Maschere per photoshop gratis


Le maschere sono certamente uno degli strumenti più utilizzati di Photoshop. Se è vero che la loro funzione principale è proprio quella di separare porzioni di una stessa immagine al fine di poter effettuare modifiche solo al loro interno, è altrettanto vero che le numerose opzioni messe a disposizione da Photoshop rendono le maschere molto utili, ad esempio, anche per salvare e poi riutilizzare delle selezioni.

Più precisamente, esistono tre diversi tipi di maschere o, per meglio, dire di modalità di maschera. La prima, denominata Una volta attivata la maschera veloce, per modificarne le dimensioni o la forma, vi è sufficiente selezionare, per esempio, il pennello e fare clic nelle aree da modificare: impostando il colore in primo piano sul bianco, espanderete la maschera, scegliendo il colore nero ne ridurrete le dimensioni.

Su di livello

I più esperti, ma anche i più esigenti, ricorrono spesso anche alle MASCHERE DI LIVELLO, uno strumento che serve per controllare in che modo aree diverse all’interno di un stesso livello vengono nascoste o mostrate. In pratica, modificando la MASCHERA DI LIVELLO si possono applicare numerosi effetti speciali a un singolo livello, senza modificare effettivamente i pixel. Al di là dei giochi di parole, questo significa che, operando opportunamente, si può applicare la maschera, rendendo permanenti le modifiche, piuttosto che eliminarla, evitando così ogni intervento reale sui pixel. Per fortuna il meccanismo di funzionamento è in realtà decisamente semplice. Per aggiungere una maschera che mostri o nasconda l’intero livello basta selezionare la voce MOSTRA TUTTO o NASCONDI TUTTO dalla voce AGGIUNGI MASCHERA DI LIVELLO nel menu LIVELLO.

La procedura è identica anche nel caso in cui si intenda intervenire solo su una selezione appena effettuata. La possibilità di scollegamento tra un livello e la sua maschera, conferisce ulteriore versatilità a questo strumento MASCHERA VELOCE, permette di crearne di tipo temporaneo. La seconda, la MASCHERA LIVELLO, consente di creare una maschera per un determinato Livello. Infine, la terza opzione prevede l’utilizzo dei canali Alfa della palette CANALI, per caricare e salvare selezioni da usare all’interno delle maschere stesse. Per quanto riguarda la MASCHERA VELOCE è senza dubbio uno degli strumenti migliori per effettuare interventi di fotoritocco precisi e, soprattutto, sicuri. La ragione è che questa funzione permette di trasformare qualunque selezione in una maschera, senza ricorrere alla palette CANALI (già citata) e con pochi clic del mouse. Inoltre, si possono usare gli altri strumenti di Photoshop per modificare la maschera iniziale. Per esempio, dopo aver selezionato un’area rettangolare con lo strumento SELEZIONE e aver attivato la modalità MASCHERA VELOCE, si può usare il pennello per estendere o ridurre la selezione iniziale.

 Dal momento che la MASCHERA VELOCE non è per Photoshop una vera selezione, in questa modalità si ha anche il vantaggio di poter usare normalmente tutti gli strumenti di selezione offerti dal programma. La funzione MASCHERA VELOCE (che si attiva facendo clic sul pulsante posto appena sotto alle icone dei colori di primo piano e sfondo, disposte all’interno della palette degli STRUMENTI) per convenzione evidenzia in rosso e al 50 per cento di trasparenza le aree per così dire protette. Queste impostazioni predefinite possono però essere modificate facendo doppio clic sul pulsante MASCHERA VELOCE

 Download maschere-photoshop

No tags for this post.