Efficienza termica smaltire il calore


Se si vuole prendere in esame seriamente, anche da un punto di vista tecnico la questione relativa alla Bollenti spiriti sotto controllorumorosità, si  copre ben presto che essa è strettamente legata un aspetto divenuto in questi ultimi tempi sempre più importante: il  raffreddamento del pc. Sebbene come detto in precedenza i responsabili dell’inquinamento acustico generato da un
computer siano numerosi, la differenza quasi sempre la fanno le ventole dei vari sistemi di ventilazione che operano su un pc. Quando si pensa al raffreddamento,  infatti, non bisogna concentrare la propria attenzione su un solo componente, per esempio il gruppo preposto allo smaltimento del calore del processore.

Ventole e dissipatori di ogni genere e tipo sono presenti non solo sulla CPU, ma anche sulla scheda madre, per raffreddare il chipset, sulle GPU delle schede grafiche 3D dell’ultima generazione (il nuovo FX di Nvidia sembra una piccola aspirapolvere), nell’alimentatore, ma anche all’interno del cabinet stesso, per generare un flusso costante di aria che permetta di smaltire costantemente il calore in eccesso e al contempo raffreddi anche quei componenti come i dischi fissi che raramente dispongono di un proprio sistema di raffreddamento.



diminuire il calore del pcPer fare in modo che questo esercito  di ventole e ventoline non finisca per generare un rumore di fondo insopportabile è necessario ridisegnare a fondo l’intero sistema di raffreddamento del pc, raggiungendo un equilibrio nel rapporto tra
rumorosità ed efficienza termica. Nonostante l’indiscutibile importanza dell’argomento dissipazione e, perchè no, di quello della rumorosità, al momento attuale bisogna dire una volta di più che sono ancora pochi sia gli utenti, sia i rivenditori
realmente consapevoli del problema. Lo dimostra il fatto che praticamente tutte le schede tecniche che accompagnano i pc sono prive di indicazioni relative al tipo di ventole utilizzate o, peggio ancora, alla rumorosità. A onor del vero va anche detto che tutti i più importanti nomi del crescente mercato dei sistemi di raffreddamento, da Cooler Master a Zallman, si sono interessati della rumorosità in tempi relativamente recenti e dopo essersi occupati per anni solo ed esclusivamente di sistemi di dissipazione tanto efficienti quanto rumorosi.

Oggi, però, la situazione è radicalmente cambiata e un po’ tutti offrono addirittura vere e proprie linee di prodotti per così dire silenziosi. Il campionario delle soluzioni possibili è praticamente sconfinato e si va per esempio da veri e propri dissipatori in rame a forma di enormi ventagli accoppiati a ventole di diametro generose ma che operano a regimi di rotazione più bassi di quelli dei sistemi tradizionali, fino ad arrivare a dissipatori che fanno addirittura a meno di una ventola grazie a sofisticati sistemi basati su heat pipe.

Ma quanto può essere rumoroso davvero un pc?

Per dare un senso alla risposta scontata a questo domanda, ossia tanto, non resta che affidarsi all’unità di misura utilizzata in fisica che non è il decibel, bensì il sone (vedere il riquadro di pagina 206). Nei sistemi con molte ventole il sistema di raffreddamento del pc può arrivare a generare un rumore impressionante, superiore anche alla soglia dei 14 sone. Tanto per farsi un’idea di cosa significa nella realtà questo valore tenete presente che i modelli migliori come lo Zitto 2K5 di Bow.it
riescono a raggiungere livelli massimi di soli 0,2 sone: una vera e propria benedizione. Per permettervi di orientarvi da soli nel complesso e  variegato mondo del raffreddamento, di seguito trovate una descrizione tecnica relativa ai componenti essenziali di ciascun componente, naturalmente in termini di rumorosità e raffreddamento.

Migliorare Il Sistema Di Raffreddamento Del Computer per



DISSIPATORI PER LA CPU e  LA SCHEDA GRAFICA

L’ALIMENTATORE

IL CALORE PRODOTTO DAL CHIPSET

VENTOLE DI AERAZIONE DEL CABINET

LA POSIZIONE IDEALE DELLE VENTOLE

IL DISCO RIGIDO




LE UNITÀ OTTICHE: CD E DVD