Gioco di Guerra Day of Defeat


Un bellissimo multiplayer  ambientato durante l’ultima guerra mondiale

Ci sono giochi considerati delle imitazioni: frutto del lavoro di autori poco fantasiosi, rifugiati in generi e schemi collaudati. Altri invece, partendo da una trama interessante e avvalendosi di buone tecnologie di base, lasciano il segno nella storia dei giochi d’azione.

Day of Defeat è uno sparatutto in prima persona tattico ambientato durante Seconda Guerra Mondiale

 È il caso di Day of Defeat, l’ultima creazione di Valve Software, che ha trasportato l’esperienza e tutti i vantaggi della struttura del suo celebre Half Life in uno dei giochi più emozionanti tra quelli ambientati nella seconda guerra mondiale. Rivale designato di Battlefield 1942, Day of Defeat ha pensato di valorizzare il suo progetto sulla creazione di un multiplayer adatto a ogni tipologia di rete, dedicando particolare attenzione al gioco on-line.

Si parte subito infilandosi gli stivali di un soldato americano, britannico o tedesco.



L’azione di gioco inizia senza alcuna fase formativa e ciò significa che non è particolarmente adatto a chi non ha mai provato uno sparatutto in soggettiva. Le basse richieste hardware, l’uso di librerie grafiche superate da tempo e la modesta richiesta di memoria su disco sono i sintomi chiari di una grafica non curatissima, al contrario di molti altri titoli concorrenti, anche i un anno fa, ma tuttora superiori dal punto di vista estetico. Tuttavia i punti di forza di questo gioco risiedono in ben altre funzionalità. Prima di tutto la modalità multiplayer su Internet. È molto evoluto, infatti, il motore di ricerca per individuare siti e tornei a cui partecipare. Inoltre, chiunque potrà ospitare una partita con decine i giocatori, a condizione di possedere una connessione ADSL (anche con caratteristiche ai minimi termini).

beneficio della giocabilità c’è anche la (sempre più indispensabile) conversazione vocale con gli altri giocatori attraverso cuffia e microfono, attivabile con la semplice pressione di un tasto. È curiosa, infine, la modalità SPETTATORE, con la quale si può osservare qualunque partita in corso, scegliendo diverse visuali per ogni giocatore disponibile.

Mappe Anzio Gennaio 1944, Italia Gli Alleati avevano preparato uno sbarco anfibio rapido e semplice per conquistare la città di Anzio. Ma non sapevano che i tedeschi erano già lì, pronti a riceverli.

 

Mappe Avalanche Settembre 1943, Italia Alcuni giorni dopo aver stabilito una testa di sbarco a Salerno, l’esercito americano fu arrestato nella sua avanzata verso le colline da un violento contrattacco dei tedeschi, il 13 settembre. Seguirono intensi combattimenti per le strade e alcune cittadine passarono da un esercito all’altro più volte nel corso di un solo giorno.

Mappe Charlie 6 giugno 1944, Normandia D-Day – Questo è il giorno decisivo della guerra! La sconfitta non è contemplata. Avanza lungo la spiaggia o muori!



Obiettivi degli Alleati:

  • Distruggere il frangiflutti per proseguire l’avanzata sulla spiaggia
  • Distruggere i due cannoni Flak da 88
  • Distruggere la torretta radio dell’Asse
  • Distruggere il bunker dell’artiglieria

Obiettivi dell’Asse:

  • Difendere la spiaggia
  • Se le difese sulla spiaggia vengono sfondate, occorre ritirarsi e resistere

Mappa Kraftstoff

Ottobre 1944, in territorio alleato Le forze tedesche, dopo aver scatenato una violenta offensiva, hanno scoperto un deposito di carburante degli Alleati. Essendo a corto di benzina, le truppe dell’Asse decidono di impadronirsi dei rifornimenti della città.

Mappa Vicenza Aprile 1945, Italia Gli Alleati sono avanzati lungo la dorsale appenninica fino ad arrivare nei pressi di Vicenza. I carri armati hanno già cannoneggiato l’obiettivo, ma prima di poter entrare nella città è necessario distruggere il King Tiger.




Comandi del gioco Gioco di Guerra Day of Defeat

Trailer Video del gioco