Importare le presentazioni di powerpoint


Importare le presentazioni di powerpoint

importare presentazioni

 


come importare le presentazioni in Word
Dopo aver usato un programma per anni è normale svolgere il proprio lavoro in modo più o meno meccanico. Le abitudini accelerano le operazioni che si svolgono più di frequente, ma portano anche a ignorare gli eventuali miglioramenti che sono stati apportati alle nuove versioni dei programmi.

Per esempio, risulta immediato utilizzare i testi prodotti con Word per assemblare una presentazione in Powerpoint, ma non è altrettanto scontato il procedimento inverso, ossia quello che consente di accorpare o collegare una presentazione all’interno di un documento di Word. In realtà, la modalità di lavoro a oggetti che contraddistingue la suite di Microsoft consente di svolgere questa seconda operazione con poca fatica. In Powerpoint esiste un efficiente comando: vi basterà selezionare il percorso FILE/INVIA A e scegliere la voce MICROSOFT WORD.

Di seguito si aprirà la finestra CREA DOCUMENTO che vi permetterà di scegliere fra le diverse opzioni elencate di seguito. Con l’opzione NOTE A LATO DELLE DIAPOSITIVE potete fare in modo che il posizionamento delle note della diapositiva venga effettuato sul lato destro del documento di Word. RIGHE VUOTE A LATO DELLA DIAPOSITIVA, invece, vi consente di inserire le diapositive sul lato sinistro del documento di Word, una di seguito all’altra, mentre sul lato sinistro di ogni diapositiva verranno tracciate delle righe che consentiranno di commentare, direttamente nel testo, il contenuto della diapositiva stessa. Invece, se usate l’impostazione NOTE SOTTO LE DIAPOSITIVE, il posizionamento delle note della diapositiva verrà effettuato subito al disotto della diapositiva nel documento di Word. Un’altra opzione comoda, che consente di commentare la vostra diapositiva come fosse una didascalia, è RIGHE VUOTE SOTTO LA DIAPOSITIVA, mentre con il comando SOLO STRUTTURA verrà usato come riferimento il contenuto della VISUALIZZAZIONE STRUTTURA, che sarà riportato integralmente nel documento di Word e che potrebbe essere utile per costruire un sommario della presentazione. In quest’ultimo caso, le note che accompagnano ogni singola diapositiva non verranno visualizzate. Un’ulteriore scelta che potrete fare è relativa al modo in cui le diapositive verranno trattate all’interno del programma di videoscrittura: scegliendo la voce INCOLLA, l’oggetto OLE rappresentato dalla presentazione verrà incorporato all’interno del documento di Word. Questo comporta un’inevitabile staticità dell’oggetto in questione, ma al contempo sarà possibile spostarlo senza problemi su altri computer.

Se invece scegliete il comando INCOLLA COLLEGAMENTO, le diapositive verranno incollate nel documento di Word e verrà creato un collegamento al file originario della presentazione. In questo secondo caso le diapositive verranno aggiornate in modo automatico ogni volta che apporterete delle modifiche alla presentazione in Powerpoint, ma dovrete ricordarvi, se volete utilizzare il documento Word in un computer diverso da quello con cui lo avete creato, di accludere i file della presentazione. Infatti, quello che viene memorizzato nel documento di Word è solo il puntatore alla posizione originale dell’oggetto (la presentazione in Powerpoint).

In questo modo avrete anche il vantaggio che il nuovo documento di Word sarà sostanzialmente più leggero rispetto a quello che produrrete includendo la presentazione. Se poi voleste interrompere il collegamento di una singola diapositiva o di tutta la presentazione, incorporandola nel documento di testo, vi basterà, in Word, fare clic sui comandi MODIFICA/COLLEGAMENTI, selezionare le diapositive da scollegare, quindi premere il tasto INTERROMPI COLLEGAMENTO. Il collegamento interrotto non verrà quindi più visualizzato nell’elenco ORIGINE. Potrete anche decidere, da questa finestra, di togliere il segno di spunta accanto al comando SALVA IMMAGINE NEL DOCUMENTO: in questo modo salverete solo il collegamento a un elemento grafico, invece di salvare l’elemento stesso, riducendo così la dimensione del file di Word.

Importare immagini È possibile importare un’immagine in un documento di Word, Excel, PowerPoint o FrontPage, inserendo il contenuto di un intero file grafico oppure copiando un blocco di elementi grafici da un programma e incollandolo nel documento.IMPORTARE UN’IMMAGINE DA UN FILE GRAFICO

  1. Posizionare il punto di inserimento nella posizione in cui inserire l’immagine nel documento.

  2. Scegliere Immagine dal menu Inserisci, quindi fare clic su Da file. Verrà visualizzata la finestra di dialogo Inserisci immagine, analoga alla finestra Apri documento Office oppure Apri per l’apertura dei documenti.
  3. Nella finestra di dialogo Inserisci immagine individuare e selezionare il file grafico da importare.
    È possibile importare svariati formati di file grafici, ad esempio file con estensioni bmp, wmf, gif e jpg.

” È possibile utilizzare un documento esistente di Microsoft Word per creare una presentazione di Microsoft PowerPoint. Per impostare le diapositive di una  presentazione, PowerPoint utilizza i stili di titolo nel documento di Word.

Ad esempio, ogni paragrafo formattato con lo stile Titolo 1 diventa il titolo di una nuova diapositiva, ogni Titolo 2 diventa il primo livello di testo e così via. “

No tags for this post.