Inviare un Video Messaggio


La vostra Web cam rimane inutilizzata? Rispolveratela per spedire un video messaggio a qualche parente o a un amico lontano.

 

Le Web cam, pur essendo molto diffuse, spesso sono poco usate.



Eppure, con un po’ di fantasia e buona volontà, possono risultare utili per spedire video messaggi via e-mail. Filmatevi mentre fate ciao con la mano, oppure registrate i sorrisi (o le smorfie più simpatiche) dei vostri bambini, e inviateli in giro per il mondo. Tutto quello che serve per portare a termine questo passo a passo sono 15 minuti di tempo, una Web cam e una connessione a Internet

numero 1Aprite il programma che vi permette di monitorare ciò che la vostra Web cam vede, poi cercate nei menu i parametri che permettono di cambiare la qualità dell’immagine. Sono di solito disponibili diverse risoluzioni, per esempio: 160 x 120 pixel, 320 x 240 o 640 x 480. Scegliete la più bassa: 160 x 420.

numero 2Alcuni programmi per il controllo delle Web cam sono addirittura già dotati di un’opzione chiamata “Video e-mail”. Tuttavia, nel caso che ne foste sprovvisti, procederemo con il metodo tradizionale (o “artigianale”, se preferite). Individuate sul vostro software il comando o il pulsante che permette di registrare immagini in movimento attraverso la Web cam. Nel nostro caso, il pulsante ha un’icona che rappresenta una cinepresa e si chiama “Registra Video” (ma potrebbe anche chiamarsi, “Registra” o “Registra su File”). Dopo averlo localizzato, andate al passo successivo.inviare un video messaggio

numero 3Posizionate la vostra Web cam in modo da inquadrare alla perfezione i soggetti del vostro videoclip. Verificate che l’ambiente sia ben illuminato. Fate in modo che il filmato sia il più breve possibile.

Tanto più a lungo la Web cam registra, tanto più grande sarà il file; quindi evitate di recitare l’intera “Divina Commedia” (o perlomeno registratene un canto per volta!). Una volta pronti, fate clic sul pulsante precedentemente trovato e il vostro computer comincerà a registrare. Non dimenticatevi di sorridere! Per terminare la registrazione dovrete fare nuovamente clic sullo stesso tasto.

numero 4Perché sia possibile inviare il filmato via e-mail, il file dovrà essere di dimensioni ridotte. Sarà meglio assumere che la persona cui lo volete spedire non possa ricevere email di dimensioni superiori a un Mb. Perciò il vostro videoclip dovrà essere più piccolo (400 Kb sarebbero l’ideale). Dopo aver registrato il vostro filmato, salvatelo sul desktop. Nel programma che abbiamo usato, il file viene automaticamente salvato all’interno di un album. Facciamo clic col tasto destro sopra l’icona del file nell’album e scegliamo “Copia” nel menu contestuale. Poi andiamo sul desktop e facciamo clic col tasto destro scegliendo il comando Incolla per creare una copia del file.

La nostra Web cam ha un microfono incorporato, quindi registrare il suono non è un problema. Tuttavia i modelli più vecchi sono sprovvisti di questa caratteristica. Se è il vostro caso, provate invece a registrare un messaggio sonoro usando il Registratore di suoni di Windows. Fate clic sul menu Start e poi andate in Start/Tutti i programmi/Accessori/Svago/Registratore di suoni. Si aprirà una finestrella dotata di pulsanti simili a quelli di un registratore a cassette: Avanti, Indietro, Record, Stop e Play. Accertatevi che ci sia un microfono collegato all’ingresso microfonico della vostra scheda sonora (di solito colorato di rosa).

registrazioni audio con il Registratore di suoni



Una volta pronti, fate clic sul tasto di registrazione e pronunciate il vostro messaggio. Una volta terminato, premete il tasto Stop e riascoltate il risultato premendo il tasto Play. Se ne siete soddisfatti, andate in File/Salva con nome e salvate il file sul vostro desktop. Allegatelo all’e-mail come descritto nei passi 7 e 8. Sono valide le stesse limitazioni alle dimensioni descritte nei passi 4 e 5.

 

dimensioni del file avi da caricare

numero 5L’icona del filmato apparirà sul desktop. Per controllare se il filmato è abbastanza piccolo, fateci clic sopra col tasto destro e scegliete Proprietà. Una volta apparse le informazioni, guardate alla voce Dimensioni: dovrebbero essere comprese tra 50 e  90 Mb. Se superano il Mb, controllate di aver veramente scelto la risoluzione minima specificata al passo 1, e in caso contrario selezionatela e ripetete la registrazione.

numero 6Ora che avete registrato il filmato, potete guardarlo facendoci doppio clic sopra. Si aprirà Windows Media Player, o qualsiasi altro software sia adibito a riprodurre i file. Se siete soddisfatti del risultato, potete allegare il video a un’e-mail con la stessa procedura che usereste con qualsiasi altro file. Aprite il vostro programma di posta. Noi usiamo Windows Live Mail, ma va bene qualsiasi altra applicazione di questo tipo.

numero 7Una volta lanciato Windows Live Mail, fate clic sul pulsante “Crea messaggio”, alla sinistra della Barra degli strumenti. Una volta aperta la finestra del nuovo messaggio, fate clic sul pulsante Allega, al centro della barra. Quando si aprirà la finestra “Inserisci allegato”, aprite il menu a tendina denominato “Cerca in” e selezionate la voce Desktop in cima alla lista. Ora il vostro file dovrebbe essere visibile nella finestra; eventualmente fatela scorrere per individuarlo. Una volta trovato, fate clic sul file, e poi fate clic sul pulsante Allega.




numero 8Ora digitate l’indirizzo e spedite l’e-mail come fareste normalmente. Quando l’e-mail verrà ricevuta, il destinatario sarà in grado di visualizzare il filmato salvando l’allegato e procedendo come descritto al passo 6. Il filmato verrà scaricato insieme al resto della posta quando il destinatario svuoterà la sua casella di posta elettronica. Se possedete una connessione a Internet a banda larga, ci saranno molte meno restrizioni e potrete spedire file molto più grandi, più in fretta.

 

GLOSSARIO TERMINOLOGIA

Book3

Allegato: In inglese, attachment. Documento incorporato in un messaggio di posta elettronica. Ai messaggi è possibile allegare qualsiasi tipologia di documento (immagini, file musicali, video e così via). Tutti i programmi di posta elettronica supportano l’invio e la ricezione di allegati. È buona norma evitare di inviare allegati di dimensioni consistenti (oltre i 500 Kb) per non occupare troppo spazio nella casella di posta elettronica del destinatario. Inoltre molti servizi di posta elettronica pongono dei limiti alle dimensioni di allegati in partenza dalle loro caselle (in molti casi questo limite è di 5 Mb, o anche meno).

Pixel: Il più piccolo dei punti che costituiscono un’immagine. La risoluzione delle immagini, infatti, si misura in pixel o punti, sia verticalmente sia orizzontalmente. Il numero dei pixel determina anche la definizione dello schermo: i monitor SVGA, per esempio, hanno una risoluzione di 1.024 per 768 pixel.

Risoluzione: Termine utilizzato per indicare il livello di dettaglio, e quindi di qualità di un’immagine, una fotografia, una stampa, una scansione, un fotogramma video. La risoluzione riferita a una stampa o a un’acquisizione tramite scanner è misurata in DPI. Si parla di risoluzione anche in relazione all’ampiezza dell’area visualizzata dal monitor. La risoluzione dello schermo è quantificata dal numero di pixel visualizzabili orizzontalmente o verticalmente (per esempio, la risoluzione 1.024 x 768 è ormai molto diffusa e supportata dalla maggior parte degli schermi e schede grafiche).