Foglio di Calcolo – utilizzare Excel


Gli arrotondamenti dei valori inseriti nelle celle vengono applicati in modo diverso a seconda del formato con cui le celle sono state formattate.Trucchi Per Personalizzare EXCEL

Per averne una prova vi basterà impostare la formattazione di una cella facendo clic su FORMATO/CELLA e selezionare la scheda NUMERO, scegliendo poi l’impostazione NUMERO.

Se scrivete un valore con un numero di cifre decimali tali da impedirne la corretta visualizzazione, Excel sostituirà i numeri con il simbolo del cancelletto (#) e vi avviserà della necessità di adeguare la larghezza della colonna alle nuove esigenze. Invece, se il formato della cella è impostato come GENERALE, al diminuire della larghezza della colonna che contiene la cella i numeri verranno progressivamente sostituiti dalle loro approssimazioni.
In ogni caso la precisione del calcolo è garantita: in Excel varia solo la visualizzazione del numero e non la sua effettiva memorizzazione nel foglio elettronico. Però se per particolari esigenze doveste avere la necessità di fare sì che i calcoli vengano effettuati con il valore approssimato, fate clic sul percorso STRUMENTI/ OPZIONI e scegliete la scheda CALCOLO nella finestra che appare. A questo punto, nella sezione OPZIONI DELLA CARTELLA DI LAVORO dovrete mettere un segno di spunta accanto alla voce APPROSSIMAZIONE COME VISUALIZZATA.



In questo modo modificherete permanentemente i valori memorizzati nelle celle passando dal formato PRECISIONE COMPLETA, con 15 cifre decimali, al formato nel quale sono visualizzate.
Tenete presente che, dopo questa modifica, non vi sarà più possibile tornare indietro.

Come disattivare il completamento automatico delle celle?

Qualche volta, durante l’inserimento dei valori di cella, Excel prova a suggerire il completamento della stessa, controllando se nelle celle precedentemente popolate sia presente il valore (numerico o alfanumerico) che state digitando. Se tale attività di supporto vi dovesse infastidire, eliminatela: fate clic sul percorso STRUMENTI/OPZIONI e selezionate la scheda MODIFICA.
Nelle impostazioni, quindi, togliete il segno di spunta accanto alla voce ABILITA COMPLETAMENTO AUTOMATICO DEI VALORI DELLA CELLA.

Le frazioni

Lavorare con le frazioni non è mai stato facile con Excel, che ha la sgradevole tendenza a interpretare i dati immessi in modi che non sempre si uniformano alle esigenze.

Per esempio, se in una cella scrivete 3/8, probabilmente apparirà sarà 03-ago, ossia una data. Se volete solo la visualizzazione corretta vi basterà digitare l’apostrofo (‘) davanti ai numeri: il contenuto della cella verrà interpretato come semplice testo. Ma in questo modo non potrete effettuare dei calcoli. Per ovviare al problema dovrete agire a livello di formato cella.

Fate clic sul percorso FORMATO/CELLE e selezionate la scheda NUMERO, quindi scegliete il formato frazionario che fa al caso vostro tra quelli proposti nella sezione TIPO e uscite dalla finestra, dopo avere premuto il pulsante OK.
A questo punto il valore inserito verrà comunque visualizzato con la frazione corrispondente. Fate attenzione: la visualizzazione sarà comunque riferita al tipo frazionario scelto, e che pertanto si potrebbero verificare delle discrepanze tra quello che l’utente inserisce come valore e quello che in realtà viene visualizzato.

Anche in questo caso, se la cella è formattata per accettare frazioni a una sola cifra, i valori frazionari a più cifre saranno approssimati, nella visualizzazione, al più vicino valore a una cifra, pur non perdendo in precisione il valore memorizzato dal programma.

Primi passi di Excel

  1. Primi passi  di Excel
  2. Foglio di lavoro
  3. Righe Celle e Colonne
  4. Comandi Barra degli Strumenti
  5. Dati e Formule
  6. Operazioni di copia e spostamento
  7. Funzioni Predefinite
  8. Funzioni del foglio di lavoro
  9. Funzione Conta e Somma SE
  10. La formattazione condizionale
  11. Costruire un Grafico
  12. Filtri, intestazioni e piè di pagina
  13. Stampare Foglio di Calcolo
  14. Trucchi per personalizzare Excel