Collegamento ad Internet Wireless Local area Network


Implementazione  di Internet Wireless Local area Network

rappresenta un sistema di comunicazione flessibile ed integrabile oppure alternativo ad una classica rete fissa (wired Lan). A differenza di una Lan tradizionale non necessita di un lungo (a volte anche difficile) e certamente costoso cablaggio strutturato. Infatti Utilizza una tecnologia a radio frequenza (RF) o in alcuni casi a raggi infrarossi (IrDA) che consentono una discreta mobilità del sistema dovuta alla non presenza d’ingombranti connessioni via cavo (wired). WLan
L’implementazione della rete, e quindi l’insieme dei dispositivi da utilizzare, è strettamente connesso all’uso che si vuole fare della Wlan e soprattutto, come nella stragrande maggioranza dei casi, se bisogna effettuare un’integrazione con una wired Lan è necessaria l’individuazione delle tecnologie già in uso.
Infatti la prima considerazione da fare è quella di una WLan connessa ad Internet. Per implementare una rete di questo tipo, che supporti quindi i servizi di collegamento ad Internet (compresi le recenti ADSL ovvero a banda larga), abbiamo bisogno essenzialmente di:

Un Modem
Un Router
Un Firewall
Un Access Point (AP)
Un Wireless Terminal (WT)




Modem 

Considerando che chiunque abbia già un contratto per l’accesso all rete, ha già un modem, di sua proprietà oppure concesso in comodato d’uso con canone mensile dal proprio Internet Service Provider, l’unico problema che può sorgere da tale dispositivo è il tipo d’interfacciamento al Pc. Infatti nel caso in cui la connessione ad Internet venga fornita a diversi Pc dalla Lan con accesso da un unico Pc (server) potrebbero sorgere seri problemi di condivisione dell’accesso sulla Lan dovuti all’utilizzo di un modem Usb. Infatti nonostante quest’ultimo faciliti notevolmente l’istallazione e la configurazione del modem non è affidabile quanto un modem Ethernet.
In definitiva è quindi indispensabile utilizzare un modem con interfaccia Ethernet.

Router
Il router è quel dispositivo che unisce due reti distinte tra loro ed inoltra i pacchetti dei dati da una rete ull’altra. Esso inoltre utilizza dei protocolli di rete quali l’Ip per l’indirizzamento del flusso delle informazioni ricevute ed indirizzate alla rete di appartenenza. La stragrande maggioranza di questi dispositivi includono degli switch con porte Ethernet per lo scambio dei dati all’interno della wired Lan.

Firewall
Il termine firewall include quell’insieme di sistemi di natura hardware o software preposti al controllo di ogni singolo pacchetto transitante sulla rete affinché esso corrisponda a delle specifiche richeste di sistema. Spesso è possibile trovare il firewall già integrato all’interno del Router. La migliore tecnologia a disposizione per i firewall è quella Spi (Stateful Packet Inspection).

Access Point (AP)
Gli Access Point sono quei dispositivi che assieme ai Wireless Terminal costituiscono il cuore di una WLan. Infatti essi sono i punti di accesso di una WLan e fungono da trasmettitori e ricevitori con tutti i dispositivi mobili all’interno della rete. Il loro utilizzo può essere semplicemente quello di ripetitori di segnale per la trasmissione dei dati oppure come veri e propri bridge che collegano la sottorete wireless alla pre-esistente cablata. Il loro funzionamento all’interno di una WLan è paragonabile a quello di un Router in una wired Lan. Ecco perché esistono soluzioni integrate che includono un router ed un Access point che facilitano l’implementazione di reti ibride wireless (WLan) e wired (Lan).
Diversamente gli Access Point possono essere implementati in due differenti modi:
o Hardware
(con l’utilizzo di dispositivi dedicati)
o Software
(con una Pc o notebook equipaggiato sia di una scheda Ethernet che di un’interfaccia wireless – WT -)
In particolare ogni Access Point definisce attorno a sé una microcella di lavoro simile a quella della telefonia mobile.
Wireless Terminal (WT)
Con il generico termine di Wireless Terminal s’intende qualsiasi tipo di dispositivo quali notebook, palmari, cellulari, PDA, o apparecchiature capaci di supportare gli standard wireless. Vediamo adesso in dettaglio quali sono i dispositivi utilizzati nel caso di una WLan composta da Pc e/o notebook.


Personal Computer
Per realizzare il collegamento di un Personal Computer alla WLan sono disponibili due tipi di schede wireless con interfacciamento differente. Il primo tipo infatti prevede un interfaccia PCI che include piccole antenne non molto flessibili, limitandone quindi il raggio di azione e la capacità di trasmissione e ricezione oltre che richiedere deòòe conoscenze tecniche per l’installazione anche se basilari spesso ignote ad una grossa fetta di utenti.
La seconda soluzione invece sfrutta la più recente interfaccia USB che oltre a facilitarne l’installazione favorisce un migliore posizionamento dell’antenna limitandone la distanza dal PC ai 5 mt. fissati dallo standard. La maggior parte di questi dispositivi utilizza però la versione USB 1.1 che può risultare valida soltanto nel caso in cui lo standard della WLan sia 802.11b; diversamente tale soluzione all’aumentare della velocità di trasmissione dei dati prevista dallo standard, richiede la versione USB 2.0 per evitare che tale soluzione possa costituire un motivo di rallentamento della trasmissione dei dati. Ovviamente l’utilizzo di standard più recenti comporta un lievitare dei costi dei prodotti.

Notebook 
Per quanto riguarda il collegamento dei Notebook ad una WLan esistono diverse soluzioni. La prima è identica quella per i PC ovvero l’utilizzo di una scheda USB precedentemente trattata. Ma spesso tali dispositivi sono scomodi da trasportare e quindi la soluzione migliore risulta essere quella di una scheda Wireless PCMCIA o PCcard che necessita semplicemente di essere inserita all’interno dello slot predisposto nel notebook.
Una terza soluzione che sembra essere quella che verrà più utilizzata in futuro, prevede l’integrazione delle funzionalità di una scheda Wireless all’interno del processore:
Nonostante i risultati non siano ancora dei migliori bisogna anche considerare che siamo soltanto alla prima generazione di tale tecnologia.