Le prestazioni del sistema


prestazioni del sistemaWindows contiene un set di strumenti potentissimo, che permette di misurare tutto, a partire dalla “performance (termine generico utilizzato per indicare il buon funzionamento generale) fino alla velocità di transito dei dati dal processore a tutte le fonti (dischi, rete e periferiche).

Proviamo insieme a misurare un elemento semplice: il numero di pagine stampate da una data stampante. Aprite la Console Prestazioni dal menu Start/Pannello di controllo. Se usate la visualizzazione per categorie scegliete



Prestazioni e manutenzione/Strumenti di amministrazione; se usate la visualizzazione classica fate doppio clic direttamente sull’icona di quest’ultima voce. Aprite “Prestazioni”. La Console ha due componenti: “Monitor di sistema” e “Avvisi e registri di prestazioni”. Il monitor offre le visualizzazioni grafiche dello stato corrente del sistema; Avvisi e Registri servono a registrare i dati su file per analisi successive. La semplice osservazione degli andamenti dei tre contatori illustrati di default (memoria, disco e processore) vi danno un’idea del livello di impegno delle risorse del computer. Se i valori sono alti, significa che il PC lavora troppo e trarrebbe giovamento da una cura ricostituente: a partire da una bella pulizia del disco, fino a un’aggiunta di memoria o una sostituzione della CPU. Provate a controllare l’andamento mentre lavorate con le diverse applicazioni.

La durata di campionamento predefinita è di un secondo. Se vi interessa misurare un dato specifico, potete aggiungere alla Console un nuovo contatore. Fate clic sull’icona a forma di “+” o premete contemporaneamente i tasti CTRL + I. Cominciate con lo stabilire se volete controllare lo stato del vostro computer (locale) o di un computer connesso in rete (remoto). Ipotizziamo di voler conoscere, d’ora in avanti, quante pagine vengono stampate con una delle nostre stampanti. Dal menu a discesa “Oggetto prestazione” selezionate “Coda di stampa”. Nella casella “Istanze” compariranno le stampanti installate. Sceglietene una. Nell’elenco dei contatori selezionate “Totale pagine stampate”. Se desiderate, leggete la descrizione facendo clic sull’apposito pulsante, altrimenti fate clic su “Aggiungi” e poi su “Chiudi”. Nella finestra principale comparirà un nuovo contatore. Fateci clic con il tasto destro del mouse e scegliete “Proprietà”. Da questa finestra potete personalizzare l’aspetto del contatore, modificando il colore, lo stile della linea e la scala, che nel nostro esempio è bene portare a “1”, poiché le pagine stampate si contano in unità finite.

Secondo la visualizzazione standard, i contatori sono mostrati in forma grafica (a linee o istogrammi). Alcuni contatori però, come quello che stiamo creando, si interpretano meglio se sono in formato testuale. Premete i tasti CTRL + R o fate clic sull’icona “Visualizza rapporto”.

Avrete immediatamente sott’occhio i risultati. Se chiudete la Console, il nuovo contatore sarà cancellato e naturalmente azzerato. Per renderlo permanente, aprite il menu File/Salva con nome e salvate il file “Perfmon.msc” sovrascrivendo l’originale oppure (meglio) dategli un nuovo nome e salvatelo sul desktop o in una diversa cartella.

Computer lento migliorare le prestazioni di Windows