Il computer e acceso ma lo schermo rimane nero – Monitor resta nero


problemi scheda video

Se dovete cambiare scheda video

o solamente aggiornare il driver alla versione più recente le operazioni da fare non sono assolutamente difficili, ma è bene eseguirle alla lettera per evitare inconvenienti di qualsiasi genere. La prima cosa da fare è disinstallare il driver, procedendo nel seguente modo. Procedete come segue: dal menu START/IMPOSTAZIONI/PANNELLO DI CONTROLLO.

Nella relativa finestra visualizzata sullo schermo scegliete l’icona INSTALLAZIONE APPLICAZIONI, così che appaia una schermata con la lista di tutti i software che avete installato sul vostro pc. Individuate la voce dei driver, normalmente si chiamano con il nome del produttore del chip più la dicitura “driver” (per esempio ATI DISPLAY DRIVER se avete una scheda ATI). Selezionate la voce e cliccate sul tasto RIMUOVI e, dopodiché, seguite le istruzioni che compaiono a video. A questo punto, spegnete il pc e togliete la scheda video.



Inserite quella nuova e accendete nuovamente il computer. Il sistema operativo dovrebbe rilevare al presenza di una scheda generica SVGA. Fatela riconoscere così come proposto dal sistema operativo. A questo punto lanciate il setup dei driver che avete scaricato da internet o che avete trovato sul CD-ROM allegato alla confezione della scheda.

Riavviate nuovamente il pc e controllate che in GESTIONE PERIFERICHE (START/IMPOSTAZIONI/PANNELLO DI CONTROLLO) alla voce SCHEDA VIDEO sia indicata la scheda che avete effettivamente appena installato. Ricordate infine che aggiornare i driver dovrebbe essere un’operazione da fare sempre con una certa regolarità. Ogni nuova versione corregge errori o bachi di quella precedente, e molto spesso risolve problemi con i videogiochi dell’ultima generazione. Una delle possibili cause per sostituire la scheda Video potrebbe essere perchè il Monitor resta nero.

Vediamo le possibili Cause 

I  giochi vanno spesso in crash e, a volte, all’avvio a freddo il monitor resta completamente nero.

Monitor non si accende Ecco le Cause

Soluzione: se all’avvio il monitor resta nero, significa che la scheda grafica non riceve sufficiente tensione. Per i blocchi ci possono essere due cause: un problema di driver oppure il chipset ha informazioni errate sul tempo di accesso della memoria grafica.

Possibilità 1: se i problemi si verificano già all’avvio selezionare nel BIOS, sotto INIT DISPLAY FIRST, l’impostazione PCI invece di quella AGP, a condizione che non ci sia un’altra scheda grafica in uno slot PCI. In tal caso, infatti, la scheda grafica PCI viene utilizzata per la visualizzazione primaria sullo schermo. Con questa impostazione il BIOS cerca prima una scheda grafica negli slot PCI e la motherboard ha così più tempo per
inviare allo slot AGP una tensione stabile per far funzionare correttamente la scheda grafica.



Possibilità 2: installate i driver aggiornati per la scheda grafica e il chipset.

Possibilità 3: se l’aggiornamento del driver non ha portato miglioramenti si dovrebbe provare con un BIOS più recente. Con alcune schede i produttori, a causa della lunghezza delle piste in rame sul circuito stampato che portano allo slot AGP, hanno aumentato il tempo di accesso all’AGP in via precauzionale. La veloce memoria presente sulla scheda Video non si ritrova più con questi tempi e si arriva al crash. Con l’aggiornamento del BIOS il chipset viene programmato con un tempo di accesso più ridotto

Possibilità 4: se il driver della scheda grafica viene installato con il programma di installazione del CD, sotto IMPOSTAZIONI/AVANZATE compare il menu SMARTGART che consente di ridurre la velocità dell’AGP, ad esempio a 4x o 2x.

Dopo un riavvio il driver rende operativa la modifica. Non ci saranno ripercussioni in termini di velocità, dato che la scheda Video dispongono almeno di 128 MB di memoria grafica e non devono quindi trasferire texture nella RAM del pc passando per il bus AGP, né poi richiederle alla stessa RAM. Anche per i dati di indirizzi e comandi basta una velocità AGP di 2x o 4x. Può essere utile anche disattivare l’opzione SCRITTURA FAST. Così facendo determinati dati e comandi dovrebbero venire trasferiti più velocemente, passando direttamente dalla CPU alla scheda grafica tramite la RAM, senza ulteriori deviazioni. Ci sono però dei chipset che hanno problemi con questa modalità, anche se apparentemente dovrebbero supportarla.