Come eliminare lo spam


McAfee torna all’attacco dello spam proponendo finalmente la versione tradotta in italiano, SpamKiller 5. Come dichiara il nome, il programma serve per McAfeebloccare definitivamente lo spam che ammorba le nostre caselle di posta elettronica. Il software si integra con qualche comando nei più diffusi programmi di posta (windows live mail, Outlook Express, Netscape e Eudora), ma svolge le sue principali funzioni in parallelo al client di posta, accedendo direttamente al server dove è ospitata la casella di e-mail, filtrando e mostrando in anteprima i messaggi (un funzionamento simile a quello di MailWasher, diverso da quello di Norton Antispam, che filtra la posta durante la ricezione).



Al momento dell’apertura del client, solo le missive che hanno superato in precedenza l’esame di SpamKiller vengono scaricate nelle cartelle della posta in arrivo, mentre le altre finiscono in una specifica cartella del programma o, in alternativa, possono essere lasciate sul server. Questo sistema è particolarmente sicuro e poco impegnativo per il PC, tuttavia obbliga a rinunciare al download automatico della posta elettronica, (qui potete leggere il nostro articolo) per evitare che il client proceda con lo scaricamento prima che SpamKiller abbia effettuato il proprio controllo. Il programma di McAfee gestisce anche più di un account di posta, e prevede un’ampia possibilità di personalizzazione dei filtri in base a testo, mittente, dimensioni di un allegato, set di caratteri: ogni aspetto di una e-mail può diventare “chiave” di controllo contro lo spam.

Per i meno esperti non manca la possibilità di impostare un livello di guardia “generico” tra i cinque selezionabili. SpamKiller si occupa anche di cancellare automaticamente la posta indesiderata dopo un periodo prefissato di quarantena oppure, al verificarsi di determinate condizioni (a scelta dell’utente); può anche rispondere allo spam con dei veri e propri reclami o inviare una segnalazione al provider da cui è stata spedita la pubblicità non richiesta. Infine il software tiene registrazione del numero totale di messaggi sgraditi arrivati nelle caselle, li suddivide per genere e mostra i risultati in un paio di grafici, decisamente interessanti da consultare.

Globalmente SpamKiller si è dimostrato soddisfacente nell’offrire quel binomio di efficienza e accessibilità che rende un po’ più semplice la vita di chi utilizza quotidianamente la posta elettronica. Il programma è incluso anche nella raccolta Internet Security di McAfee, e si integra con tutti i software del catalogo: anche per questo, assieme a SpamKiller, viene installato Security Center, la plancia comandi unificata per antispam, antivirus e firewall. Questa applicazione ha una certa utilità, ma purtroppo ha il difetto di rallentare l’avvio del PC, quindi ne consigliamo la disattivazione nei computer meno veloci.Aggiornamenti automatici vengono eseguiti in background, assicurando una protezione costante contro evoluzione e emergenti minacce alla sicurezza.
Aggiornamenti automatici vengono eseguiti in background, assicurando una protezione costante contro evoluzione e emergenti minacce alla sicurezza.

 

 

Programmi di posta elettronica supportati



  • POP3 (Outlook Express, Outlook, Eudora, Netscape)
  • MAPI (Outlook)
  • Web (MSN / Hotmail, o account di posta elettronica con accesso POP3)

Ricordiamo Spam Killer è anche una parte di McAffe Internet Security

 

sito McAffe