Programmi gratis per il recupero delle password


Prendiamo in considerazione le applicazioni Microsoft Office. Da tempo questi programmi consentono agli utenti di proteggere i contenuti dei documenti applicando un blocco tramite password; a seconda delle impostazioni selezionate, il file può richiedere una password per la visualizzazione oppure per l’inserimento di modifiche. Anche programmi come WinZip e WinRAR possono limitare l’accesso ai propri archivi dando la possibilità agli utenti di inserire una password per la decompressione del file.

In questo casi, l’unico modo per riguadagnare l’accesso alle informazioni protette, è servirsi di un programma specifico di ricerca di password. In Internet è piuttosto semplice reperire software di questo tipo, la maggior parte è a pagamento, ma ne esistono anche alcuni gratuiti. Un programma di ricerca di password funziona in modo molto semplice, sfruttando le enormi capacità di calcolo dei computer moderni. Questi software si limitano a generare combinazioni di lettere e numeri in ordine alfabetico, finché la password non viene giocoforza trovata.

Conoscendo qualche informazione sulla password (per esempio se è composta solo di parole o anche di numeri, o ancora se alcune lettere sono maiuscole o meno), è anche possibile limitare la ricerca, riducendo considerevolmente i tempi di recupero. In teoria un programma di questo tipo è in grado di scoprire qualunque password, ma a conti fatti i tempi di ricerca di parole composte da più di 7 o 8 caratteri si dilatano talmente tanto da renderne un po’ scomodo l’utilizzo.



Naturalmente, questo limite è legato a doppio filo alla potenza del computer. I siti principali da cui è possibile scaricare questi programmi sono due:  lostpassword.com e elcomsoft.com. Il primo, in particolare, presenta una lunga lista di programmi supportati (li potete visualizzare nella colonna destra della pagina principale del sito): basta fare clic su uno di essi per avere accesso a un software specifico per il recupero delle parole d’ordine da quel programma.

Nel sito di ElcomSoft, invece selezionate la voce “Password Recovery Software”, presente tra i “Products”. I programmi a pagamento qui disponibili sono distribuiti sotto forma di demo e limitano il recupero alle sole password di due, tre, quattro o cinque caratteri (l’utilità pratica è quindi nulla, in caso di urgenza). I programmi gratuiti Sulla Rete sono anche reperibili alcuni programmi gratuiti per il recupero di password, in particolare segnaliamo Mail PassView di NirSoft (nirsoft.net) che, subito dopo l’avvio, mostra tutte le password degli account di posta elettronica (supporta i principali programmi tra cui Outlook Express, Microsoft Outlook, Eudora, Gmail, Netscape, Tunderbird…).

Inoltre vi segnaliamo Free Word and Excel Password Recovery Wizard (freewordexcelpassword.com), in grado di scoprire le password di file di Word ed Excel fino a 8 caratteri. Dedichiamo a questo programma una breve guida. Avviate il programma e selezionate la scheda “Select File”, premete il pulsante “Select a file” e cercate nel vostro disco fisso il file di cui vi siete dimenticati la password. Attenzione a impostare nella finestra di ricerca il tipo di file corretto tra “Excel Files” e “Word Files”.

Avrete la possibilità di scegliere se effettuare un Dictionary recovery” o un “Brute force recovery”. Nel primo caso bisogna indicare al programma la posizione di un file dizionario DIC o TXT. File di questo tipo sono reperibili in Internet e un semplice dizionario di inglese è addirittura compreso nelle demo dei programmi ElcomSoft. Una volta indicata la posizione del password persa,recupero passworddizionario, Word and Excel Recovery Wizard userà come password tutte le parole del dizionario, fino a trovare quella corretta.

Questo metodo di ricerca è molto vantaggioso quando si è certi che la password sia una parola di senso compiuto. Per effettuare la”Dictionary recovery” selezionate la scheda omonima, premete il pulsante “Select dictionary” e cercate nel disco fisso un file dizionario, quindi spuntate le opzioni che volete includere nella ricerca (“Lower case” e “Upper case” indicano, rispettivamente, maiuscolo e minuscolo) e premete “Go”.

A differenza del “Dictionary recovery”, che esegue una ricerca mirata sulle parole di un dizionario, il “Brute force recovery” si limita a provare tutte le combinazioni di lettere possibili, fino a trovare inevitabilmente quella corretta. Per usare questo metodo di ricerca aprite la scheda “Brute force recovery”, selezionate per il campo Characters l’opzione che ritenete più opportuna, quindi nelle caselle From e To inserite il numero di lettere da cui ritenete sia composta la parola d’ordine (per esempio da 1 a 5 lettere).

A questo punto premete il pulsante Go. Word and Excel Recovery Wizard permette di eseguire ricerche di parole composte al massimo di 8 lettere, questo limite è dettato dall’eccessivo dilatarsi dei tempi di ricerca per le password più grandi. Situazioni critiche Quando i metodi e i programmi per il recupero di password non riescono a recuperare la parola d’ordine dimenticata, magari a causa dell’eccessiva lunghezza della stessa, non rimane che rivolgersi a siti Internet ancora più specifici, come decryptum.com. Decryptum offre un servizio a pagamento di apertura di file di Word ed Excel protetti da password di qualunque lunghezza; in pratica il sito utilizza un programma che riesce a “sproteggere” un file senza usare la password, proprio per questa ragione i tempi dell’operazione sono molto rapidi. Infine, ancora più grave potrebbe essere la perdita della password di sistema di Windows, magari a causa di un lungo periodo di inattività. In questi casi ci si può rivolgere al sito di Passware lostpassword.com: selezionando nella colonna a destra “Windows”, si può accedere alla pagina di un software specifico per la cancellazione delle password degli account utente di Windows. Per ottenere tale risultato bastano il disco di installazione del sistema operativo e una periferica di avvio del sistema, anche USB.

Sfortunatamente un’operazione di questo tipo (successo garantito al 100%) costa 195 dollari (circa 155 euro), quindi è consigliabile utilizzarlo solo in casi di estrema importanza.



suggerimenti7 consigli per scegliere le password

• Evitate di usare password casuali che difficilmente potete ricordare. Tuttavia non affidatevi a semplici parole di senso compiuto;cercate di utilizzare sequenze di lettere prese tra le iniziali di un passo di un libro.

•  Appuntate le password che potreste dimenticare. Attenzione,però!  Tenete queste informazioni lontane dal computer.Stampate e conservate le e-mail inviate da provider di posta e siti Internet.

• Controllate se il programma o il sito Internet cui si riferisce una password offre un qualche sistema di recupero della stessa;se sì,compilate la sezione apposita con dati corretti e non dimenticate di utilizzarla prima di rivolgervi ad altri sistemi. •Se non ricordate bene cosa si nasconde sotto gli asterischi che proteggono una password,non cancellateli per accertarvi che la parola che avete in mente sia corretta,bensì provate a recuperarla con un programma come Asterisk Key.

•Se normalmente non utilizzate password composte anche di numeri o scritte con più caratteri in maiuscolo.Ricordatevi di impostare le opzioni di un programma di ricerca password di conseguenza.

• Ricordate che,in caso di smarrimento,è molto più semplice ritrovare parole d’ordine composte di 4 o 5 caratteri.Questo consiglio vale per i file sul vostro computer.Le password d’accesso a servizi on-line più lunghe sono,meglio è!




• Non tutte le password sono recuperabili!…in alcuni casi verrebbe da dire:“Per fortuna”.Meglio chiedere ai gestori di un servizio di poter creare un nuovo account che vedere utilizzare il proprio da estranei.

Glossario dei Termini citati in questa pagina

Account L’account è l’insieme dei dati che identificano un utente,permettendogli un accesso personalizzato a un servizio. Tradizionalmente un account è costituito da nome utente e password.

Archivio È così chiamato il file compresso in formato ZIP o RAR (o altro formato) contenente documenti.

Browser Programma per la navigazione nel Web. Il significato della parola “browser”,tuttavia,è più curioso: i browser sono le persone che trascorrono il loro tempo in libreria leggendo i libri senza acquistarli.

Login Con login (log in) si intende la procedura di connessione a un servizio on-line mediante l’inserimento dei dati del proprio account.

Word list Letteralmente “Lista di parole”sono raccolte di parole in formato DIC o TXT utilizzate come base per la ricerca delle parole chiave di senso compiuto.