Football Manager 2014


football manager 2014Football Manager 2014 permette di calarsi nei panni di un manager di calcio scegliendo la squadre da allenare tra quelle presenti nei campionati di ben 50 nazioni. Il prodotto si presenta con la solita quantità esorbitante di dati: per ciascun torneo sono riprodotte le squadre, i giocatori, le relative statistiche che mostrano il livello di ciascuna abilità e le informazioni che illustrano la disponibilità di ciascun calciatore a rinnovare il proprio contratto o ad accettare un trasferimento.
Una volta scelta la propria squadra si comincia potenziandone la rosa: occorre allora inviare scout in giro per il mondo alla ricerca di giovani talenti e acquistare e vendere atleti durante il calciomercato. Dopo aver costituito l’ossatura del team si debbono studiare le qualità dei giocatori al fine di scegliere gli schemi più adatti alle loro caratteristiche e organizzare gli allenamenti per migliorare le abilità dei calciatori. L’impatto, soprattutto per chi non ha mai giocato con un gestionale calcistico, è piuttosto traumatico a causa dell’enorme quantità di dati da gestire e per le statistiche che è necessario considerare. Superato però lo straniamento iniziale, il sistema di intelligenza artificiale prende per mano il giocatore e illustra in ogni frangente quale siano le operazioni da fare e quali siano le variabili da considerare.
Date queste caratteristiche il gioco sembrerebbe identico agli altri titoli del genere, se non fosse per la funzione che permette di stimolare i singoli calciatori nel tentativo di ottenere da ciascuno il massimo.

La novità più grossa offerta da Football Manager 2014 si palesa infatti nel momento in cui vengono visualizzate le partite.
Le gare sono riprodotte attraverso una grafica 3D la cui qualità è però nettamente inferiore a quella degli ultimi prodotti delle serie FIFA e Pro Evolution Soccer. Le animazioni dei giocatori appaiono “scattose”, i modelli poligonali degli atleti sono piuttosto rozzi e le texture tutt’altro che dettagliate. Nonostante la scarsa qualità del motore grafico, vedere i propri giocatori (anche se riprodotti in modo grossolano) eseguire gli schemi provati in allenamento dà una certa soddisfazione e contribuisce a immedesimarsi ancora di più nel ruolo di un allenatore.
Un’altra interessante novità riguarda i rapporti con la stampa, che ora contemplano vere e proprie conferenze nelle quali il mister deve mantenere i giusti toni e scegliere con attenzione le dichiarazioni da fare. Nel rispondere alle domande dei giornalisti si possono motivare i propri giocatori e spaventare gli avversari, ma affermazioni avventate rischiano di stravolgere l’equilibrio dello spogliatoio e far scendere il morale della squadra sotto i “tacchetti”. Molto utile è anche il ruolo svolto dal vice-allenatore (controllato dalle routine di intelligenza artificiale), che fornisce consigli durante le partite suggerendo le sostituzioni da compiere o le modifiche da apportare alla tattica di gioco.
Football Manager 2014 non è però privo di qualche sbavatura: le statistiche dei giocatori sono livellate verso il basso, mentre l’alto tasso di infortuni che attanaglia i calciatori più tecnici è un bug che può essere risolto scaricando una patch. Il difetto maggiore del gioco per gli aspiranti neo allenatori rappresenta l’enorme quantità di statistiche, numeri e informazioni da gestire potrebbe rivelarsi per alcuni un ostacolo solo iniziale. I manager possono anche tentare di rinegoziare il trasferimento e dei bilanci dei salari come ricompensa per rimanere fedele se sono stato offerto un posto di lavoro da un altro club, con il risultato aiutare aiutare la loro decisione se spostare o meno.



Di seguito è riportato un elenco di campionati riproducibili all’interno Football Manager 2014 .

  • Australia – A-League
  • Belgio – Jupiler Pro League , Division II
  • Brasile – Serie A , Serie B
  • Inghilterra – Premier League , Championship , League One , League Two , Blue Square Premier , Blue Square North , Blue Square South
  • Francia – Ligue 1 , Ligue 2 , nazionale
  • Germania – Bundesliga , 2. Bundesliga , 3. Liga
  • Olanda – Eredivisie , Eerste Divisie
  • Italia – Serie A , Serie B , Serie C1 , Serie C2
  • Irlanda del Nord – Danske Bank Premiership
  • Portogallo – Liga Sagres , Liga Vitalis
  • Repubblica d’Irlanda – Airtricity League
  • Scozia – Premier League , Prima Divisione , Seconda Divisione , Terza Divisione
  • Spagna – La Liga , Segunda División , Segunda División B
  • Galles – Welsh Premier League

 

Requisti per installazione di Football Manager 2014:

Sistema Operativo: Windows XP, Vista, 7, 8

Processore: Intel Pentium 4 – Intel Core AMD Athlon XP: 1.6GHz+  V/7/8: 2.2GHz+

Scheda grafica: NVidia GeForce FX 5900 Ultra – ATI Radeon 9800 Intel GMA X3100

Ram: 1GB RAM

Spazio si disco: 3GB HDD



 

Sito Web Ufficiale