Cartella e Foglio di lavoro di Excel


La cartella e il foglio di lavoro

Guida per utilizzo di Excel

Un file di Excel rappresenta una cartella di lavoro. La cartella di lavoro deve essere intesa proprio come una cartellina d’ufficio, all’ interno della quale possono essere conservati una serie di fogli contenenti informazioni indipendenti o connesse l’una con le altre.

Ogni cartella, infatti, può contenere più fogli di lavoro anche collegati tra loro; è l’utente che decide quanti fogli di lavoro devono esistere in una cartella.Appena aperto, Microsoft Excel mostrerà automaticamente il primo foglio di lavoro.



Quello visualizzato si chiama Foglio attivo e lo si riconosce perché il suo nome (scritto nella linguetta in basso) appare in chiaro, rispetto alle restanti che sono in grigio. Si passa da un foglio di lavoro all’ altro con un clic sulla linguetta o agendo su una particolare pulsantiera, che sta a sinistra della barra di scorrimento orizzontale.Per modificare il nome del foglio, per inserirne un altro o più, per eliminarne uno o più, per modificar nel’ordine di inserimento, si deve spostare il mouse su uno dei fogli e cliccare con il tasto destro: si aprirà un menu contenente i comandi relativi alle modifiche riguardanti i fogli di lavoro.

Alternativamente è possibile cliccare due volte sulla linguetta della scheda del foglio e poi digitare il nuovo nome (max 31 caratteri)oppure si può utilizzare il comando Rinomina dal sotto menu Foglio del menu Formato.

Per inserire un nuovo foglio di lavoro, si può selezionare il comando Foglio di lavoro presente nel menu Inserisci o selezionare Inserisci dal menu di scelta rapida.

Per eliminare un foglio si utilizza il comando Elimina foglio del menu Modifica oltre al comando del menu di scelta rapida. E’ possibile sia inserire, sia eliminare più fogli contemporaneamente selezionando un intervallo di fogli e usando i comandi già visti.

Per non creare un effettivo affastellamento delle immagini, nella finestra del documento viene visualizzato un foglio di lavoro per volta. Nello spazio in fondo alla finestra del documento coesistono le schede dei fogli di lavoro e la barra di scorrimento orizzontale.

Per spostarsi agevolmente tra più fogli di lavoro, qualora il loro numero sia tale da non permetterne l’intera visualizzazione, si può ricorrere ai quattro tasti presenti in basso a sinistra; il primo permette di tornare al primo foglio partendo da destra; il secondo permette di spostarsi indietro di un foglio partendo da quello selezionato; il terzo ed il quarto svolgono la funzione opposta ai primi due.Per spostare il contenuto di una cella, o di un insieme di celle, tra due diversi fogli di lavoro è sufficiente, dopo aver selezionato la cella, o le celle, il cui contenuto si intende spostare o copiare, utilizzare, prima, la funzione Taglia o Copia e poi spostarsi sul foglio di lavoro in cui si intende incollare il contenuto delle celle e utilizzare il comando Incolla.

Capita spesso però, di dover creare fogli di lavoro uguali dal punto di vista del calcolo ad un foglio già creato e che differiscono solo per i dati contenuti al loro interno. Si può in questo caso duplicare il foglio già fatto e variare solo il contenuto delle celle relative ai dati lasciando inalterate quelle che contengono le formule.

Tali campi infatti si aggiorneranno da soli sulla base dei nuovi dati inseriti. Per creare una copia di un foglio all’ interno della stessa cartella si deve fare clic sulla linguetta del foglio che si desidera duplicare con il pulsante sinistro del mouse tenendo premuto contemporaneamente il tasto Ctrl.



Il puntatore cambierà aspetto (foglio bianco e segno +). Dopodiché trascinare nella posizione in cui si desidera inserire il duplicato rilasciando i due pulsanti. Oppure fare clic sulla linguetta del foglio da 56 spostare col pulsante destro del mouse, scegliere Sposta o copia… selezionare la posizione in cui inserire il foglio copiato, attivare la casella Crea una copia e fare clic su ok.Per trasferire un foglio da una cartella all’ altra si può procedere come il primo punto visto sopra e trascinare il foglio nella nuova posizione agendo in una visualizzazione con pagine affiancate. Altrimenti come il secondo punto, attivando dalla finestra Sposta o copia il menu a discesa Alla cartella, sceglierla e fare clic su ok.Salvare un foglio di lavoro II salvataggio di un foglio di lavoro è un’operazione importantissima: deve essere eseguita con una certa frequenza, onde evitare indesiderate perdite di dati e, quindi, di lavoro.

Per salvare un foglio di lavoro si può selezionare la voce Salva con nome dal menu File presente sulla barra dei menu: tale funzione permette di assegnare un nome al foglio di lavoro e una cartella di destinazione. In caso si debba, invece, procedere ad un salvataggio che non implichi cambio del nome del file, né quello della cartella di destinazione, basta selezionare la voce Salva presente nello stesso menu. Alternativamente è possibile agire sui bottoni presenti sulla barra degli strumenti standard.

A salvataggio avvenuto il nome del file apparirà sulla barra del titolo della finestra del foglio di lavoro in uso.II riquadro Tipo file riconosce, ed indica, il tipo di file in uso. Agendo su questo riquadro si può  modificare l’estensione del file in esame: è possibile salvare la cartella su cui si sta lavorando in un formato diverso da quello Excel. Ad esempio è possibile salvare il lavoro, eseguito come se fosse un semplice file di testo,scegliendo tra le diverse estensioni quella  .txt. E’, inoltre, possibile salvare un lavoro in un formato adatto per l’invio dello stesso ad un sito Internet: è sufficiente selezionare all’ interno del riquadro Tipo file la voce pagina web.

Le celle Il foglio di lavoro è articolato in celle che si trovano all’ intersezione delle righe e delle colonne. Ogni foglio di lavoro è composto da migliaia di righe e da centinaia di colonne che intersecandosi formano milioni di celle.

Le righe sono identificate da una numerazione progressiva sul lato sinistro dello schermo e le colonne si distinguono l’una  dall’ altra in base ad una lettera dell’alfabeto, che fa da intestazione per ciascuna colonna. Per usare il foglio di lavoro si scrivono nelle celle i dati da elaborare, operazione che si esegue molto facilmente con il mouse: si porta il puntatore del mouse sulla cella dove si intende scrivere qualcosa e si fa clic.




Intorno alla cella appare un bordo nero, per indicare che è stata selezionata e il puntatore del mouse assume la forma di una croce quadrata, segno che la cella è pronta a ricevere dati. I dati (numeri o lettere) si scrivono, ovviamente, con la tastiera.

La selezione Per usare Microsoft Excel è molto importante sapere come selezionare più celle di lavoro. La selezione può essere effettuata in molti modi diversi:

  • semplicemente cliccando su una cella nella ipotesi si voglia selezionare una cella singola;
  • tenendo premuto il tasto sinistro del mouse e trascinando lo stesso sulle celle da selezionare nell’ ipotesi si voglia selezionare più celle;
  • tenendo premuto il tasto SHIFT e poi spostandosi con le freccette della tastiera fino a coprire una area di celle determinate. Se invece si vuole effettuare una selezione multipla, cioè se si desidera selezionare più celle non contigue,si deve tenere premuto il tasto CTRL e poi cliccare sulle singole celle.
  • E’ possibile selezionare anche una singola riga o colonna semplicemente cliccando sulla sua intestazione; per selezionare l’intero foglio di lavoro, invece, è sufficiente cliccare con il mouse sul bottone che si trova tra le intestazioni A e 1.
  • Una volta selezionata una o più celle è possibile, attraverso i bottoni presenti sulla barra di formattazione o attraverso il menu Formato, Celle, modificare il tipo di carattere usato, la dimensione, la modalità di scrittura (grassetto, corsivo, sottolineato), l’allineamento.

  1. Primi passi  di Excel
  2. Foglio di lavoro
  3. Righe Celle e Colonne
  4. Formato del Testo
  5. Comandi Barra degli Strumenti
  6. Dati e Formule
  7. Operazioni di copia e spostamento
  8. Funzioni Predefinite
  9. Funzioni del foglio di lavoro
  10. Funzione Conta e Somma SE
  11. La formattazione condizionale
  12. Costruire un Grafico
  13. Filtri, intestazioni e piè di pagina
  14. Stampare Foglio di Calcolo
  15. Trucchi per personalizzare Excel
  16. Calcola rata del mutuo