Posizionare le antenne degli Access Point


Ottimizzare la ricezione in reti wirelessI dispositivi wireless

trasmettono e ricevono i segnali radio tramite le antenne. Oltre alla potenza, numerosi fattosi influenzano i segnali radio. Per massimizzare la portata dell’antenna, si devono prendere in considerazione questi fattori.

Posizionare antenne degli Access Point

– Se possibile, le antenne devono vedersi tra loro. Ovviamente non è possibile quando un notebook non è usato nella stessa stanza dell’access point.
– Posizionare l’antenna nel luogo più alto, facendo attenzione che non abbia ostacoli davanti.wireless
– Tenere l’antenna lontano almeno un metro da strutture metalliche come soffitti in cemento armato o tubi
– Tenere l’antenna lontano da grosse quantità di acqua come vasche.
– Le antenne trasmettono debolmente alla base, dove sono connesse, così non bisogna aspettarsi una buona ricezione ai piedi dell’access point.
– Sfruttare l’antenna nella direzione in cui il segnale è più potente – per esempio le antenne omnidirezionali irradiano al meglio della direzione orizzontale.
– Per edifici a più piani, inclinare l’antenna di 45 gradi o di 0 gradi (parallela al pavimento) può essere molto efficace.

 Ottimizzare la ricezione in reti wireless

La tabella seguente mostra quanto i materiali con cui sono costruiti gli edifici possono ridurre il segnale.



Materiali del muroRiduzione segnale
Pannello in gesso, compensatomeno del 20%
Vetro e portedal 30 al 60%
Finestre con doppi vetri, muri in calcestruzzo o mattonidal 90 al 95%
Elevato spessore di acqua o metallobloccato al 100%

Ridurre le interferenze


Posizionare l’antenna lontano da sorgenti elettromagnetiche, specialmente quelle con gamma di frequenza da 2400 e 2500 MHz. Sorgenti di interferenze comuni sono:
– Computer o fax (posizionare i dispositivi wireless distanti almeno 30 cm.)
– Fotocopiatrici, ascensori e cellulari (più vicini di un paio di metri)
– Forni a microonde (più vicini di 2 o 3 metri)
– Evitare di posizionare l’access point di fronte ad una finestra per evitare interferenze esterne. Se si usa l’AP per trasmettere dati a un altro edificio, posizionarlo danti ad una finestra che guarda l’altro palazzo.

Come monitorare le connessioni wireless

Un Programma per monitorare le connessioni wireless e scoprire intrusioni è AirSnare, un’utility distribuita in modalità freeware ed una volta installata, avvisa l’utente se viene identificata un’intrusione, l’utente può tracciare l’accesso dell’indirizzo IP e della porta, oppure bloccare la connessione.
AirSnaire è molto facile da usare e dispone di un’interfaccia utente estremamente intuitiva.

Programma in Lingua Inglese si semplice utilizzo  Download.com

Scoprire le chiavi WEP con Aircrack-ng

E’ risaputo che la chiave WEP sia assolutamente non sicura. Per verificarlo basta scaricare il programma Aircrack-ng. Il tool è stato progettato per sistemi Linux, ma è disponibile un port per Windows. Lo scopo di Aircrack-ng  programma in grado di recuperare le chiavi una volta che i pacchetti di dati sufficienti sono stati catturati cracking , il programma raccoglie i pacchetti criptati che gli servono (circa 5-10 milioni). Non appena dispone del materiale sufficiente, Aircrack-ng determina la chiave Wep in meno di un secondo. Questo tool va usato solo per verificare la propria sicurezza e non per introdursi nelle reti altrui, cosa illegale!



Analisi di rete

WireShark ) è un analizzatore di protocollo di rete. Con WireShark è possibile catturare i dati dalle connessioni di rete e “leggerli”. Ciò significa che WireShark può riconoscere e capire il modo, o meglio il protocollo, con cui i dati vengono trasmessi. E’ possibile navigare tra i dati recuperati e applicare alcuni filtri per aiutare a identificare le porzioni alle quali si è interessati. WireShark è un programma open source, di conseguenza si può usare liberamente. L’aspetto più interessante per gli utenti wireless è rappresentato dal fatto che WireShark è in grado di analizzare i protocolli wireless, compresi quelli WLAN 802.11

Proteggere la rete in modo professionale
Fake AP è un tool destinato ai professionsti.Fake AP crea migliaia di access point fasulli. Se qualche hacker dovesse provare a indagare nella vostra rete usando Network Stumbler o tools simili, si ritroverà a sguazzare tra migliaia di access point fasulli prima di trovare quello reale. Non è disponibile una versione per Windows. Si può scaricare dal seguente sito: http://www.blackalchemy.to/project/fakeap/

Le radiazioni delle WLan
E’ vero che le radiazioni delle WLan sono pericolose?
La potenza di trasmissione di un adattatore WLan è di solo 0,1 Watt. A confronto, un forno a microonde che funziona nello stesso campo di frequenza irradia fino a 1 Watt, mentre le ormai omnipresenti stazioni radio mobili di gestori di rete irradiano anche 50 Watt.

Aumentare il raggio d’azione della WLan
Il limite di molti access point è di 28 mW anche se in Italia sono consentiti fino a 100mW. Possiamo aumentare la potenza in mW anche se in Italia non è consentito.