Come inserire i componenti nel case del computer


alloggi dei componenti del computer dentro il case

  1. Vano alimentatore La maggior parte dei case prevede l’installazione dell’alimentatore nella parte alta del pannello posteriore: i più moderni lo montano invece nella parte inferiore, a contatto con la base. Alcuni case sono forniti completi di alimentatore, dimensionato sull’ipotetico consumo medio della macchina assemblata. Gli alimentatori hanno dimensioni standard, ma i più recenti alimentatori ad alta potenza possono essere montati solo su case dotati di parecchio spazio davanti al vano dedicato.



  1. Connessioni scheda madre Nella zona posteriore si apre una feritoia dove trovano posto le connessioni di uscita della scheda madre. Essendo queste diverse da scheda a scheda, ogni motherboard viene fornita con un apposito pannellino personalizzato che dovete montare sulla feritoia; se non lo fate, potrebbero verificarsi dei problemi nel controllo del flusso d’aria all’interno del case.
  2. Ventola estrattrice Questa è la griglia in cui andrà montata la ventola principale deputata a estrarre l’aria calda dall’interno del case. Le dimensioni sono di solito cospicue: 12 o, ancora meglio ancora, 14 cm. di diametro. Più la ventola è grande, più aria muoverà a parità di giri, meno rumore produrrà. Alcuni case dedicati ai videogiocatori hanno spesso anche una grande ventola estrattrice sul lato superiore, che rinforza e sfrutta l’ “effetto camino” per cui l’aria surriscaldata tende a salire verso l’alto.
  3. Slot per le schede di espansione In questa zona si collocano le staffe delle schede di espansione montate sulla scheda madre, con le relative porte di ingresso/uscita. I case più sofisticati consentono di bloccare le schede in posizione senza usare viti di ritenzione. È importante non rimuovere le staffe di chiusura dalle posizioni dove non ci sono schede, per non alterare i flussi d’aria e variare impropriamente la pressione interna. Parlando di “schede di espansione”, se avete intenzione di dotare il vostro PC di una scheda di ultima generazione, verificate che il case sia dotato dello spazio necessario ad alloggiarlo: una nVida GTX, per esempio, occupa due slot (in spessore) e arriva a misurare quasi 27 cm di lunghezza!
  4. Alloggiamento scheda madre Questa zona dello chassis è destinata al montaggio della scheda madre. Ogni chassis è dotato di una serie di predisposizioni (fori e madreviti) che consentono di montare tutti i tipi di scheda madre fino a una determinata misura massima, specificata sulla confezione. In alcuni modelli il montaggio è semplificato dalla possibilità di estrarre la piastra base dal fianco destro dello chassis.
  5. Cavi di connessione alle prese frontali La maggior parte dei case oggi è dotata di alcune prese frontali, per esempio ingressi e uscite audio analogiche, qualche USB, a volte anche la Firewire. Si tratta ovviamente solo delle prese, senza la relativa elettronica che invece si trova sulla scheda madre. Questi cavi che trovate nel case servono appunto a connettere le prese frontali con i circuiti sulla motherboard.
  6. Baie esterne da 3,5″ Nate per i floppy disk, sono poi state sfruttate per i dischi magnetoottici e per i drive “Zip” (oramai scomparsi). Oggi, invece, sono impiegate per installare lettori interni di schede flash, porte USB supplementari o pannelli di controllo come quelli per la regolazione della velocità delle ventole (reostati). Difficilmente ve ne serviranno più di due e probabilmente ve ne basterà uno.
  7. Baie interne da 3,5” Le baie interne da 3,5” sono dedicate essenzialmente agli hard disk. Si possono trovare generalmente in basso nel PC, spesso vicino al frontale, più raramente nella zona posteriore. Le più comode sono quelle con slitte autobloccanti. Se utilizzate dischi ad alte prestazioni, ricordatevi di montarli spaziandoli adeguatamente, o, in alternativa, di farli raffreddare da una ventola dedicata.

  8. Presa aria fresca Quasi tutti i case collocano qui la principale presa d’ingresso per l’aria di raffreddamento. È sicuramente consigliabile dotare la presa di una ventola di grande diametro (almeno 12 cm, molto meglio da 14 cm) soprattutto se si prevede di montare nello chassis parecchi componenti che generano calore. Sconsigliate invece le ventole più piccole, il cui sibilo sarebbe particolarmente udibile vista la posizione a ridosso del frontale.
  9. Baie esterne da 5,25” Le baie da 5 pollici sono tutte del tipo con accesso dall’esterno dello chassis. Si usano per i masterizzatori, ma non solo: per esempio possono tornare utili per aggiungere al computer dischi estraibili “a cassetto”, oppure un sistema RAID a 5 dischi che necessita di tre baie contigue. Altri utilizzi comprendono pannelli di connessione per interfacce audiovideo e sistemi di controllo delle ventole.

Approfondisci articolo con assemblaggio del computer