La funzione Cerca di Windows


Con la funzione Cerca di Windows potete facilmente recuperare qualsiasi file scrutando nei meandri più reconditi del vostro PC.

Nonostante a partire da Aprile 2014 Windows XP non sarà più sviluppato alcuni computer più datati non potranno effettuare il passaggio ad versione superiore come Windows Vista o Windows 7, per via della caratteristiche minime richieste.  Ecco  i Requisiti hardware di  Windows.

Rispolveriamo alcune informazioni di base per utilizzo ottimale di Windows XP con La funzione Cerca di Windows risulta ideale per ritrovare i documenti perduti o scomparsi. Se non ricordate il nome di un file in particolare, o se sapete solo che è stato creato con un dato programma, usare la funzione.



Trova può risolvere il problema.

Questo passo a passo vi mostrerà come eseguire ricerche semplici e complesse. Strumenti simili, ma con un funzionamento leggermente diverso, sono disponibili (a volte con altri nomi) su tutte le versioni del sistema operativo di Microsoft.

Fate clic sul tasto “Start” e, nel menu che appare, fate clic su Cerca: apparirà una finestra con un menu laterale, sotto forma di fumetto; come se vi stesse parlando l’”assistente” di trovatutto di WindowsWindows, il simpatico cagnolino.

Dal menu scegliete l’opzione “Tutti i file e le cartelle”.

Se non riuscite a trovare il menu Start, la Barra degli Strumenti potrebbe essere nascosta. In tal caso muovete il puntatore del mouse lungo i bordi dello schermo per farla riapparire. Apparirà un nuovo menu. Se conoscete il nome del file che state cercando, digitatelo nella casella “Nome del file o parte del nome”. Se avete un’idea di dove il file possa essere stato salvato, accertatevi di aver selezionato il corretto drive o la cartella giusta, alla voce “Cerca in”.

Se non siete del tutto sicuri, fate una scelta più ampia (al limite selezionando tutti i drive principali del vostro PC). Poi fate clic sul tasto Cerca. Se non siete sicuri neppure del nome del vostro file, andate al passo 4 per ulteriori consigli. Una volta fatto clic su “Cerca”, la ricerca avrà inizio. Il cagnolino abbasserà la testa come a cercare qualcosa, da perfetto segugio, e apparirà una barra percorsa da quadratini verdi in movimento.
Barra avvio Windows Xp
Eventuali file trovati verranno mostrati all’interno della finestra. Se volete interrompere la ricerca (per esempio, se vi siete accorti di aver digitato male il nome del file) fate clic sul pulsante Interrompi.

Altrimenti saprete che la ricerca è finita quando la barra sparirà e il cagnolino tornerà a sollevare la testa. Se il file che vi interessa appare nell’elenco, potete aprirlo direttamente facendoci clic sopra. Se non siete sicuri del nome del file che state cercando o della sua precisa posizione, ci sono alcune alternative alla ricerca diretta.

Per esempio, nella casella “Nome del file o parte del nome”, potete scrivere solo una parte del nome del file che vi interessa, e includere un asterisco (*) prima o dopo di essa. Come mostrato nell’esempio, una ricerca con la chiave “com*” permette di trovare tutti i file il cui nome inizia per “com” (per esempio “command.com”, “computer. doc” e via dicendo).
Se non avessimo inserito l’asterisco, avremmo ottenuto tutti i file il cui nome contiene la sillaba “com” in qualsiasi posizione. Fate clic sul pulsante corrispondente alla scritta “Data di modifica”. Se siete a conoscenza della data in cui il file è stato cambiato l’ultima volta, potete usare questa informazione per velocizzare la ricerca.



Potete selezionare una delle prime quattro opzioni “rapide” oppure scegliere la quinta che permette di specificare la data in modo più preciso. In questo caso, il menu a tendina vi offre tre ulteriori opzioni: specificare la data dell’ultima modifica del file, quella dell’ultimo accesso o quella della sua creazione. È possibile specificare un intervallo di ricerca, indicando una data iniziale e una finale.

Se la vostra ricerca impiega troppo tempo, potete velocizzarla restringendo il campo: all’inizio invece che selezionare “Tutti i file e le cartelle”, potete scegliere una delle altre opzioni. Per esempio, selezionando “Immagini, musica e filmati” è possibile accedere a un ulteriore menu che consente di scegliere una o più categorie di file multimediali entro cui limitare la ricerca, riducendone la durata.

Una volta terminato, vorreste evitare di dover ripetere la procedura in futuro?

È possibile salvarne i risultati. Basta andare al menu File della finestra di ricerca e selezionare la voce “Salva ricerca”. In questo modo potrete salvare tutti i parametri da voi selezionati in un file dall’estensione “.fnd”. Facendoci clic sopra si potrà aprire una nuova finestra con tutti i parametri già selezionati (la ricerca, tuttavia, andrà ripetuta comunque).

Se non riuscite a ricordare il nome di un documento, ma sapete per certo che contiene una determinata parola, potete far sì che sia analizzato anche il contenuto dei file. Selezionate la ricerca di documenti, quindi inserite la parola (o la frase) voluta all’interno della casella “Una parola o una frase all’interno del documento”.

Attenzione!




In questo modo i tempi si allungano. Ora volete cercare un nuovo file, occorre inizializzare tutto. Fate clic su “Nuova ricerca” in modo da azzerare tutte le scelte fatte fino a questo momento. Dopodiché potrete procedere a inserire nuovi parametri. Per concludere definitivamente, usate il pulsante rosso con la “X” che troverete in alto a destra, come per qualsiasi altra finestra.

tasto destro su Start, poi seleziona Proprietà, poi in Menu di avvio clicca su Personalizza, poi seleziona Avanzate e verifica che ci sia il segno di spunta a Cerca.  Se per qualche motivo la funzione Cerca non dovrebbe non funzionare, la  prima cosa è assicurarsi che la funzione non sia disattivata dalle impostazioni.

Per controllare tale impostazione  con il  tasto destro del mouse click su Su pulsante pulsante-start-di-windows , nella barra delle proprietà  delle applicazioni e del menu di avvio, selezionare Personalizza poi Avanzate per controllare la notifica della selezione del tasto cerca

Quindi il percorso sarà:

destro su Start, poi seleziona Proprietà, poi in Menu di avvio clicca su Personalizza, poi seleziona Avanzate e verifica che ci sia il segno di spunta a Cerca.

funzione Cerca di WindowsSe il segno di spunta risulta abilitato ma non otteniamo il risultato desiderato:

vai nella cartella in C:windows\inf, poi clicca col tasto destro su  srchasst.inf ed installa, dopo riavvia il pc per mettere in atto la modifica effettuata .

Windows Xp Cerca file nascosti