Trasformare un’auto a benzina in monofuel


Si può trasformare un’auto a benzina in monofuel GPL?

 

trasformare un’auto a benzina in monofuel

Cosa bisogna fare per rimmatricolarla come monofuel?

L’omologazione dei veicoli alimentati con gas naturale e dei relativi componenti dell’impianto di alimentazione dei veicoli a motore, si ritiene opportuno emanare le necessarie prescrizioni tecniche al fine di consentire l’installazione sui veicoli a motore dei componenti omologati secondo il suddetto regolamento, nonché chiarire le modalità di applicazione di tali disposizioni internazionali nell’ambito dell’omologazione dei veicoli.  Applicata a richiesta del costruttore del componente specifico o del veicolo; fanno eccezione alcuni casi, sotto specificati, in cui la norma risulta invece obbligatoria.

Ne consegue che l’impianto di alimentazione a gas naturale, da installare sui veicoli, può essere progettato e realizzato seguendo una delle seguenti alternative:



  • impianto tipo A: costituito esclusivamente da componenti omologati in base alle disposizioni del regolamento ECE/ONU n.110.
  • impianto tipo B: costituito esclusivamente da componenti omologati in base alle disposizioni nazionali, ovvero costituiti da componenti omologati in base a disposizioni nazionali e componenti omologati in base alle disposizioni del regolamento ECE/ONU n.110.

In Allegato ci sono tutte gli emendamenti circa ‘monofuel’. Essendo un documento che fa testo, puoi stamparlo o linkarlo per farlo leggere a chi di dovere.

Il documento è un Pdf  del :

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI

E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI

Direzione Generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre

Molti utenti cercano informazioni all’ Agenzie delle entrate dove trova  occupazione per ” Atti giudiziari, Bollo auto, Controllo automatico e formale con calcolo delle rate, Convenzioni di Cooperazione Informatica, Flusso telematico mod. 730, Partite IVA, Servizi ad Enti, Servizi catastali,Servizi telematici,Tessera Sanitaria,Codice Fiscale,Valori bollati, Contrassegni telematici”.  Quindi chiarendo le occupazioni di tale  ente escludiamo che ci possa fornire dati  e informazioni necessarie proverei ad effettuare un controllo in un centro autorizzato alle omologazioni… Esempio: chi effettua Impianti in Gpl o metano.

Chiarimento: I veicoli per essere immatricolati, e quindi poter circolare, devono possedere i requisiti essenziali per la sicurezza all’ inquinamento ambientale. In Europa, per omologare i veicoli, esistono due sistemi normativi equivalenti, che differiscono tra loro solo per il numero di paesi in cui hanno validità, le Direttive CE, riconosciute dai paesi UE, ed i Regolamenti ECE ONU, riconosciuti internazionalmente.

In Italia, il costruttore o installatore, per poter immatricolare il veicolo deve eseguire una procedura istituzionale d’ inserimento dei dati di omologazione presso il Centro Elaborazione Dati (CED) del Ministero dei Trasporti. Il centro installatore in Italia deve richiedere intervento da parte del produttore per avvio della procedura di approvazione, dopo averla ottenuta dovra successivamente redare:



– l’esecuzione delle prove

– la redazione dei verbali

– la vidimazione e inoltro diretto all’autorità che rilascerà il numero ufficiale di omologazione.

auto a benzina in monofuel GPL

Dopo aver effettuato la procedura richiesta verrà rilasciata un’ apposita targhetta applicata al veicolo ed il relativo certificato ufficiale, sono gli elementi che ne permettono la vendita e l’ utilizzo del veicolo. Sembra una procedura molto complessa, ma è solo un discorso burrocratico nell’intraprendere la strada giusta. Dopo averla completata, si potra richiedere lo sconto all’agenzia delle entrare per risparmiare sul pagamento del canone del bollo auto o addirittura l’esenzione su base regionale per cinque annualità a partire dal periodo fisso in corso al momento del collaudo (Per questo tipo di agevolazione è opportuno rivolgersi alla Regione di appartenenza onde accertarsi se è stata o meno approvata la specifica normativa in parola).  Inoltre i monofuel è esentata anche nel fare il bollino blu.

Riepilogando vi consiglio:

trova un installatore in grado di effettuarti il lavoro per l’ eliminazione del serbatoio, poi lo stesso installatore dovra presentare la richiesta scritta alla casa costruttrice del tuo autoveicolo, dopo aver ottenuto il nulla osta dalla casa costruttrice allegare anche l’esecuzione delle prove e la redazione dei verbali dei componenti installati.




Prima effettua la parte burrocratica e poi dopo il lavoro per la trasformazione in monofuel

Lo staff di offertagratis.com ricercherà installatori che hanno già effettuato la procedura per la trasformazione del veicolo in monofuel, quindi inviteremo un competente in materia per poter chiarire al meglio costi e tempistica per la realizzazione.

scarica il file pdf informativo