Backup ripristino del server locale


Modalità di backup

determina l’esecuzione del processo in relazione ai dati da sottoporre come copia di sicurezza.

Esistono due modalità per effettuare la copia dei dati:

in linea: vengono eseguiti mentre i dati sono ancora accessibili agli utenti.



non in linea: vengono eseguiti sui dati già resi inaccessibili agli utenti.

 

Tipologie di backup

In origine, l’unico tipo di tecnologia di archiviazione che richiedeva il backup era basata sull’utilizzo di dischi rigidi connessi direttamente ai dispositivi di archiviazione nei server. Attualmente, questo tipo di archiviazione è noto come DAS (Direct Attached Storage). Lo scenario delle soluzioni di backup e ripristino è cambiato significativamente con lo sviluppo di tecnologie SAN e NAS. In particolare, gli ambienti SAN offrono la possibilità sostanziale di ottimizzare e semplificare il processo di backup e ripristino.

È possibile classificare le tipologie di backup e ripristino in base alla tecnologia di archiviazione (DAS, NAS o SAN) da sottoporre. Le tipologie relative a ogni tipo di archiviazione sono rispettivamente il backup del server locale, i backup NAS collegati alla rete LAN e i sistemi SAN.

Backup e ripristino del server locale

Nella configurazione di un server locale, ogni server è connesso alla relativa periferica di backup, generalmente tramite un bus SCSI (Small Computer System Interface). In questo caso non viene utilizzata la larghezza di banda della rete LAN (Local Area Network) ma è necessario gestire manualmente i supporti di archiviazione nel server locale.

Nella Figura 1 sono illustrati un tipico server locale e il meccanismo di ripristino.

Backup e ripristino del server locale



Figura 1
Backup e ripristino del server locale

Vantaggi

Tra i vantaggi del processo di backup e ripristino del server locale rientrano:

Nessun consumo delle risorse di rete

  • Le configurazioni di backup e ripristino del server locale non utilizzano la larghezza di banda della rete poiché i server sono connessi a periferiche a nastro collegate generalmente tramite un’interfaccia SCSI.
  • Backup e ripristino più rapidi Questi backup possono essere relativamente più rapidi di altre configurazioni di backup in quanto i dati non devono viaggiare attraverso la rete.

Svantaggi

Tra gli svantaggi del processo di backup e ripristino del server locale rientrano:

  • Funzionalità limitate per la gestione centralizzata e la scalabilitàLa configurazione di backup e ripristino del server locale non offre funzionalità di scalabilità e di gestione centralizzata, in quanto è necessario gestire i supporti localmente in ogni server.
  • Costi più elevati per il software di backup e l’hardware delle periferiche a nastro Questa configurazione può aumentare significativamente i costi delle licenze per il software di backup e delle periferiche a nastro, in quanto è necessario configurare ogni backup per ciascun server e gestirli singolarmente.

 




Backup e ripristino LAN

sono una soluzione comune negli scenari a livello di organizzazione e vengono utilizzate da diversi anni. Il software di backup LAN dell’organizzazione utilizza un’architettura a più livelli in cui alcuni server di backup avviano i processi e raccolgono i metadati relativi ai dati sottoposti a backup (noti anche come dati di controllo) mentre altri server, denominati server dei supporti, eseguono l’operazione effettiva di gestione dei dati trasmessi alle periferiche a nastro.

Le tecnologie di backup LAN dell’organizzazione includono generalmente tre componenti:

  • Server Ospita il modulo che controlla l’ambiente.
  • Server dei supporti Gestisce lo spostamento dei dati e le risorse dei supporti.
  • Agente client Si tratta di un agente specifico dell’applicazione, ad esempio per dati del file system, dati di Microsoft Exchange e dati di Microsoft SQL Server.

Nella Figura 2 è illustrato un sistema logico di backup e ripristino LAN.

Backup e ripristino LANFigura 2
Backup e ripristino LAN

Tra i vantaggi del processo rientrano:

  • Unità a nastro che non necessitano di un collegamento diretto ai server;
  • Applicazioni di backup eseguite su server dedicati;
  • Agenti client che trasferiscono i dati attraverso la rete LAN a un server di backup;
  • Livello più elevato di scalabilità e condivisione di singole periferiche a nastro

Tra gli svantaggi del processo rientrano:

  • Possibile riduzione delle prestazioni nei server e nella rete a causa delle notevoli dimensioni degli insiemi di dati
  • Traffico di backup aggiuntivo con conseguente consumo della larghezza di banda della rete
  • Pianificazione obbligatoria del processo di backup e ripristino

È possibile eseguire la copia di sicurezza delle periferiche NAS utilizzando gli agenti di backup o il protocollo NDMP (Network Data Management Protocol). Per ulteriori informazioni, fare riferimento alla sezione “Progettazione dei servizi per periferiche NAS” nel modulo “Progettazione dei servizi di backup e ripristino“.

Backup e ripristino SAN

La possibilità di integrare sottosistemi di spazio su disco con il processo di backup e ripristino consente di usufruire di varie opzioni per la distribuzione di soluzioni di protezione dei dati in ambienti SAN. Le tecnologie SAN sottostanti offrono diverse alternative per il backup e il ripristino dei dati residenti in archivi SAN. Tali opzioni vengono descritte in dettaglio nella sezione “Progettazione dei servizi” del modulo “Progettazione dei servizi di backup e ripristino”.

Nella Figura 3 è illustrato uno scenario di backup SAN.

processo di backup e ripristino SAN rientranoFigura 3
Esempio di scenario di backup SAN

Vantaggi

Tra i vantaggi del processo di backup e ripristino SAN rientrano:

  • Carico del server ridotto

Il percorso tra la periferica di archiviazione e la periferica di backup non include il server; pertanto il carico sul server è ridotto.

  • Carico della rete LAN ridotto

    L’esecuzione dei backup non richiede il trasferimento dei dati attraverso la rete LAN.

  • Soluzione di archiviazione ottimizzataI sistemi SAN vengono progettati per ottimizzare l’efficienza dei trasferimenti di dati, consentendo processi di backup e ripristino più rapidi.

Svantaggi

Tra gli svantaggi del processo di backup e ripristino SAN rientrano:

  • SpesePer questo tipo di backup è necessaria una rete SAN, che implica costi di progettazione e distribuzione elevati.
  • Compatibilità delle perifericheLe periferiche di backup e ripristino devono essere compatibili con la rete SAN.

Utilizzo di tecnologie basate su istantanee per operazioni di backup e ripristino

Un’istantanea è un meccanismo che offre un’immagine coerente di un determinato file system o volume di dati in un momento specifico. Se integrate con una soluzione di backup e ripristino, le istantanee sono in grado di offrire una protezione dei dati efficiente e una soluzione ad elevata disponibilità con impatto minimo o nullo sui server di produzione o sulle risorse di rete. È possibile utilizzare un’istantanea come punto di riferimento per un’operazione di backup e continuare a modificare i dati principali, senza influire sull’operazione di backup dopo l’esecuzione dell’istantanea. Questo approccio consente backup senza intervalli di esecuzione appositi e ripristini pressoché immediati.

La tecnologia basata su istantanee può essere suddivisa in due categorie generali:

  • Istantanee basate sull’hardware

Queste istantanee variano a seconda dei sottosistemi del disco e vengono eseguite a livello dei sottosistemi di spazio su disco.

  • Istantanee basate sul software

Queste istantanee utilizzano la funzionalità copy-on-write e vengono eseguite a livello di sistema host.

La scelta tra queste due opzioni dipende dal numero di sistemi host e dai dati di produzione per cui è necessaria l’istantanea. Poiché l’istantanea non include una funzionalità di backup e ripristino, è necessario integrare e coordinare l’istantanea e le operazioni di backup con l’applicazione che gestisce i dati in modo da ottenere una versione coerente e affidabile dei dati sui supporti di backup.

Nella Figura 4 è illustrata un’istantanea basata sul software che utilizza il processo copy-on-write.

Nota: le istantanee basate sull’hardware dipendono direttamente dalla soluzione hardware selezionata; pertanto non vengono descritte in dettaglio in questo modulo.

 processo copy-on-write

Figura 4
Istantanea basata sul software tramite il processo copy-on-write

In questo diagramma, le operazioni di scrittura su disco vengono monitorate per consentirne la replica tramite un processo copy-on-write. Dopo l’esecuzione di un’istantanea, il blocco di dati modificato viene utilizzato come immagine per il backup in base all’indirizzo della relativa posizione identificato dal processo copy-on-write.

In caso di utilizzo di tecnologie basate su istantanee in una soluzione di backup e ripristino dell’organizzazione, è possibile adottare diversi approcci. I servizi Copia shadow del volume sono una funzionalità di Windows Server  che offre un’infrastruttura per la creazione di copie basate su istantanee relative a un momento specifico di uno o più volumi.