Aggiornare i driver in Windows


Come trovare i driver per il computer

Come trovare i driver per il computer

I driver sono l’elemento software che fa funzionare le periferiche hardware. Senza di loro, il computer sarebbe un ammasso di ferraglia.

Anche se Plug’n’play, USB, autoinstallanti e semplici da usare, le periferiche connesse al nostro personal computer hanno bisogno dei driver per funzionare. I driver sono i programmi, scritti in maniera convenzionale, che spiegano al sistema operativo come dialogare con la scheda video, audio, la Web cam o lo scanner. Senza driver il nostro computer non potrebbe riconoscere neppure la tastiera o il mouse e sarebbe, di fatto, inutilizzabile. I sistemi operativi moderni vengono forniti con molti driver già installati, per cui le periferiche più comuni, come per esempio il monitor, sono riconosciute automaticamente senza bisogno di intervento da parte dell’utente.  



Quando però installiamo un nuovo apparecchio, dovremo fornire al sistema tutte le informazioni necessarie, che la maggior parte delle volte sono raccolte in un CD-ROM o in una chiavetta Usb accluso alla confezione originale. Come tutti i programmi, succede talvolta che i driver siano soggetti a errori o problemi. Se una periferica smette improvvisamente di funzionare, prima di pensare a un danno hardware più serio, si può ipotizzare un problema nel driver, che spesso si risolve con una semplice reinstallazione.

I driver, infine, possono essere aggiornati dalle case produttrici, che aggiungono così nuove funzioni alla periferica o risolvono problemi riscontrati durante la vendita. In questo caso, le versioni aggiornate dei driver si trovano sul sito del produttore, che conviene visitare una volta all’anno, giusto per tenersi informati. Vediamo come verificare la salute dei driver nel nostro computer e risolvere eventuali problemi. Il sistema operativo che abbiamo usato è Windows: per effettuare modifiche in questo settore occorre effettuare il login come amministratore di sistema.

  1. Per verificare se tutti i driver sono correttamente installati, occorre aprire la finestra “Gestione periferiche”. Una scorciatoia da tastiera è la pressione del tasto WIN assieme al tasto Pausa/Interr, ma si può anche seguire il percorso più lungo (e sicuro) del Pannello di controllo. Aprite il menu Start/Pannello di controllo e fate doppio clic sulla scheda Sistema. Spostatevi nella scheda Hardware e fate clic sul pulsante “Gestione periferiche”. In pochi secondi si aprirà una finestra che mostra lo stato di tutte le periferiche connesse al computer. Le prime, evidenziate da un punto interrogativo giallo, sono quelle che hanno problemi di driver. Fate clic sul segno “+” per espandere l’elenco e verificate cosa c’è che non funziona. Nel nostro caso è lo scanner: facciamoci doppio clic sopra. Se ovviamente non vediamo alcun punto interrogativo giallo, vuol dire che il nostro sistema è a posto. Possiamo comunque utilizzare i passi seguenti se desideriamo cambiare un driver funzionate con una versione più aggiornata.
  2. Nel riquadro “Stato periferica” possiamo leggere qual è il problema che affligge il nostro driver. Al problema è associato anche un consiglio, che nel 90% dei casi si traduce in “Reinstallare il driver”. È il momento di recuperare il CD-ROM o la chiavetta Usb che era contenuto nella confezione originale, oppure cercare un driver aggiornato su Internet presso il sito del produttore della nostra periferica (normalmente si trovano nella sezione “Download”). Facciamo clic sulla scheda “Driver”.
  3. Procediamo con l’installazione, facendo clic sul pulsante “Aggiorna driver”. Windows non cancella, ma archivia i driver che sostituiamo, creando automaticamente un punto di ripristino. Nel caso in cui si verifichino problemi alla periferica, dopo l’aggiornamento, potremo sempre rimediare tornando in questa finestra e selezionando il pulsante “Ripristina driver”.
  4. Una procedura automatica ci guida nella scelta del driver. Se avete con voi il disco con i driver (o se li avete scaricati da Internet) mettete il segno di spunta a fianco di “Installa da un elenco o percorso specifico”, altrimenti lasciatelo a fianco di “Installa il software automaticamente”: in questo caso il vostro intervento è terminato, ma il driver sarà scelto da Windows tra quelli disponibili al suo interno, che spesso non sono sufficienti. Fate clic su “Avanti”.
  5. Il sistema vi chiede dove si trova il driver. Potete lasciare a lui il compito di individuarlo su CD-ROM ochiavetta Usb, ovviamente dopo averli inseriti nel lettore, oppure indicare il percorso di ricerca, facendo clic su “Sfoglia” e quindi sfogliando i dischi e le varie sottocartelle, fino a quando il pulsante “OK” diventerà utilizzabile. Ciò significa che il sistema ha trovato il file del driver e potete fare clic su “OK” per continuare l’installazione.
  6. Il sistema impiegherà qualche secondo a copiare il driver dal disco e, in qualche caso, potrà chiedere anche l’inserimento del CD-ROM di Windows. Al termine chiudete l’installazione guidata con un clic su “Fine”.
  7. Da questo momento la periferica dovrebbe funzionare correttamente. Per verificare che il driver sia stato installato bene, potete ripetere la procedura del passo 1. Questa volta non troverete più punti interrogativi, ma dovrete cercare la periferica nell’elenco suddiviso per tipologie. Per una ulteriore conferma, dopo averla trovata, fateci doppio clic sopra.
  8. Si aprirà la finestra che abbiamo visto al passo 2. Facciamo clic sulla scheda Driver e scegliamo “Dettagli driver”. Si aprirà una finestra che ci mostrerà il percorso del driver funzionante e correttamente istallato. Se volete, fatene una copia di sicurezza, magari assieme agli altri driver di tutte le periferiche, che conserverete su un CDROM o su un disco separato. Avrete così sempre a portata di mano tutti i driver in caso di malfunzionamenti o di formattazioni del disco fisso. 

 Glossario

Amministratore di sistema:

Nei sistemi multiutente, è la persona che ha accesso a tutte le caratteristiche del sistema e che può variarne a piacere la configurazione hardware e software. Se siete un utente unico di Windows , siete automaticamente amministratore di sistema.

Driver:

In inglese significa “guida” ed è il programma che controlla o regola un dispositivo hardware, per esempio la stampante o il disco fisso, consentendone il corretto funzionamento.

Login:

Procedura di autenticazione per accedere a determinati servizi software, che richiede l’inserimento di uno username e di una password segreta.



Periferica:

Termine usato in informatica per indicare qualsiasi componente hardware esterno collegato al computer. Stampante, modem, joystick, Web cam e scanner sono tutte periferiche.

Plug’n’play:

“Plug and play”, cioè “metti la spina e comincia a funzionare”. Uno standard sviluppato da Microsoft e Intel che consente a un computer di riconoscere e configurare automaticamente alcune periferiche.

Punto di ripristino:

Funzione introdotta da Windows Me e presente anche in  tutte quelle successive , che “fotografa” lo stato del sistema operativo prima di apportare modifiche rilevanti. In caso di necessità, il sistema è in grado di tornare da solo allo stato precedente la modifica.

 Come trovare i driver !

Il driver è un file con estensione “.inf” che viene riconosciuto automaticamente dal sistema operativo con la procedura riportata in questo Passo a passo. Talvolta le case produttrici di periferiche costruiscono dei programmi di installazione che si occupano automaticamente di installare il driver, ma se sfogliate il contenuto del CD-ROM o del floppy disk troverete sicuramente il famoso file “.inf”. Quando acquistate una periferica, soprattutto usata, chiedete sempre il disco dei driver. Se non c’è, verificate almeno su Internet se è disponibile, altrimenti è molto probabile che non riuscirete a portare a termine l’installazione. Per trovare driver aggiornati o recuperare quelli perduti, partite sempre dal sito del produttore, oppure avvaletevi di uno dei numerosi siti che offrono raccolte di driver o di indirizzi di produttori come Driveritalia (www.driveritalia.it) . Potete anche effettuare ricerche sui motori come Google (www.google.it) o Virgilio (www.virgilio.it) scrivendo il nome della periferica e “driver + download”.

A causa della diversità dei moderni hardware e sistemi operativi, i driver funzionano in molti ambienti diversi.

I driver possono interfacciarsi con:

stampanti
schede video
Schede di rete
Schede audio
(per dispositivi di puntamento come mouse , tastiere , USB , ecc)
Archiviazione informatica dispositivi come hard disk , CD-ROM e floppy disk autobus ( ATA , SATA , SCSI )
Implementazione di supporto per diversi file system
Scanner di immagini
Fotocamere digitali




Per il software:
Permettendo al sistema operativo accesso diretto alle risorse hardware Implementazione di un’interfaccia per software non-driver (ad esempio, TWAIN )