Matrix gioco online


Tutt’oggi si segue il successore del fenomeno mediatico che permette in perfetto tempismo giochi legati a produzioni cinematografiche. Uno dei migliori successi di produzione Matrix di ripetere il trionfo della prima uscita, grazie anche a un battage pubblicitario probabilmente senza precedenti, ha spinto Atari a produrre, con il lavoro di sviluppo della Shiny Entertainment, il videogioco collegato a Matrix Reloaded, Enter the Matrix.


Tenendo fede sia alla tradizione Shiny sia alla storia in sé, ci si trova di fronte a un puro prodotto del genere “action game”, a cavallo tra uno sparatutto in terza persona e uno “stealth action”, nel quale i feroci combattimenti possono essere conditi con un minimo di strategia e di tattica.
La storia segue abbastanza fedelmente le vicende del film, con numerosi intermezzi tra un livello e l’altro, conditi da spezzoni video con scene prese proprio dall’ ultimo successo dei fratelli Wachowski. Interessante particolarità è, però, il fatto che durante il gioco si possono seguire le avventure di Niobi e di Ghost, che corrono parallele a quelle dei personaggi della pellicola: Neo, Morpheus e Trinity.

In questo modo ci si addentra all’interno di Matrix da prospettive differenti, ovvero seguendo la trama del film, ma con ambientazioni e situazioni diverse che si ricollegano di tanto in tanto grazie alle scene filmate. Proprio per questo motivo cominciare a giocare con Enter the Matrix dopo essere stati al cinema regala sicuramente più emozioni e rende merito all’ intelligente sistema di sviluppo del gioco.



DIVENTATE EROI
Il primo passo per addentrarsi nell’ allucinante matrice è quello di scegliere il proprio alter ego: la bella Niobi o il tenebroso Ghost, caratterizzati dalla stessa forza e dalle stesse abilità. A questo punto o scontro comincia e non è certo all’ acqua di rose, vista l’intensità nell’ azione che si rivela immediatamente adrenalinica, con combattimenti continui e grandi ambientazioni 3D, nelle quali bisogna muoversi con estrema cautela per non cadere in letali imboscate. Il livello di difficoltà presenta tre opzioni diverse e quella DIFFICILE non lo è solo di nome. Il sistema di controllo è molto ben congegnato e immediato, con un utilizzo di tasti molto limitato, visti gli automatismi con i quali ci si può arrampicare sui muri, salire le scale o fare altre azioni del genere. Oltre alla classica visuale da “action” in terza persona è possibile passare a quella in prima persona per usare meglio le armi di precisione o per combattimenti ravvicinati. Sono presenti anche le opzioni “stealth”, come nascondersi dietro i muri o sbirciare dalle porte, ma alla fine risulta sempre più efficace attaccare e sparare frontalmente.

  Non poteva ovviamente mancare il “bullet time”, ovvero la possibilità di rallentare lo spazio tempo, evitare i proiettili e colpire con forza: opzione necessaria negli scontri con gli agenti speciali, quelli vestiti in completo nero, per intenderci. Le scene di scontro sono abbastanza realistiche e gli effetti speciali offrono alcuni momenti di sicuro effetto, ma purtroppo le grandi pecche del motore grafico accompagnano con malinconia tutti i livelli di gioco, anche se in quelli più avanzati sembra che l’impegno degli ideatori del programma spicchi un leggero balzo in avanti. Probabilmente i costi della campagna promozionale sono andati a discapito del lavoro di sviluppo grafico, davvero non all’ altezza di un titolo così pompato. Fin dall’ inizio si può pensare di essere alle prese con un titolo di cinque o sei anni fa, con texture piuttosto deboli e modelli poligonali approssimativi, spigolosi e poco curati. Per fare un esempio, le ruote delle macchine da usare in alcune sezioni di guida sono assolutamente quadrate.

Per fortuna, in soccorso a questi grossi difetti si trovano scenari ben costruiti e di grande atmosfera.

Altri Giochi  di fantascienza