I Modelli Struttura con Powerpoint


Una nuova funzionalità di Power Point, permette di avere l’anteprima di stampa delle diapositive di una presentazione.
Tale opzione non è da sottovalutare: infatti il suo impiego diventa quanto mai prezioso se si pensa che in fase di stampa questo programma non consente l’utilizzo dei colori, ma solo del bianco e nero o al massimo della scala di grigi. Questo comporta un’attenzione particolare nella formattazione delle diapositive stesse se ritenete che le utilizzerete in versione stampata, in quanto combinazioni di colori efficaci a video potrebbero risultare praticamente illeggibili in fase di stampa.



Presentazione corso di formazione: PowerPoint 2007  Modello include il contenuto del corso relativo all’utilizzo di elementi grafici SmartArt per illustrare ed evidenziare elementi chiave in una presentazione di Microsoft Office PowerPoint 2007. Il contenuto è stato adattato per la presentazione a un gruppo da parte di un istruttore della società.

Per ottenere tale risultato, una volta scelte le diapositive da stampare, fate clic su FILE/ANTEPRIMA DI STAMPA. Nella finestra correlata, oltre ai soliti comandi presenti nella barra degli strumenti, troverete il tasto OPZIONI. Fate clic sul medesimo e selezionate COLORI/GRADAZIONI DI GRIGIO, scegliendo poi la modalità di output grafico che preferite tra bianco e nero e scala di grigi. Da tale menu potrete poi decidere se applicare un bordo alla dispositiva, oltre a inserire informazioni a piè di pagina.

I MODELLI STRUTTURA Un’opzione di Power Point che consente di ottenere, per le proprie presentazioni, un impatto professionale, è quella chiamata MODELLI STRUTTURA. Un modello struttura non è altro che un file che contiene di default tutte le informazioni necessarie per uniformare i contenuti di una presentazione, come potrebbero essere le dimensioni e la tipologia dei caratteri usati, lo sfondo e la struttura delle singole diapositive, le combinazioni di colori.

 Per applicare un modello struttura predefinito alla vostra presentazione fate clic su NUOVO e dal riquadro ATTIVITÀ scegliete la voce DA MODELLO STRUTTURA. Adesso potete chiudere la nuova presentazione appena creata senza salvarla e utilizzare quelle che sono le combinazioni di colori che offre Power Point. Selezionando uno dei modelli STRUTTURA vedrete che le impostazioni di formattazione verranno replicate per tutte le vostre diapositive.  Scegliendo poi nel riquadro ATTIVITÀ la combinazione di colori che preferite, vedrete che tale combinazione verrà replicata in tutte le diapositive senza però cambiare la struttura di base delle stesse. Uno degli elementi che compongono il modello struttura è lo schema DIAPOSITIVA, che serve ad apportare modifiche contemporaneamente in tutte le diapositive che condividono tale schema come modello. Potrete perciò inserire rapidamente elementi grafici che verranno replicati in tutta la presentazione, oppure cambiare i caratteri o i punti elenco.

Una cosa che potrà esservi utile sarà di verificare la diapositiva SCHEMA. Per fare questo fate clic su VISUALIZZA/SCHEMA.
Apparirà la BARRA DEGLI STRUMENTI VISUALIZZAZIONE SCHEMA DIAPOSITIVA, con i pulsanti che consentono l’impostazione precisa del layout finale. I tasti di tale barra degli strumenti attivano funzioni che sono auto-esplicative, tranne forse quella chiamata MANTIENI MASTER.

 Tale comando serve a non “perdere” lo schema  DIAPOSITIVA selezionato quando tutte le diapositive che utilizzano quello schema vengono cancellate o quando alle stesse venisse applicato un nuovo schema. Infatti una di Power Point è quella di consentire una formattazione della presentazione a più schemi, utilizzando varie coppie di schema dispositiva/schema titolo. Inoltre, esiste anche la possibilità, utilizzando  i modelli STRUTTURA, di utilizzare file prodotti da Publisher, un altro applicativo di casa Microsoft, conservandone le impostazioni di formattazione.



 IMMAGINI A PEZZI Un trucco veloce, che può servire a chi ha interesse a ricavare una porzione da un’immagine, composta da più oggetti, utilizzata in una presentazione. Vi basterà selezionare l’immagine, fare clic con il tasto destro del mouse e dal menu contestuale che appare scegliere GRUPPO/SEPARA. Ora cancellate gli elementi che non interessano.