Guida Bios


 Guida Bios

guida bios

La parola Bios è un abbreviazione del termine, il Basic Input-Output System è un insieme di routine software,  generalmente scritte su ROM, FLASH o altra memoria non volatile, che fornisce una serie di funzioni di base per l’accesso all’hardware e alle periferiche integrate nella scheda madre da parte del sistema operativo e dei programmi.



L’operazione di aggiornamento va eseguita con cautela, perché, se non va a buon fine, per esempio a causa di un blackout, può rendere la scheda madre inutilizzabile.

Avvio del PC ll BIOS che ha il compito di dare i primi comandi al sistema durante la fase di avvio, detta boot process. In questa fase, dopo i controlli preliminari sulla funzionalità dei componenti fondamentali (interrupt, RAM, tastiera, dischi, porte), per sapere come inizializzare correttamente le periferiche presenti il BIOS legge alcuni parametri (come l’ora e la data correnti) da una piccola memoria RAM CMOS tamponata, cioè mantenuta alimentata  anche a PC spento da una batteria, del tutto separata dalla RAM principale del
computer.

L’accesso al menù del BIOS avviene premendo un tasto o una combinazione di tasti, che variano da produttore a produttore o da modello a modello, durante la fase di POST. Alcune combinazioni utilizzate sono:parametri bios

  1. tasto del/canc
  2. F2
  3. esc
  4. F11
  5. F1
  6. ctrl+alt
  7. ctrl+esc

Nel BIOS interfaccia utente, un utente può:

  1. configurare l’hardware
  2. impostare l’orologio di sistema
  3. abilitare o disabilitare i componenti di sistema
  4. selezionare quali dispositivi sono idonei ad essere un dispositivo di avvio potenziale
  5. impostare password diverse richieste, come ad esempio una password per garantire l’accesso a funzioni del BIOS UI stessa e impedendo agli utenti malintenzionati di avviare il sistema da accessi non autorizzati periferiche.

l BIOS è normalmente in grado di caricare un sistema operativo da diversi dispositivi di memorizzazione di massa, come dischi fissi, floppy, CD-ROM, memorie USB, e spesso anche di eseguire un boot da rete attraverso PXE.

Questo permette di caricare un sistema operativo diverso da quello previsto dall’amministratore di sistema.



Un sistema informatico può contenere vari chip BIOS firmware. Il BIOS della scheda madre di solito contiene il codice per accedere ai componenti hardware assolutamente necessario per l’avvio del sistema, come la tastiera (entrambi PS / 2 o su una USB Human Interface Device), e di memorizzazione ( floppy , se disponibile, e IDE o SATA hard disk controllori). In aggiunta, il plug-in schede come SCSI , RAID , schede di interfaccia di rete , schede video e spesso includono il proprio BIOS (ad esempio Video BIOS ), integrando o sostituendo il sistema di codice del BIOS per il componente specificato. (Questo codice viene generalmente indicato come un opzione ROM .) Anche i dispositivi integrato nella scheda madre può comportarsi in questo modo, la loro opzione ROM possono essere memorizzati come codice  separato sulle principali chip flash del BIOS, e aggiornato sia in tandem con, o
separatamente per il BIOS principale.

Un add-in card di solito richiede solo una ROM opzione se:

  • Deve essere usato prima che il sistema operativo può essere caricato (di solito questo significa che è necessario nel processo di bootstrap)

  • È troppo sofisticati o di un dispositivo specifico per essere gestito dal BIOS principale