Differenza tra Agente Assicurativo e Broker


Devo fare cambiare assicurazione auto, per risparmiare a chi devo rivolgermi ad un agente assicurativo o un broker ?

L’agente assicurativo è monomandatario mentre il broker ha più mandati con diverse compagnie.
Per diventare agente vai presso qualche agenzia di assicurazione e inizia a farti le ossa (vedi se ti piace innanzitutto) e poi puoi diventare subagente.



Per cominciare è necessario sostenere un esame di idoneità organizzato dall’Isvap (Istituto superiore di vigilanza sulle assicurazioni private, tel. 06421331, http://www.isvap.it). L’esame, scritto e orale, avviene una volta all’anno a Roma e può essere sostenuto anche da chi ha solo un diploma. Ovviamente, poiché si tratta di una prova difficile e molto tecnica (vengono chieste nozioni di economia, giurisprudenza, valutazione dei rischi e così via), una laurea in uno di questi campi aiuta.

Non solo: poiché il mercato richiede personale altamente qualificato, l’Aiba ha creato l’Accademia di brokeraggio assicurativo che propone un master aperto a tutti: ha l’obiettivo di creare professionisti competenti e specializzati nell’analisi, nella gestione, nel trattamento dei rischi e nelle relative coperture. I corsi sono annuali: non si sa ancora quando cominceranno i prossimi, ma le date saranno comunque pubblicate il prima possibile sul sito dell’Aiba.


Una volta superato l’esame il broker può aprire uno studio e fare il libero professionista. I guadagni variano a seconda della sua abilità: questo professionista infatti percepisce una provvigione dalla compagnia sui premi che gestisce, che può variare dal 15 al 20 per cento. In alternativa c’è la possibilità di lavorare in una delle società di brokeraggio presenti sul mercato: qui i contratti sono quelli del commercio.

L’agente opera per la compagnia e per questa cerca clienti.
Il broker opera su mandato del cliente e per questo cerca la miglior compagnia