Memoria RAM e ROM


La memoria RAM


I due parametri che influiscono maggiormente sulle prestazioni della macchina sono la velocità del processore e la capacità della RAM.
La memoria RAM (Random Access Memory = memoria ad accesso casuale) è quella componente del PC dove vengono temporaneamente memorizzati i dati in corso di elaborazione (documenti aperti) e le istruzioni del programma in esecuzione, in modo che essi siano immediatamente disponibili nel momento in cui venissero richiesti.
Il processore, infatti, legge i dati memorizzati sull’hard disk e li carica temporaneamente nella memoria RAM, la quale è molto più veloce del disco fisso (la lettura/scrittura da disco è enormemente più lenta; i tempi di accesso alla RAM sono in nanosecondi, quelli del disco fisso in millisecondi).

I documenti che si creano vengono posti all’interno della RAM e trasferiti sul disco solo quando l’utente chiede espressamente il salvataggio. Pertanto le prestazioni generali del computer dipendono dalla sua quantità: infatti maggiore è la memoria RAM disponibile e migliori saranno le prestazioni del computer.
La capacità della RAM si misura in Megabyte (Mbyte) ovvero milioni di byte che è lo spazio richiesto per la memorizzazione di un carattere dalla tastiera. La quantità di RAM attualmente necessaria per un buon funzionamento di un computer è di circa 512 Mb.

La RAM è costituita da piccoli chip installati su moduli chiamati Simm (Single In-line Memory Module) 72 piedini di connessione o sui Dimm (Dual In-line Memory Module) 168 piedini di connessione. Questi moduli sono a loro volta inseriti negli appositi slot previsti nella scheda madre. Tutti e due questi tipi di RAM sono state sostituiti dalle SDRAM che trasferiscono i dati in modo sincrono, poi dalle DDR (Double Data Rate) che trasferiscono due bit di dati per ogni ciclo (hanno un’ampiezza di banda doppia).
La memoria RAM è formata da migliaia di piccole celle di memoria, ciascuna con capacità di un byte, ossia, come si è detto, una sequenza di 8 bit che, opportunamente combinati tra loro, possono rappresentare uno qualsiasi dei 256 caratteri ASCII.



Aumentare la memoria RAM del computer ma i tuoi programmi non la sfruttano, è normale che il computer continui a funzionare alla solita velocità.

Per capire se la velocità del tuo computer è limitata dalla RAM, premi insieme i tasti CTRL, ALT e CANC per far apparire il menu di protezione di Windows, poi fai clic sul pulsante “Task manager” e vai alla scheda Prestazioni.
Nella sezione “Memoria allocata”, leggi il valore Totale.

Se questo è inferiore alla memoria fisica totale, significa che i programmi in esecuzione non hanno bisogno di altra RAM e quindi un’espansione della memoria non porterebbe beneficio.

Nel tuo caso, se nel campo “Memoria Allocata Totale” leggi un valore inferiore a 512.000 significa che, anche senza espansione di memoria, il tuo PC era già capace di eseguire i programmi alla massima velocità permessa dalla CPU, quindi per ottenere maggiori prestazioni avresti dovuto sostituire la CPU e non la RAM.
Inserendo coppie di moduli RAM identici ottieni un aumento della velocità di accesso soltanto quando la scheda madre supporta la tecnologia dual channel, controlla questa caratteristica nel manuale di istruzioni e sul sito Web del costruttore.

La memoria dell’hard disk è indipendente dalla memoria RAM, perciò se acquisti un hard disk esterno la velocità di accesso ai dati contenuti nella memoria RAM usata dai programmi non cambia.

La memoria ROM

La memoria ROM (Read Only Memory) è un insieme di circuiti integrati nei quali sono permanentemente memorizzate le informazioni di base del computer, cioè tutto ciò che serve alla macchina per il corretto avvio e per il riconoscimento di tutte le periferiche ad essa collegate (Fase di bootstrap).

A differenza della memoria RAM essa rimane intatta, anche in assenza di corrente. In genere il contenuto di tale memoria è detto ”firmware” (FIRM = stabile, immobile WARE = componente).
Tale tipo di memoria non è direttamente modificabile dall’utente, se non mediante procedure e strumenti particolari.

Non esiste in forma di componente individuale, ma esistono numerose piccole ROM incorporate all’interno dei vari circuiti integrati come nel BIOS.