Far funzionare in XP i programmi progettati per altre versioni di Windows


Uno degli strumenti disponibili nel menu contestuale di Windows XP, quando selezionate un file, è quello che consente di non aprirlo con il programma predefinito per quel tipo di file, ma con uno a vostra scelta. Se l’elenco di programmi che appare nel menu contestuale non è esaustivo sarete costretti a fare una ricerca in tutto il disco fisso per trovare il programma che meglio si adatta alle vostre esigenze. Se la cosa si dovesse ripetere con una certa frequenza diventerebbe una vera perdita di tempo.

Grazie alle molte scorciatoie disponibili per il sistema operativo di Microsoft, però, potrete ottenere ciò che volete modificando semplicemente una chiave del Registro di configurazione.
Attenzione però: le modifiche al Registro di Configurazione sono molto rischiose per la salute del sistema. Fatele quindi con molta attenzione e comunque non prima di avere fatto un backup del Registro stesso. Una volta messi al sicuro i vostri dati, fate clic sul menu START/ESEGUI e digitate REGEDIT. Selezionate con i puntatore l’hive HKEY_CURRENT_USER- LA CHIAVE – \ S O F T WA R E \ M I C R O S O F T \ – WINDOWS\CURRENTVERSION\EXPLORER\ FILEEXTS\. Verrà visualizzato un elenco di estensioni relative a tutti i file conosciuti. Supponete di volere aggiungere, tra i programmi predefiniti per l’apertura dei file con estensione .INF, anche Wordpad. Selezionate la chiave .INF e aprite la chiave OPENWITHLIST.



Nella finestra di destra fate un clic con il tasto destro del mouse. Create un nuovo valore stringa chiamato B (NUOVO/VALORE STRINGA) e, con un doppio clic, impostatelo al valore WORDPAD.
EXE. A questo punto editate la chiave MRULIST e impostatela al valore AB. Chiudete il registro di configurazione, provate a posizionarvi sopra un file con estensione .INF, quindi fate clic sul tasto destro del mouse e selezionate la voce APRI CON…: vedrete che tra le applicazioni consigliate per l’apertura del file ci sarà anche Wordpad. Se volete aggiungere un’applicazione che non risiede nella cartella WINDOWS ricordatevi di indicare il percorso assoluto del file eseguibile.

XP E PRECEDENTI
Una delle particolarità di Windows XP è di poter impiegare in maniera efficace programmi che sono stati sviluppati per versioni precedenti di questo sistema operativo, emulando l’ambiente di sviluppo corretto.
Esiste addirittura una procedura guidata che, selezionando solo poche schermate, consente di verificare la funzionalità di un determinato programma sotto Windows XP. Le incompatibilità tra applicazioni e sistema operativo possono derivare da modifiche dei formati di dati da una versione all’altra del sistema operativo, oppure da chiamate a versioni meno recenti delle funzioni API, che restituiscono valori e dati in formati incomprensibili al sistema, oltre al fatto che alcune modalità di accesso alle risorse hardware possono essere diverse tra Windows XP e le versioni precedenti di questo sistema operativo. Ovviamente, considerato che Windows XP si basa in gran parte sul kernel di Windows 2000, difficilmente ci potranno essere problemi di compatibilità tra le applicazioni scritte per Windows 2000 o NT, mentre più facilmente si potranno verificare incompatibilità con le applicazioni sviluppate per Windows 95 o 98, soprattutto per quanto riguarda i giochi, che fanno un uso massiccio delle risorse del sistema. In ogni caso, sfruttando la VERIFICA

GUIDATA COMPATIBILITÀ PROGRAMMI è molto semplice vedere se n’applicazione è compatibile con il sistema operativo installato o meno. Le opzioni disponibili
sono quattro:

  1. Microsoft Windows 95
  2. Microsoft Windows NT 4.0 (Service Pack 5)
  3. Microsoft Windows 98 e Windows ME
  4. Microsoft Windows 2000

 

Per attivare tale funzione , fate clic su START/TUTTI I PROGRAMMI/ACCESSORI e selezionate PROCEDURA GUIDATA DI COMPATIBILITÀ DEI PROGRAMMI. A questo punto dovrete scegliere il supporto che contiene il programma di  cui verificare la compatibilità con Windows XP, quindi il sistema operativo sotto il quale il programma funzionava  correttamente o, se ne siete a conoscenza,quello per cui il programma è stato originariamente sviluppato. Vi verranno fatte delle richieste che riguardano in special modo i software di gioco, che magari richiedevano modalità di visualizzazione particolari: se non è il vostro caso, proseguite pure senza selezionare nulla. Una volta scelto il programma da testare, questo verrà avviato, e vi sarà chiesto se funziona correttamente. In effetti, il sistema sviluppato da Microsoft per verificare la compatibilità è molto efficiente, ma non sempre funziona in maniera perfetta. Infatti, alcune applicazioni sviluppate per Windows 2000 rifiutano di installarsi nel nuovo sistema operativo anche se si tenta di usare la modalità compatibile.

Potete ovviare a questo inconveniente tentando di ingannare l’ applicazione, facendogli credere che il sistema operativo è Windows 2000invece che Windows XP. Procedete facendo clic su START/ESEGUI e digitate REGEDIT. Andate nell’ hive HKEY_-LOCAL_MACHINE- E CERCATE LA CHIAVE- /SOFTWARE/MICROSOFT/WINDOWSNT/CURRENTVERSION. Nella finestra di destra fate doppio clic sulla stringa PRODUCTNAME e cambiate il nome da MICROSOFT WINDOWS XP a MICROSOFT WINDOWS 2000. Uscite dal registro di configurazione e provate a reinstallare l’applicazione: adesso dovreste riuscirci. Successivamente, per ovviare a inconvenienti durante l’installazione o l’esecuzione di applicazioni specificatamente progettate per Windows XP, riportate il valore della chiave a quello originario.



La maggior parte dei programmi scritti per Windows XP funziona in modo corretto anche in Windows Vista, ma alcuni programmi meno recenti potrebbero offrire prestazioni scadenti o non essere eseguiti. Utilizzare Verifica guidata compatibilità programmi per modificare le impostazioni di compatibilità per il programma oppure impostare manualmente tali opzioni utilizzando la scheda Compatibilità del programma.