Microsoft Virtual Desktop Manager


Microsoft Virtual Desktop Manager è un programma gratuito che permette di gestire più “scrivanie” contemporaneamente.

Guida Windows ServerNon importa quanto sia grande il vostro monitor: l’esigenza di avere a video il maggior spazio possibile è comune a tutti.  In particolare per chi usa due o più applicazioni contemporaneamente,  il passare da una finestra all’altra tramite la barra delle applicazioni,  alla lunga,  può diventare fastidioso.

Prima di spendere molti euro per acquistare un monitor di grandi dimensioni, provate a dare un’occhiata a questo passo a passo: imparerete come è possibile risolvere i problemi di spazio sul monitor,  con il programma di desktop virtuale messo  a disposizione da Microsoft



Download della versione di valutazione: Windows Server 2012 R2.  Prima di effettuare il download si consiglia una letura approfondita Virtual Desktop Infrastructure attraverso il sito del produttore

Microsoft Virtual Desktop Manager (il cui acronimo è MSVDM) è uno dei cosiddetti “power toy”  Prima di scaricare il programma Microsoft Virtual Desktop Manager si consiglia un controllo dei requisti minimi richiesti .

processore Minimo : processore da 1, 4 GHz 64-bit
ram Minimo : 512 MB
spazio su disco Minima : 32 GB
Gigabit (10/100/1000baseT) Adattatore Ethernet
DVD (se si desidera installare il sistema operativo da un supporto DVD)
Tastiera e mouse Microsoft ® (o altro dispositivo di puntamento compatibile)
Accesso a Internet (a pagamento)

Se siete in possesso dei requisiti minimi si consiglia:

Scollegare i dispositivi UPS
Eseguire il backup dei server.
Disattivare il software antivirus
Fornire driver di archiviazione di massa

Sì ricorda che tutte le versioni di valutazione sono pienamente funzionale durante il periodo di valutazione di 180 giorni dopo Viene visualizzato il seguente avviso sul desktop: Windows Licenza è scaduta

Nella parte destra trovate una lista di file scaricabili .  Fateci clic sopra con il tasto destro del mouse, quindi salvate il file di setup sul vostro computer.  Se utilizzate una versione di precedente a Windows 7 ,    leggete il relativo riquadro nella pagina successiva.  Una volta scaricato il programma,  potete installarlo facilmente facendoci clic due volte sopra.  Dopo aver eseguito l’installazione,  fate clic con il tasto destro del mouse su una parte vuota del vostro desktop e avviate Desktop Manager.

A questo punto, noterete di fianco all’orologio quattro nuove icone che rappresentano i quattro desktop virtuali di cui potete disporre. Per riconoscere più facilmente ogni desktop,  potete utilizzare per ognuno una differente immagine di sfondo.  Per farlo,  fate doppio clic sull’icona del programma, sulla barra degli strumenti, e selezionate la voce “Configure Desktop”.



Ripetete l’operazione per tutti e quattro i desktop.  Dall’altro menu che compare in questa finestra, denominato “Shortcut Keys”, potete associare dei tasti funzione a ogni desktop, per richiamarlo più facilmente. Potete usare quelli proposti in automatico dal programma, oppure crearne di nuovi.  Ora provate ad aprire un certo numero di applicazioni.

Potete notare che queste sono visibili in tutti i desktop.  Per evitare questo problema, dovete impostare la modalità “Shared Deskdop”: fate clic con il tasto destro del mouse sulla barra degli strumenti, e scegliere la voce “Shared Deskdop” .  Da questo momento in poi,  le applicazioni saranno visibili solo dal desktop in cui sono avviate.

Quando navigate da un desktop all’altro in modalità anteprima, potete notare come viene utilizzato un effetto animato che può rallentare i computer non troppo recenti. Per evitare questo inconveniente,  fate clic con il tasto destro sull’icona di MSVDM, e togliete il segno di spunta che si trova accanto alla voce “Use Animations”(Utilizza le animazioni).  Vi sarete resi conto di come la parte occupata sulla barra degli strumenti dal desktop virtuale è piuttosto ampia:questo può dare fastidio.

Potete togliere la descrizione relativa a ogni desktop, per aumentare lo spazio libero, facendo clic con il tasto destro sulla barra degli strumenti e togliendo il segno di spunta dalla voce: “Show Title”(Mostra il titolo). Se questo non basta e siete diventati esperti nel passare da un desktop all’altro tramite i tasti funzione,  potete levare il segno di spunta anche dalla voce “Show Quick Switch Button”(Mostra il tasto di cambio veloce).

Se non avete bloccato la barra del programma con l’apposita opzione, potete trascinarla nella parte superiore dello schermo.  Dopo aver spostato la barra del software nella posizione che vi è più comoda, vi consigliamo di bloccarla per evitare spostamenti accidentali.

Se non volete che la barra sia coperta da altre finestre, selezionate la voce “Always on Top”(Sempre in primo piano) dal menu che compare premendo il tasto destro sulla barra stessa.  Se desiderate che questa scompaia quando non viene utilizzata, dovete invece scegliere la voce “Auto-Hide”(Nascondi automaticamente).




 

Se state utilizzando una versione di Windows precedente a Windows Vista,  avete bisogno di un altro software rispetto a Microsoft Virtual Desktop Manager.  VirtuaWin,  infatti,  è compatibile con tutte le vecchie versioni di Windows, e dispone della maggior parte delle opzioni del programma che abbiamo visto in queste pagine.  VirtuaWin permette di gestire fino a nove Desktop diversi con le relative applicazioni. Potete proteggere con delle password i vostri desktop e creare dei collegamenti fra loro.

Se possedete non solo Windows Xp ma siete comunque curiosi di dare un’occhiata al programma, fate un salto su virtuawin.sourceforge.net/ il programma VirtuaWin permette di gestire un desktop virtuale per il sistema operativo Windows (Win9x/ME/NT/Win2K/XP/Win2003/Vista/Win7)

Pagina del download sourceforge.net/projects/virtuawin/
Windows Server Installare e configurare un server VPN

TAG: desktop virtuale, virtual desktop libero, programma di desktop virtuale, Freeware