Connettori di un monitor Tv


Dopo aver visto insieme come:

E’ il momento di dare uno sguardo al retro di un monitor TV è affollato di  molti connettori, che lo rendono una periferica piuttosto versatile. Ecco per esempio la dotazione standard di un apparecchio LG (il modello M227WD-PZ). Prese HDMI. Portano contemporaneamente il video ad alta definizione, l’audio digitale e i segnali di controllo (utili per esempio per collegare apparecchi standard DLNA).



Ingresso Audio. L’audio in arrivo dal computer può essere riprodotto dagli altoparlanti del monitor tramite questo connettore. Esso viene selezionato automaticamente quando si
visualizza il segnale video proveniente dagli ingressi RGB e VGA.
Uscita Audio. Questa connessione digitale ottica consente di inviare il suono codificato Dolby 5.1 a un impianto home theater.
Ingresso USB. Permette di collegare chiavi di memoria e, a volte, dischi esterni.Per evitare problemi di copyright, questo ingresso quasi sempre è limitato alla riproduzione di foto e video in bassa qualità.
VGA. Il classico connettore analogico per il video del PC.
S-Video. Questo connettore permette di visualizzare segnali  video composti da una componente di colore e una diluminosità.
Ingresso antenna. Da collegare rigorosamente all’impianto installato sul tetto, a meno che non abitiate in una zona molto vicina ai ripetitori digitali. Le antennine “da interni” raramente forniscono un segnale sufficiente per il DVB-T.
Video Composito. È l’ingresso analogico più basilare. Un cavo porta il video e gli altri due l’audio stereo.
Prese SCART. Questo connettore, obbligatorio in Europa, trasporta vari segnali analogici in ingresso e in uscita (in questo caso, entrambi i connettori sono bidirezionali, come evidenziato dalle freccette poste appena sotto le prese). Sono utili per collegare eventuali decoder esterni, videoregistratori e altri apparecchi con qualche anno sulle spalle. Il collegamento migliore di cui dispongono per il video è il segnale RGB, simile a quello del connettore VGA ma a frequenza televisiva.
DVI-D. Ingresso video digitale per il segnale del computer. In questo caso il connettore non è standard e richiede un adattatore. Seriale. Questo connettore serve ai
tecnici del produttore per la diagnostica e la taratura dell’apparecchio. Non va usato dall’utente.
Component. Questi 5 connettori pin-jack permettono di collegare sorgenti video “component”, nelle quali il video è composto da due segnali di “croma” (colore) e uno di “luma” (luminosità), più il relativo audio stereo. Si tratta del segnale analogico qualitativamente migliore.

 

 

connettori monitor Tv

 

Se volete collegare al monitor TV una fonte video esterna, avete solo l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda la connessione da usare.


Ovviamente, il livello qualitativo è diverso da connessione a connessione. Ecco la “graduatoria” delle porte (e dei segnali) utilizzabili.



collegare al monitor TV una fonte video esterna