Mouse Dispositivi di puntamento Wireless di Apple con tecnologia Multitouch


Tra  i dispositivi di puntamento (Joystick · Penna ottica · Mouse · Touchpad · Touchscreen · Trackball · Trackpoint) parleremo del più comune:

IL MOUSE 

Non è importante se sia Digital, optical, radio, infrared, cordless, wireless… ” Ma possederne uno”.



L’offerta dei dispositivi  di puntamento sta diventando sempre più ricca e vasta, e gli utenti hanno bisogno di essere guidati verso una scelta che soddisfi correttamente le esigenze di ognuno. C’è chi lavora molto con la grafica, chi scrive e basta, chi sta poche ora davanti al computer e chi  invece molte, chi con il computer naviga e ancora chi preferisce le trackball ai  mouse ttradizionali.

Tra le novità assolute, vale la pena citare anche il nuovissimo mouse a riconoscimento digitale, per chi desidera  un sistema di sicurezza. Per ciascun utente esiste il dispositivo più adeguato. Quale mouse scegliere e di  quale produttore è quindi una decisione personale, ma per non fare acquisti incauti è importante sapere, per esempio, che in questo momento la tendenza dei produttori  è quella di sostituire gradualmente la tecnologia meccanica (con pallina) con quella ottica.

Ma attenzione: i dispositivi di puntamento con tecnologia meccanica  presentano l’inconveniente della pulitura sistematica della pallina e del suo alloggiamento (la polvere vi si attacca e produce attrito compromettendone la precisione e il buon funzionamento), quelli senza fili  possono “lasciarvi a piedi” a causa dello scaricamento  delle pile (è consigliabile pertanto tenerne sempre di scorta). Per ovviare a questo fastidiosa situazione però,  ecco già arrivata la novità: diversi mouse sono ora dotati di carica batterie (alcuni addirittura incorporati nei supporti porta-mouse).
Un altro elemento da considerare nella scelta è il  tipo di connessione: i mouse di tipo PS/2 (quelli che si collegano con un connettore tondo a 6 pin) non possono essere collegati mentre il pc è acceso perché  non verrebbero riconosciuti dal sistema operativo.

Ciò significa che, nel caso in cui si debba togliere il mouse, l’operazione deve avvenire a computer spento per non comprometterne il funzionamento. E che dire dei fili sempre tirati dei mouse che impediscono una  certa libertà di movimento? Per questo esistono da un po’ di tempo ormai, in commercio i mouse cordless (senza fili)  che comunicano a infrarossi o più comunemente a onde radio. Nella maggior parte dei casi, wireless e cordless assumono lo stesso significato. In realtà, una cosa è il wireless inteso  come tecnologia che permettela connessione permanente  anche in movimento, attraverso una copertura globale (si parla di vaste aree), un’altra è quella intesa come soluzione che consente, molto più banalmente, l’eliminazione  dei fili di connessione alla rete locale.

PER GIOCARE AL MEGLIO

Per chi è un maniaco del videogioco il mouse non basta, sebbene ne esistano alcuni tipi dedicati al mondo ludico e ai giochi di strategia e di ruolo. Considerato poi che i videogame hanno raggiunto livelli di realismo quasi imbarazzanti, è altrettanto importante  che l’immersione nel mondo virtuale sia garantita da periferiche di controllo adeguate. Tali dispositivi sono sempre più sofisticati e caratterizzati da nuove funzioni permettono un’altissima precisione nei movimenti  e nelle sparatorie, come nel caso di alcuni joystick. Per i giochi di simulazione di corse automobilistiche, infine, oltre ai joypad ci sono in commercio  diversi volanti che permettono una simulazione di guida alquanto realistica, grazie a pedaliere, leve del cambio ed effetti speciali, come il ritorno di forza in caso di scontri, oltre alla possibilità di sterzo a 360 gradi.
Tutti questi prodotti sono caratterizzati da cavi di connessione abbastanza lunghi (in alcuni casi con lo sdoppiatore a y per il secondo giocatore) da garantire una certa libertà di movimento, sebbene il massimo del comfort potrà essere garantito solo dalla completa  eliminazione dei cavi (Logitech produce joystick e joypad cordless).
Per la scelta di un joypad è importante  considerare la possibilità di programmazione dei tasti: maggiore è il numero di tasti programmabili, maggiore sarà il numero di funzioni a portata di mano per  uscire vittoriosi anche dalle sfide più complesse. Le periferiche per i videogiochi disponibili sugli scaffali dei negozi sono veramente  tante. Non rimane che l’imbarazzo della scelta.



Ecco dove potete Dispositivi di puntamento mouse: Digital, optical, radio, infrared, cordless, wireless.

 

A4tech,
Aashima, tel. 051/6635999,
Acrox,
Actebis, tel 02/703131,
Add On, tel. 02/66.98.83.57,
CTO, tel. 051/6167711,
Dexxa,
Gravis,
Guillemot, tel 02/833121 htt://www.gullemot.it
Itek,
Labtec,
Lindy, tel. 031/330 39 11, http://www. lindy.com
Logitech, tel.039/6057661, http://www.logitech.com
Macally,
Microsoft, tel. 02/70398398, http://www. microsoft.com/italy/hardware
Mitsumi,
Nortek, tel. 051/865.94.50,
Opengate, tel 0332/803111,
RS Italia, tel. 051/866610,
Saitek,
Targus, tel. 02/26950360, http://www. targus.it
Thrustmaster,
Trust,
Xtecnologies,

Con il nuovo iPad 2 è arrivato il nuovo mouse wireless di Apple.  Se siete amanti del genere “senza fili”, vi parliamo oggi del nuovo Magic Mouse della società di Cupertino, l’ unico basato sulla tecnologia multitouch. A differenza degli altri dispositivi mobili di Apple qui non c’è un display ma tutta la sua superficie è sensibili al tocco e quindi potrete utilizzare dei comandi intuitivi e veloci visto che l’ intero Mouse funge da pulsante. Potrete fare il clic o il doppio clic, sfogliare o scorrere in qualsiasi punto della superficie senza che lui confonda le azioni.
Il Magic Mouse è dotato di motore di puntamento laser molto reattivo e funziona perfettamente ovunque voi lo facciate scorrere senza avere per forza bisogno di un tappetino.




Questo bellissimo ed efficentissimo mouse va collegato al computer tramite Bluethoot e il suo costo di listino è di 69 euro.

suggerimentiVi è mai capitato di dover fare doppio clic tante volte sull’icona di un programma prima che questo si aprisse? Se sì, aprite il Pannello di controllo, dal menu Start. All’apertura della finestra di dialogo, fate doppio clic sull’icona raffigurante un mouse. All’interno della successiva finestra di dialogo, portate in evidenza la scheda Pulsanti e spostate leggermente verso sinistra l’indicatore relativo alla voce “Velocità doppio clic”, posto nella sezione inferiore della finestra di dialogo. In tal modo, i file saranno aperti e le applicazioni avviate anche se il primo e il secondo clic sono piuttosto “distanziati” l’uno dall’altro. Testate la nuova configurazione facendo doppio clic sull’icona della cartella posta accanto. Quando soddisfatti, fate clic su “OK” per uscire dalla finestra di dialogo.