Cronologia e Preferiti di Internet Explorer


Internet Explorer vi permette di districarvi nel mare dei link grazie alle sue notevoli capacità mnemoniche, cioè grazie ad alcuni efficaci ausili alla navigazione tra i quali si annoverano la “Cronologia” e la lista dei “Preferiti”.
L’elenco dei collegamenti visualizzato nell’elenco a tendina “Indirizzo” (quello che abbiamo già completamento automatico” delle URL) è ordinato solo sulla base delle lettere inserite e sulla lunghezza degli indirizzi (il più corto verrà visualizzato in cima all’elenco).
Se volete visualizzare tutti i collegamenti utilizzati fino a un dato momento, in ordine cronologico, potrete fare clic sul bottone “Cronologia”, presente sulla barra di Explorer.

Comparirà un menu in cui troverete i siti già visitati, associati al loro link e suddivisi in liste giornaliere e settimanali.
L’elenco potrà essere ordinato anche alfabeticamente, cioè “per sito visitato”, oppure “per numero di visite”; vi basterà fare clic sul bottone “Visualizza” del menu stesso e scegliere la disposizione a voi più comoda.

Per quanto tempo, però, la “Cronologia” si riempirà di link a siti visitati?



Procedura d' installazione e disinstallazione di Internet Explorer 10Solamente per il tempo che riterrete necessario!
Fate clic su “Strumenti” e selezionate “Opzioni Internet…”, nella scheda Generale, in basso, troverete una sezione dedicata alla “Cronologia”: qui avrete la possibilità di impostare per quanti giorni ancora le pagine visitate verranno visualizzate nell’elenco.

Se necessario, tramite questa stessa scheda potete anche cancellare tutti i link presenti nell’elenco cronologico.
Attenzione: l’opzione “Elimina File” cancella tutti i collegamenti che Internet Explorer tiene in memoria, mentre “Cancella Cronologia” rimuove solo collegamenti conservati nell’omonima sezione.

Altri modi per personalizzare Internet Explorer

Il pulsante “Preferiti” vi dà accesso a un elenco differente, ma altrettanto interessante. È una lista contenente tutti i collegamenti ai siti e alle pagine che ogni utente ritiene più interessanti, e che, pertanto, conta di tornare a vistare in un secondo tempo.
Dopo aver fatto clic sul bottone “Preferiti” compare un menu simile a quello della “Cronologia”, in cui possiamo scorrere tutti gli elementi che ci vengono proposti dallo stesso browser, come i link ai numerosi siti Microsoft, oppure i link ai più noti motori di ricerca.

Facendo clic sul nome del sito o della categoria di siti, potrete visitare le pagine corrispondenti, evitando di ricordare e digitare indirizzi lunghi o difficili, che potranno essere catalogati a vostro piacimento.
Potete naturalmente aggiungere a questo elenco i vostri “Preferiti”.

Una volta raggiunto un sito che vi interessa particolarmente non dovrete fare altro che fare clic sul bottone “Aggiungi…” del menu Preferiti, il quale vi chiederà conferma di quel che state facendo.

Potrete anche modificare il nome con il quale il sito in questione verrà memorizzato e, facendo clic sul bottone “Crea in…”, potrete scegliere in quale categoria inserirlo, oppure crearne una nuova.

Per esempio, il motore di ricerca Altavista (www.altavista.it) potrà essere catalogato come “sito di Altavista” nella cartella “I miei motori di ricerca preferiti”.

Se poi non foste soddisfatti di come sono catalogati i “Preferiti”, il bottone “Organizza…” vi aiuta a spostare e disporre in maniera diversa l’elenco dei siti inseriti. Con quattro diverse opzioni potrete rinominare gli elementi, spostarli o cancellarli con facilità. È da notare che l’elenco dei “Preferiti” è raggiungibile e modificabile anche facendo clic sul bottone Start/Avvio di Windows.



Ciò è dovuto al fatto che questo servizio è “nativo” del sistema operativo Windows e può essere utilizzato per catalogare anche cartelle di lavoro situate all’interno del computer.