Internet speed meter free download


Per valutare l’efficienza di una connessione bisogna poterne misurare la velocità di trasferimento dati. A tal fine risultano molto utili i “meter”; i “tachimetri per la Rete”. Noi vi indichiamo i migliori per la “banda larga”, quelli che cioè mantengono una buona attendibilità anche alle alte velocità.

DU Meter

È probabilmente il miglior prodotto nel suo genere. Permette di monitorare la connessione in download e in upload, attraverso indicatori sia di carattere numerico sia di  caratteregrafico, ed è compatibile con qualunque tipo di connessione (Modem Dial-Up 56K, ISDN, Fibra ottica, ADSL e reti Ethernet). Permette di esportare le rilevazioni in vari formati, tra i quali “testo” ed “Excel”, per facilitare il confronto e l’archiviazione. Dispone inoltre di una funzione per lo spegnimento del PC nel caso in cui la velocità di trasferimento della connessione scenda sotto un livello predeterminato.



Produttore: Hagel Technologies
Scaricabile da: hageltech.com/dumeter/about
Ultima versione: 6.20 rilasciata Marzo 2013
DU Meter è compatibile con Windows 32 e 64 bit.

Net Meter Pro

Un’altra ottima soluzione per tenere sotto controllo la connessione. Net Meter Pro monitora i flussi in entrata e in uscita, anche sotto forma di grafico in tempo reale, e registra le medie ed eventuali picchi verificatisi nella giornata, nella settimana o nel mese. Una funzione di “ping”, impedisce la disconnessione forzata da parte del provider in caso di inattività, utile per chi fa uso di normali connessioni analogiche. Di facilissima installazione e uso.

Net Meter Pro è il nuovo contatore e monitor all-in-one larghezza di banda di tutto il traffico di rete in tempo reale – WiFi, WAN, LAN, ADSL, 3G, GPRS e molto altro.

Produttore: Wizard Software
Scaricabile da: netmeterpro.com
Net Meter Pro è compatibile con Windows 7, Vista ed XP.

Spesso capita di disperarsi per le modeste prestazioni della propria connessione, salvo accorgersi, in un secondo tempo, di aver effettuato test e comparazioni utilizzando unità di  misura differenti. La velocità di trasmissione dei dati si misura in “bit per secondi”, ossia nel numero di bit (l’unità minima dell’informazione) che vengono trasmessi o ricevuti nello spazio di un secondo.

Con il suffisso “kilo” si indicano le migliaia di bit: ecco allora i “Kilobit per secondo”. I Kilobit si abbreviano in Kb/s o Kbit/s o, ancora Kbps. Un’altra unità di misura utilizzata per la misurazione della banda passante è invece il “byte per secondo”, dove un byte corrisponde a 8 bit. Anche in questo caso si ricorre solitamente al suffisso “kilo” per esprimere le migliaia di unità: così 100 Kbyte/s corrisponderanno a 100.000 byte trasmessi o ricevuti nello spazio di un secondo.

Prestate molta attenzione alle abbreviazioni: sebbene l’espressione per esteso Kbyte/s sia la più diffusa, spesso il compito di indicare che si sta parlando di byte anziché di bit è affidata semplicemente a una “B” maiuscola, come in KB/s. Tanto per esemplificare, dunque, una connessione da 100 Kbyte/s equivale a una da 800 Kbit/s.