”, quindi nella scheda Visualizzazione togli il segno di spunta da “Utilizza condivisione dei file semplice”; metti il segno di spunta in “Visualizza file e cartelle nascoste”. Ora fai clic destro sull’icona della cartella inaccessibile e scegli la voce Proprietà, vai alla scheda Protezione e fai clic su “Avanzate”. Visualizza la scheda Proprietario, seleziona il tuo utente e metti il segno di spunta nella casella Sostituisci proprietario in sottocontenitori ed oggetti, quindi fai clic su “OK” e attendi il completamento dell’operazione. Chiudi la finestra delle proprietà della cartella: ora puoi aprirla e recuperare i tuoi documenti e le icone dei programmi che si trovano nella cartella Menu Avvio.

La posta si trova all’interno di una delle cartelle di sistema nascoste, per scoprire come fare a ripristinarla.