Informazioni e configurazione di Windows Vista


Disabilitare i messaggi di Vista (UAC )


Informazioni e configurazione di Windows VistaAndare nel Pannello di Controllo – Account utente e protezione per la famiglia.
Clicchiamo sul link Account utente, poi su Attiva o disattiva Controllo account utente, quindi su Continua quando compare il messaggio di avviso. Deselezioniamo Per proteggere il computer, utilizzare il controllo dell’account utente presente nella schermata successiva, premiamo Ok e riavviamo il PC.
Per verificare di aver disabilitato correttamente l’UAC, apriamo il centro di sicurezza di Windows Vista cliccando due volte sul simbolo dello scuso sulla traybar. Nella sezione Altre impostazioni di protezioni compare la voce Disattivato accanto a Controllo account utente. Per riabilitarlo, clicchiamo su Attiva ora.

Vista non si spegne più

Vista pensa all’ambiente e ci impone il risparmio energetico, spegnendosi automaticamente dopo un’ora di inutilizzo. Peccato che lasciare al computer un incarico importante non sia propriamente un inutilizzo: ecco come evitare che Vista spenga il computer durante la  nostra assenza.
Come nella maggior parte dei casi, per cambiare le impostazioni del sistema occorre accedere al Pannello di controllo di Windows, in questo caso, avviare Opzioni risparmio energia. Anche se si potesse limitarci a “Prestazioni Elevate” in basso a destra, è meglio se si usa il menu a sinistra, selezionando Modifica impostazioni di sospensione del computer. Opzione Sospensione computer. Aprire il menu a discesa corrispondente e seleziona Mai. In questo modo disattivi la sospensione mantenendo invariate le altre opzioni di risparmio.



Questione di privilegi

Perchè in Windows Vista la questione dei privilegi, associati all’account utente di chi sta usando il computer, è tanto importante?
Windows98 e ME erano pensati per i PC utilizzati di norma da una sola persona, oppure da più persone in grado di amministrare nello stesso modo le risorse del PC. Al pari di Linux, Windows 2000 e XP sono invece sistemi operativi progettati per la multiutenza, in cui pochi utenti possono amministrare il computer installando e rimuovendo programmi, mentre agli altri è lasciato il solo uso. Vista ripropone questo modello in modo molto più marcato rispetto a XP, incoraggiandoci a creare sempre almeno due profili, uno da amministratore del sistema, da usare per l’installazione e la rimozione dei programmi, l’altro da utilizzatore comune con il quale navigare su internet e usare i programmi installati.. L’uso di questo progilo impedisce la ricezione e l’installazione involontaria di virus o di altri programmi pericolosi nel PC proprio perchè mancano i privilegi per l’installazione del software. Gli utilizzatori comuni possono salvare i file nella “cartella utente”, oppure su chiave USB ma non altrove, a meno che l’amministratore non intenda assegnare i diritti di srittura su una data cartella.

Flip3D

Flip3D permette di passare da una finestra all’altra in modo coreografico, tenendo premuto il tasto WIN e schiacciando più volte il tasto TAB. E’ possibile anche fissare la visualizzazione di Flip3D premendo una volta WIN+TAB+CTRL e poi spostandosi tra le finestre con i tasti freccia o con la rotella dei mouse. Una volta scelta la finestra da visualizzare, si può tornare al desktop con il tasto INVIO.

 Installare XP dopo Vista

Non riesco ad installare Windows XP sul nuovo pc portatile con disco fisso S-ATA.
Installando XP, nei primi passaggi della procedura guidata si nota un invito a premere il tasto F6 per installare i driver SCSI di terze parti. Dopo aver premuto tale tasto, si deve inserire un floppy con i drivers per il controller Serial-Ata che di solito si riescono a recuperare nel sito internet del produttore della scheda madre. Se il PC non è dotato di un lettore floppy, l’operazione si complica ma resta fattibile. In pratica, si deve creare un nuovo CD d’installazione di Windows XP che comprende i driver per il dispositivo di controllo del disco fisso.
Altrimenti si può provare a vedere nel BIOS se esiste la possibilità di far riconoscere il disco fisso in modalità COMPATIBILE o IDE e quindi sarà possibile, probabilmente, installare il sistema operativo WindowsXP.

I dati in Windows Vista

Tipo di documentoPercorso standard
Documentic:\users\nomeutente\documenti
Immaginic:\users\nomeutente\immagini
File musicalic:\users\nomeutente\musica
File videoc:\users\nomeutente\video
Desktopc:\users\nomeutente\desktop
Posta elettronica Windows Mailc:\users\nomeutente\appdata\local\microsoft\windows mail
File temporanei di internetc:\users\nomeutente\appdata\local\microsoft\windows\temporary internet files
Cookiesc:\users\nomeutente\cookies
Documenti recentic:\users\nomeutente\recent
Preferiti di Windowsc:\users\nomeutente\favourites
Cartella temporanea di Windowsc:\windows\temp
Cartella temporanea utentec:\users\nomeutente\appdata\localhistory

Ripristinare il logon in stile NT

Per tornare alla vecchia schermata di accesso al sistema con CTRL+ALT+CANC avviate l’impostazione dei Criteri di protezione locali, digitando secpol.msc nel campo di ricerca del menu start. Espandete la voce Criteri locali e Opzioni di protezione e fate doppio clic su Accesso interattivo: non visualizzate l’ultimo nome utente. Attivate la funzione e al prossimo accesso dell’utente la schermata sarà di tipo classico.

Le icone standard in windows

Fare clic con il tasto destro del mouse sul Desktop, scegli Personalizza e, nel riquadro Attività a sinistra, seleziona Cambia icone sul desktop. Spunta ora le icone che si vogliono far comparire sul desktop (come Risorse del Computer, Rete, Cestino, Pannello di controllo).

Mettere il turbo

ReadyBoost è il nome dell’innovativa tecnologia integrata in Vista per aumentare le prestazioni del sistema.



ReadyBoost è una funzione introdotta con Vista, che permette di espandere la memoria di sistema semplicemente collegando al computer una chiavetta USB di adeguate dimensioni, da usare di fatto come RAM aggiuntiva (sempre che la chiavetta sia  abbastanza veloce: solo i dispositivi più performantivengono accettati dal sistema). Con Seven le funzionalità di ReadyBoost sono state potenziate, e i limiti precedenti (una sola chiavetta  USB, con un limite massimo di 4 Gb di memoria aggiunta) non valgono più: ora è possibile utilizzare in
contemporanea più memorie flash, e superare la soglia dei 4 Gb, ammesso di averne realmente bisogno.

Fine Supporto Di Windows Xp

Installare 2 sistemi operativi Windows su 2 hard disk diversi 

Se vuoi installare due sistemi operativi e scegliere ogni volta quale avviare, hai bisogno di seguire una procedura speciale per l’installazione. Non puoi semplicemente installare Windows Vista sul primo hard disk, scollegarlo, e installare Xp sul secondo hard disk. Se commetti questo errore, quando colleghi entrambi i dischi EasyABCD ti lascia creare le voci del menu di avvio, però le chiavi di registro di Windows Xp fanno riferimento alla cartella di Windows sul disco “C:”, che invece è la lettera di unità che il BIOS del computer assegna a Vista (installato nel primo hard disk). Devi quindi ripetere da capo l’installazione di Windows Xp selezionando il secondo hard disk dall’elenco. Alla fine otterrai la lettera di unità “C:” che corrisponde a Windows Vista e la lettera “D:” oppure “E:” che corrisponde a Windows Xp.A questo punto puoi eseguire easyBCD e aggiungere il menu di avvio. Se dopo l’installazione di Windows Xp scopri che Vista non si carica più, ti basterà riavviare il computer con il CD o DVD di installazione di Vista. Arrivato alla schermata iniziale del setup fai clic sul collegamento che avvia la riparazione di Windows Vista, poi scegli la voce del menu per riparare i problemi di avvio.

 

Cos’è EasyABCD un programma che vi permette di effettuare il Dual Boot sul vostro computer dandovi la facoltà di scegliere quale sistema avviare per primo.