Configurare Netmeeting per Videoconferenza


Configurare Netmeeting per Videoconferenza

netmeeting configurazioneLa videocomunicazione aggiunge un tassello in più alla vita delle persone: permette di guardarsi negli occhi abbattendo l’ultimo brandello di distanza ancora esistente. Si tratta di una ghiotta opportunità per le aziende, che possono risparmiare sui costi di spostamenti e trasferte, e che permette anche ai normali utenti di sentirsi più vicini. Ma webcam non significa solo videoconferenza.



Mai come in questo periodo è diventata sinonimo di un nuovo tipo di comunicazione, per così dire, a senso unico. I siti dedicati ai fan di questa periferica sono ormai molto numerosi, a testimonianza che la moda del momento sembra proprio la condivisione di parte della propria vita con altri utenti della Rete. L’unico limite, in questo senso, è il tipo di connessione a Internet.


Sebbene non sia presente alcuna icona che faccia riferimento al programma in Windows XP, Netmeeting c’è, solo che non si vede. Per stanarlo dal suo nascondiglio bisogna ricorrere a uno stratagemma, ossia portarsi in START/ESEGUI e digitare CONF.EXE. Da qui in poi la sua configurazione e il suo funzionamento sono praticamente identici per tutte le versioni di Windows.

logo netmetting

All’avvio di Netmeeting, è richiesta come sempre una serie di impostazioni. Innanzitutto informazioni di carattere personale (nome, cognome, posta elettronica, località di chiamata ed eventuali commenti), che possono naturalmente non essere reali, seguiti dalla possibilità di scegliere già subito se collegarsi al server in linea MICROSOFT INTERNET DIRECTORY, e se rendere visibile il proprio nome una volta connessi.  Scelte che possono essere impostate anche successivamente dal momento che sono disponibili anche server “ils” alternativi.


Quindi bisogna impostare il tipo di connessione per poi passare alle regolazioni dell’audio. A questo punto appare la finestra principale di Netmeeting. Se avete rifiutato la richiesta di aggregarvi alla comunità Microsoft, la sola alternativa è conoscere l’indirizzo di qualche altro server, che ovviamente deve essere lo stesso utilizzato dalla persona con cui desiderate “videocomunicare”. Per entrare nella mischia provate con ils.flashnet.it e ils.bitbit.it

L’alternativa agli elenchi in linea è una chiamata diretta un altro computer tramite indirizzo IP. In caso di indirizzo dinamico, ossia assegnato a ogni collegamento Internet dal provider, bisogna scoprirlo e comunicarlo, per essere raggiunti da una chiamata, ma anche conoscerlo per mettervi in contatto con un altro utente. Per individuare il vostro IP, portatevi in START, selezionate ESEGUI e nel box APRI digitate il comando DOS WINIPCFG. Se il sistema operativo è Windows XP il comando da usare è CMD e quindi IPCONFIG.

Come di Windows Vista , NetMeeting non è più incluso in Microsoft Windows. NetMeeting può ancora essere installato ed eseguito su versioni a 32 bit di Windows Vista, come Microsoft ha pubblicato un aggiornamento per le versioni a 32 bit di Windows



In Windows 7 Professional, Enterprise o Ultimate, gli utenti hanno la possibilità di installare Windows XP Mode per accedere a NetMeeting.

Microsoft originariamente consigliato l’utilizzo di applicazioni più recenti come Area riunioni virtuali , desktop remoto , Assistenza remota , Windows Live Messenger , Microsoft Office Live Meeting e SharedView al posto di NetMeeting