Navigatore satellitare GPS


navigatore gpsVi è mai successo, mentre siete immersi nel traffico di una città che non conoscete, di perdere completamente l’orientamento tentando di decifrare una mappa stradale senza tamponare chi vi sta davanti?

O di pianificare un complesso itinerario per poi ritrovarvi dalla parte opposta della città a causa di una svolta sbagliata?

È capitato a tutti, e tutti in quelle circostanze avremmo voluto avere al fianco qualcuno che sapesse indicarci senza errori le vie da imboccare.



Per fortuna, ancora una volta la tecnologia moderna ci viene in aiuto, e oggi possiamo avere un “compagno” tascabile in grado di suggerirci con tempismo e precisione la via da seguire.

Stiamo parlando del navigatore satellitare o GPS, una tecnologia esistente già da alcuni anni (vedere il riquadro più avanti), ma che solo adesso sta conoscendo un’ampia diffusione, grazie all’apparire di modelli dal prezzo ragionevole e utilizzabili anche dall’uomo della strada, che generalmente non ha un bagaglio di nozioni di astronomia e cartografia su cui contare.

I GPS di ultima generazione sono apparecchi che mantengono in memoria mappe stradali dettagliate, sono in grado di rilevare con precisione la propria posizione e di suggerire all’utente un percorso dettagliato verso una qualunque destinazione presente sulla mappa, guidandolo non solo tramite le immagini mostrate sullo schermo, ma anche attraverso suggerimenti vocali.

Insomma, proprio come avere un navigatore seduto sul sedile accanto, che ti illustra passo per passo le svolte da prendere.

Possiamo dividere i sistemi di navigazione GPS in due categorie: quelli installati in permanenza all’interno del veicolo e quelli portatili.

I primi stanno diventando meno convenienti a mano a mano che i sistemi portatili diventano più efficienti ed economici.

Questi ultimi hanno infatti numerosi vantaggi, tra cui la possibilità di essere usati su più di un veicolo e la maggiore facilità delle operazioni di aggiornamento e di riparazione.

La maggior parte dei sistemi GPS portatili è basata su computer palmari, che spesso dispongono già delle maggior parte delle caratteristiche necessarie al funzionamento: un display a colori sufficientemente grande per visualizzare una mappa, altoparlanti per diffondere i comandi vocali, uno slot per schede di memoria atto a ospitare le mappe, e un processore per effettuare i calcoli.



Basta aggiungere un software e una periferica in grado di captare il segnale GPS, e il gioco è fatto.

Sono in effetti in vendita numerosi kit in grado di trasformare un palmare in un sistema GPS; solitamente hanno la forma di un “guscio”, cioè di una specie di custodia in cui il palmare va inserito, che contiene l’antenna e le altre risorse necessarie.

Una soluzione del genere è di solito specifica per un modello di palmare, o per un ristretto numero di modelli.

Ultimamente si stanno però diffondendo anche soluzioni del tutto autonome, con palmari progettati fin dall’inizio con un ricevitore GPS incluso, o anche con apparecchi fatti per svolgere unicamente quest’ultima funzione. In questo confronto abbiamo deciso di concentrarci su queste ultime soluzioni, proponendovi quattro sistemi GPS pronti per essere installati.

Due di essi possono funzionare anche come palmari, mentre altri due sono completamente dedicati alla funzione di navigatore. Tutti e quattro includono nella confezione un supporto per poter essere fissati al cruscotto in posizione ben visibile e raggiungibile dal guidatore. Tutti inoltre includono un cavo da collegare alla presa accendisigari del veicolo che può essere usato per alimentare l’apparecchio; tutti dispongono comunque di batterie autonome che consentono il funzionamento per alcune ore.

I ricevitori si possono ricaricare anche tramite alimentatori collegabili alla normale rete elettrica.




Le migliori marche di navigatori Gps sono: Garmin, Navman e TomTom.

TomTom Go

si distingue dagli altri sistemi di questo confronto per le sue forme morbide, che lo fanno somigliare più un a minuscolo televisore che a un computer palmare. Proprio in questo sta il suo principale difetto: è difficile da tenere in tasca, ed è anche decisamente più pesante rispetto agli altri.

Il vantaggio è però uno schermo eccezionalmente luminoso anche se con qualche riflesso di troppo. Anche l’audio è decisamente molto chiaro e forte, molto più potente rispetto agli altri GPS provati. Il sistema di fissaggio al cruscotto è semplicissimo e tenace, nonostante il peso dell’apparecchio. Per il trasporto è fornita una custodia rigida (assente però dalle prime confezioni uscite dalla fabbrica; è eventualmente possibile richiederla gratuitamente al produttore).

Il vantaggio maggiore del TomTom Go è la sua interfaccia utente, che sfrutta lo schermo sensibile al tocco (non serve uno stilo) ed è talmente semplice e intuitiva che chiunque può imparare a usarla in breve tempo anche senza manuale. È la scelta consigliabile per chi vuole un prodotto semplice da usare.

Il prezzo elevato e l’ingombro lo rendono però poco competitivo rispetto a prodotti più sofisticati.

Navman PiN

è un palmare con GPS integrato che utilizza il sistema operativo Windows. Per poterne usare le funzionalità come GPS è necessaria una procedura abbastanza laboriosa, che richiede l’installazione di ActiveSync sul PC e del software Smart ST sul palmare stesso

. Carente la documentazione: il manuale del palmare è cartaceo ma solo in inglese, mentre quello del sistema GPS è in italiano ma solo in formato elettronico. Un plauso va invece al sistema di fissaggio al cruscotto: il braccio snodabile funziona col solito sistema a ventosa, ma il palmare, invece che a incastro, viene fissato con un sistema magnetico, che permette di sganciarlo con maggiore facilità. Sensibilità del ricevitore e altre funzionalità non sono inferiori a quelle degli altri apparecchi, e anche l’usabilità non risente minimamente della consistenza con altre applicazioni.

Garmin

Gli itinerari possono essere calcolati non solo per l’uso automobilistico, ma anche per ciclisti e pedoni. È del resto l’unico ricevitore del confronto a non includere un kit per il montaggio sul cruscotto, che va acquistato a parte. È anche l’unico a non disporre di una vera custodia, ma solo di una linguetta protettiva che si limita a coprire il display.

La visualizzazione delle mappe è molto precisa, anche se abbiamo sentito la mancanza della possibilità di una visualizzazione prospettica, a nostro avviso la più intuitiva per chi è alla guida. Va infine detto che la procedura di caricamento delle mappe, che richiede l’installazione di ActiveSync sul PC, è piuttosto laboriosa.

In definitiva si tratta di un prodotto molto interessante come palmare per chi viaggia, ma non consigliabile a chi è poco esperto o cerca un GPS unicamente come ausilio alla guida.

Nell’esaminare i tre partecipanti a questo confronto abbiamo innanzitutto deciso di valutarli solo per quanto riguarda l’utilizzo come GPS; non abbiamo cioè tenuto conto delle funzioni aggiuntive presenti sui due sistemi che utilizzano un computer palmare come ospite (fatta eccezione, ovviamente, per valutare il rapporto qualità/prezzo, visto che un apparecchio sfruttabile anche come palmare ha comunque un valore maggiore di un apparecchio dedicato).

Alla voce “facilità di montaggio” abbiamo espresso un voto considerando la facilità con cui è possibile installare l’apparecchio sull’automobile, nonché sganciarlo ed eventualmente installarlo su un diverso veicolo.

Queste operazioni si sono rivelate in realtà estremamente facili per tutti gli apparecchi. La voce “Ergonomia e schermo” riassume tutti quegli elementi “fisici” che contribuiscono a rendere facile o difficile l’uso del sistema e cioè:

  • il posizionamento dei comandi e la loro intuitività;
  • la possibilità di orientare il supporto in modo che l’apparecchio sia in posizione comodamente raggiungibile e ben visibile;
  • le dimensioni dello schermo e la sua luminosità e definizione.

Il voto alla voce “Facilità d’uso” riassume invece gli elementi di valutazione relativi al software, e cioè: la facilità di ricerca di un indirizzo, anche quando si dispone di dati incompleti (per esempio, se conosciamo solo il cognome o solo il nome del personaggio cui la via è dedicata); la facilità di impostazione iniziale e di caricamento delle varie mappe; l’uso della lingua italiana, sia per lo schermo che per i manuali; la possibilità di utilizzare modalità di visualizzazione alternative; infine la disponibilità di funzioni aggiuntive per facilitare l’uso del sistema, come la possibilità di memorizzare punti di interesse, percorsi preferiti, zone da evitare e altri modi per personalizzare la scelta degli itinerari.

Sensibilità GPS” esprime la capacità del sistema di dare una risposta corretta anche in punti difficoltosi, nonché il tempo necessario per riguadagnare il segnale dopo averlo perduto.

Dotazione e accessori” valuta, oltre alla completezza del kit di base, la presenza di accessori come custodie per il trasporto, antenne ausiliarie, schede di memoria, e manuali cartacei.

Infine, il “Rapporto qualità/prezzo” esprime l’adeguatezza della cifra richiesta dal produttore in rapporto a quanto fornito.

Con l’aiuto dei dati in tabella non vi resta che compiere una scelta adeguata alle vostre esigenze.

 

GarminNavman TomTom
Facilità di montaggio798
Ergonomia e schermo678
Facilità d’uso789
Ricezione GPS798
Dotazione e accessori688
Valutazioni Assistenza
787
Rapporto qualità prezzo787
Voto78,58

Concludiamo raccomandandovi di utilizzare questi apparecchi con prudenza.

Per quanto un sistema GPS possa sembrare onnisciente e infallibile, non lo è!

Evitate quindi di seguire pedissequamente i suoi suggerimenti senza prestare attenzione a quello che state facendo: i sensi unici nelle città cambiano spesso più rapidamente di quanto le mappe vengano aggiornate.

In ogni caso, evitate di programmare il sistema mentre il veicolo è in movimento e di tenere lo sguardo fisso sul display invece che sulla strada.

Lui conosce la strada giusta per la destinazione, d’accordo… ma bisogna arrivarci vivi!

De Agostini – Strade d’Italia Mappe Urbane Interattive

 

VisualRoute Stradario Interattivo Italia