Programma di editing video Pinnacle


programma di editing video di livello professionale che garantisce grande facilità d’uso grazie a un’interfaccia simile a quella Windows e alla possibilità di personalizzare ampiamente sia gli strumenti sia l’ambiente

Pinnacle All HollywoodFinora i software di montaggio video potevano contare su elevate potenzialità, ma anche sull’interfaccia non particolarmente amichevole, e la facilità d’uso era una prerogativa degli applicativi non di livello professionale.

Pinnacle ha combinato entrambe le caratteristiche in Edition 5, la nuova versione del programma di editing video destinato sia all’ambito amatoriale sia a quello professionale che offre numerose funzioni e la possibilità di personalizzare ampiamente l’aspetto e gli strumenti dell’applicativo.



Oltre alla versione in prova, è disponibile anche nell’edizione PRO, destinata a un’utenza di più alto livello poiché dispone di scheda grafica AGP ottimizzata per realizzare gli effetti video in tempo reale, di adattatore per le connessioni analogiche in entrata e in uscita e della possibilità di visualizzare l’anteprima direttamente sulla TV.

Dal punto di vista software non esistono  differenze tra le due versioni, perciò in entrambi i casi è presente l’innovativa interfaccia che riproduce l’ambiente di lavoro di Windows. E’ infatti strutturata in una barra di dialogo inferiore che ospita il pulsante AVVIO (del tutto simile a quello START) che ospita i collegamenti agli strumenti, ai progetti e al pannello di controllo per configurare il software.

Sempre sulla barra sono visualizzate anche le informazioni fondamentali, come il frame rate del filmato, i controlli audio e l’accesso rapido alle diverse modalità di visualizzazione. Oltre alla classica interfaccia basata sulla timeline e sulle finestre di anteprima, è possibile sceglierne una più amichevole che ricalca il desktop di Windows.

Posizionando sulla scrivania gli spezzoni video nell’ordine preferito si effettua già  una prima operazione di montaggio, a questo punto l’anteprima mostra il filmato in base alla sequenza scelta e mediante semplici operazioni di trascinamento si possono inserire transazioni, effetti speciali, titoli e colonne sonore. In questo modo con un procedimento intuitivo e veloce si possono costruire filmati di buon livello, ma per sfruttare appieno le potenzialità di Edition 5 è necessario servirsi della timeline, che danno accesso a un ambiente più professionale.

EFFETTO DI TRANSIZIONE
L’interfaccia e le transazioni (circa mille) sono completamente personalizzabili per  adattare alle proprie esigenze l’area di lavoro e il comportamento dei passaggi di scena.
Si può, inoltre, sfruttare l’editor incluso in Hollywood FX 5 per ulteriori modifiche agli effetti, organizzati in versioni ottimizzate per trarre vantaggio dalla CPU, dalla GPU o dalla scheda di editing video presente. Durante il montaggio è infatti necessario prestare attenzione al carico di lavoro assegnato al processore di sistema e alla scheda grafica, bilanciando il carico di lavoro assegnato ai vari componenti per ottenere un’efficienza di elaborazione superiore. In questo modo è possibile effettuare l’anteprima degli spezzoni più semplici, mentre per quelli più complessi si può utilizzare il rendering in background, che avviene ottimizzando l’uso della CPU.

Tra le altre funzioni specifiche di Edition 5 figurano INSTANT SAVE, che consente di recuperare il progetto in caso di crash o malfunzionamento o di riportarlo a una situazione precedente prima di modifiche non andate a buon fine, e il rilevamento automatico delle scene, ancora più efficiente e affidabile e utile soprattutto durante l’acquisizione da fonti esterne magari utilizzando la scheda Firewire PCI in dotazione.

Con TITLE DEKO si possono realizzare titoli e scritte in 3D, mentre gli strumenti di editing audio permettono di gestire il sonoro e realizzare colonne personalizzate. Una volta completato il progetto può essere riversato su DVD tramite il comodo strumento automatico integrato. Questo modulo consente di selezionare menu interattivi e, in modo automatico, i collegamenti alle scene che compongono il filmato.