Music Maker


Creare musica com Music Maker

music makerSono ormai diversi anni che Magix, con una certa regolarità, propone una nuova versione del proprio programma per la creazione di musica. Le novità sono numerose e sfruttano la maggiore potenza offerta dai computer di recente generazione, mentre di base il programma resta un sistema in cui posizionare dei loop, delle parti campionate o sintetizzate su una serie di tracce.

La forza di Magix resta la notevole varietà dei campioni forniti, strutturati in librerie tematiche adatte a ogni esigenza, ma l’aggiunta di nuovi sintetizzatori rende un po’ più creativo il processo.

L’interfaccia, dopo alcune versioni un po’ troppo graficamente spinte, è tornata a essere ordinata e ben strutturata, con la parte superiore dedicata alle tracce e quella inferiore alla navigazione fra campioni, strumenti ed effetti. In totale, le tracce sono 96 e vengono gestite a 32 bit in virgola mobile per una maggiore fedeltà e minori problemi di saturazione con mix complessi. Music Maker si apre anche al mondo dei Virtual Instruments (VSTi) grazie ai quali è possibile creare parti musicali di elevata qualità sfruttando i plug-in commerciali e freeware.



Interessante, inoltre, la possibilità di importare un brano musicale (da CD o da file) e avere il riconoscimento automatico del tempo con taglio automatico in singoli loop.

Fra le altre novità della versione deluxe c’è la masterizzazione diretta su CD-R sotto forma di audio o di file ascoltabile con il personal computer e la modalità Arranger dal vivo, con cui è possibile comporre dal vivo attivando da tastiera una serie di campioni che restano sempre a tempo con il loop principale. Nel complesso, Music Maker è uno fra i migliori prodotti con cui creare facilmente musica, offre possibilità infinite per la creazione della propria musica in tantissimi stili differenti: Rock, Electro, Soul, Hi-Hop e molti altri
Eliminare la pausa di due secondi tra le tracce audio di una compilation musicale

Una volta importate nella nuova compilation le tracce audio, selezionatele tutte con il mouse. A questo punto, andate in Modifica/Proprietà, oppure fate clic con il tasto destro del mouse sulla finestra della compilation, quindi scegliete

Proprietà dal menu che appare. Nella finestra “Proprietà traccia audio” che è visualizzata a video, è possibile impostare la durata della pausa: basta inserire il valore zero nell’apposito spazio.

Fate poi clic su “Applica” e su “OK” per confermare le scelte fatte e uscire dalla finestra di dialogo aperta.

Le pause delle tracce verranno tutte annullate, tranne quella relativa al primo brano: questa, però, non è di disturbo; infatti non è riprodotta dai lettori audio, in quanto i CD vengono letti dalla fine della prima pausa.